È IN EDICOLA NAUTICA DI GENNAIO

E’ arrivato in edicola il numero 633 di “Nautica”, disponibile come sempre in edizione digitale (www.nautica.it/digitale).

 

All’interno troverete i seguenti articoli:

Mets 2014 – La fantasia al potere.

La fiera di Amsterdam per gli accessori, la componentistica e i materiali per la nautica, si conferma in grande crescita e molto interessante. Tanti i nuovi prodotti esposti, molte le idee innovative. Massiccia l’adesione delle industrie italiane, le più numerose tra i padiglioni della manifestazione olandese.

 

La carena del futuro sarà variabile? – Cambiare forma.

Lo scafo di una barca o le appendici di carena che cambiano forma in acqua per adattarsi alle diverse condizioni di funzionamento e diventare più efficienti… più simili ai pesci. Stiamo parlando di fantascienza?

 

Rimediare a qualche inconveniente – Senza macchia.

In barca è sempre in agguato. L’ambiente è certamente meno protetto e stabile dell’abitazione e dunque più esposto all’assalto della “macchia”, come pure di grasso, muffe, ruggine, e persino sangue. Abbiamo testato alcune soluzioni, per mostrarvi concretamente gli effetti riscontrati. In questa prima puntata cominciamo con le vele e la tappezzeria.

 

Caratteristiche, funzioni, normativa – Il VHF nautico.

Dotazione di sicurezza obbligatoria oltre le 6 miglia nautiche dalla costa, il VHF di bordo si evolve con nuove funzionalità, rivolte a una migliore salvaguardia della vita umana in mare. Un piccolo viaggio attorno a questo utile apparato, approfondendone qualche dettaglio.

 

Un binomio indissolubile – Il porto e la barca.

Punto di partenza o meta agognata, luogo di ricovero o rifugio provvidenziale, il porto è un microcosmo nel quale la capacità marinara si esprime persino meglio di quanto avvenga in mare aperto. Le sue caratteristiche, le sue insidie, la sua storia.

 

La Spagna verde dell’Atlantico – La costa Cantabrica.

Un itinerario che percorre i luoghi della tradizione marittima del nord della Spagna: una striscia di terra che si estende dal confine francese alla Galizia, stretta tra il mare e le imponenti cime della Cordillera Cantabrica. Dai Paesi Baschi, procedento per 600 chilometri verso occidente, dopo aver attraversato la Cantabria e le Asturie, si giunge alle pendici dell’imponente faro romano di La Coruña, il più antico del mondo, e, infine, a Finisterre, là dove gli antichi credevano che il sole tutte le sere s’immergesse nel mare.

 

Svelati inoltre pregi e difetti delle seguenti imbarcazioni:

Italia Yachts – Italia 15.98

Absolute – Navetta 58

Boston Whaler – 350 Outrage

Invictus Yachts – Invictus 280 GT

 

 

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.