Il Week End della Beneteau 25 Volvo Cup 2003

Cala Galera 4 aprile 2003 Annullato il primo giorno della seconda tappa della Beneteau 25 Volvo Cup 2003 Il vento ha tradito ieri le 44 imbarcazioni presenti a Cala Galera per la seconda tappa della Beneteau  25 Volvo Cup. Un grecale con raffiche oltre i 25 nodi in mattinata e ancora molto fresco nel pomeriggio ha impedito di disputare le regate organizzate dal Circolo Nautico e della Vela Argentario. Vento quindi oltre il limite massimo della classse, fissato a 25 nodi, e tutto rimandato a oggi. Il comitato di regata ha fatto uscire i concorrenti in mattinata, ma ha purtroppo dovuto desistere. Nel pomeriggio invece i velisti hanno atteso sulla terrazza del circolo le decisioni del comitato presieduto da Giovanni Capitani che è uscito in mare per valutare le condizioni sul campo. E’ saltato quindi il programma che prevede per ciascuna delle quattro tappe della Beneteau 25 Volvo Cup nove prove in tre giorni di regata e adesso si opta per sei prove in due giorni con la possibilità di scartare il piazzamento peggiore. Edoardo Barni, presidente della classe Beneteau 25, ha elogiato la compattezza della classe, decisa a non regatare in condizioni così estreme, e ha ricordato come lo scorso anno, proprio a Cala Galera, si sia vissuta un’esperienza analoga. “Il vento il primo giorno è stato troppo forte e siamo rimasti in porto a prendere il sole. Negli altri due giorni abbiamo invece disputato splendide regate. Speriamo che sia così anche quest’anno.‰ Rimane quindi inalterata la classifica della Volvo Cup che, dopo la tappa di Alassio vede in testa Goody Penguin-Conte of Florence di Andrea Magni, con Paolo Semeraro alla tattica. Cala Galera 5 aprile 2003 Bellissime regate alla Beneteau 25 Volvo Cup 2003 Mare piatto e vento regolare per la seconda giornata della tappa di Cala Galera della Beneteau  25 Volvo Cup. Con un’intensità tra gli 11 e i 16 nodi, il vento ha consentito lo svolgimento regolare delle tre prove in programma. Quarantuno i Beneteau 25 al via e vittoria di Fiamma, timonata da Giuliano Zito, nella prima regata. Le altre due sono state appannaggio di Just a coyote condotto da Milo Castrichella. Bellissimo lo spettacolo offerto dai concorrenti nelle acque dell’Argentario con regate molto combattute e flotta sempre compatta nel percorso a bastone posizionato davanti a Cala Galerea. A fine giornata non sono mancate le proteste tra concorrenti che hanno impegnato sino a sera la giuria del Circolo Nautico e della Vela Argentario. Qualche barca è infatti incorsa in errori di nanovra, cisono state leggere toccate ma niente di grave per scafi ed equipaggi. Per somma di piazzamenti, la vittoria di giornata è andata a Fiamma, con un primo, un sesto e un secondo posto. Fiamma appartiene al circolo velico organizzatore della manifestazione ed è timonata da Giuliano Zito che ha dichiarato: “La prima e la terza regata sono state abbastanza regolari, mentre nella seconda c’è stato un buco di vento durante la seconda bolina. Con sole splendente e mare calmo le condizioni erano veramente ideali. Come sempre i concorrenti erano accaniti: ho visto piazzarsi male equipaggi titolati e primeggiare equipaggi meno accreditati.” Comde sempre la giornata si è conclusa con le premiazioni all’hospitality Volvo con una merenda a base di prosciutto San Pietro e vino Ruffino. Domani sono in programma altre tre prove che concluderanno la seconda tappa della Beneteau 25 Volvo Cup 2003. Cala Galera 6 aprile 2003 Conclusa la seconda tappa della Beneteau 25 Volvo Cup 2003 Cala Galera ˆVento da levante a circa cinque nodi per le due regate conclusive della seconda tappa della Beneteau 25 Volvo Cup 2003 disputate oggi a Cala Galera e organizzate dal Circolo Nautico e della Vela Argentario. La prima prova è stata vinta da Siddharta di Massimo Cipollone davanti a Le coq hardì di Giampaolo Pavesio (con a bordo il campione europeo 2001, Raimondo Chappa) e a Yoda di Marcello Focosi. Nella seconda prova si è imposto Kriss di Fulvio Cuccurullo che ha preceduto Fra Martina TNT dei fratelli torinesi Pavesio, con alla tattica Lorenzo Bressani. Terzo Le coq hardì. Era più favorevole partire verso la boa e non verso il comitato di regata. La lotta tra i concorrenti è stata serratissima e, in entrambe le prove, più di metà flotta è partita in anticipo con il risultato di dare la partenza con bandiera nera. Questo significa che non erano più ammesse partenze anticipate, pena la squalifica. E nella seconda prova la squalifica è arrivata per Ballalinda  Flag e Nanuk. Sommando le prove di oggi con le tre disputate ieri, la seconda tappa della Beneteau 25 Volvo Cup 2003 è andata a Fra Martina TNT davanti a Just a coyote di Milo Castrichella con a bordo Francesco Cruciani, uno dei velai di Mascalzone Latino. Terzo B & C di Marco Martegiani (con il veneziano Salvatore Eulisse, quarto Nanuk di Gian Rocco Catalano che ha preceduto Le coq hardì. Sesto Dodo Gorla con Isocom Bimba. I fratelli Pavesio, armatori di Fra Martina, si sono dichiarati molto soddisfatti sia della loro prestazione, sia del livello tecnico raggiunto da tutti i concorrenti. “Nelle regate di Cala Galera ci siamo comportati con grande regolarità conquistando due secondi, due quinti e un sep timo posto (che abbiamo scartato). Tra il primo e l’ultimo arrivato non ci sono stati mai più di cinque minuti di distacco e questo dimostra come tutti siano cresciuti tecnicamente rispetto all’anno scorso. Sarà veramente duro mantenersi sempre nelle prime posizioni e prevediamo un campionato italiano a Palermo a giugno davvero combattuto e incerto.” La prossima tappa della Beneteau 25 Volvo Cup 2003 sarà a Gaeta dal 9 all’11 maggio.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.