Iniziato il Mondiale Mumm 30

Una sola prova sul campo di regato dell’Elba, a causa delle condizioni meteorologiche che hanno ritardato fino al pomeriggio la partenza Portoferraio, 8 ottobre 2003 – Condizioni meteorologiche “tormentate” nel vero senso della parola hanno caratterizzato la giornata di esordio al Campionato Mondiale Mumm 30, la manifestazione voluta da Vincenzo Onorato con l’organizzazione del Mascalzone Latino Sailing Team di concerto con il Comitato Circoli Velici Elbani e con il patrocinio del Comune di Portoferraio. Infatti la giornata si apriva con un vento sostenuto da ponente e mare formato che impediva persino la partenza delle navi per Piombino: il comitato di regata. presieduto dallíamericano Peter Reggio (principal Race officer all’ultima Louis Vuitton Cup), decideva percio’ per un rinvio indeterminato della partenza in attesa di un miglioramento delle condizioni. Finalmente nel primo pomeriggio il vento si stabilizzava da maestrale con intensità intorno ai 18-20 nodi permettendo cosi’ alla flotta di dirigersi sul campo di regata. Dopo ripetuti richiami generali (per la precisione sei che si concludevano con una partenza con bandiera nera e relativa squalifica di 7 concorrenti) alle ore 16.00 circa, allorquando il vento si stabilizzava intorno agli 8/10 nodi, partiva ufficialmente la prima regata del Mondiale Mumm 30 2003 con la scelta del percorso a bastone su quattro lati (10 miglia in totale). Migliore della flotta è risultato il team svizzero di Olympic guidato da Jean-Marc Monnard e dal tattico Etienne David. Seconda eccellente posizione per gli armatori torinesi, campioni europei in carica, Claudio Recchi (timoniere) e Carla Silva Ubertalli con líimbarcazione Cheyenne con il tattico neozelandese Hamish Pepper. Terzo posto per il milanese Savino Formentini al timone di Bitipi (timoniere il sanremese Flavio Grassi), quarto per il team legure di Shining Jr. guidato da Alessandro Zampori con Gianni Sommariva e Pietro D’Ali’, quinto posto per Fiamma dei romani Alessandro Barnaba (tiomoniere) e Matteo Del Fante (tattico lo sloveno Branco Brcin). Domani a partire dalle ore 11.30 il programma continua con altre tre prove su percorso a bastone.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.