Key West 2005

Con un vento da N-NE di 21 nodi, la seconda giornata di regate della Key West 2005 ha visto le 295 barche partecipanti, divise in 21 classi, affrontarsi sulle due regate previste. Ancora prestazioni di prestigio per gli azzurri, con Mascalzone Latino, timonato personalmente dall’armatore Vincenzo Onorato, coadiuvato nella tattica da Adrian Stead, che ha conquistato un 5° ed un 9° posto, tra i 18 Farr 40, mentre è passato al comando Mean Machine di Peter De Ridder, con una vittoria ed un primo posto, seguito da Morning Glory di Hasso Plattner, con Russell Coutts alla tattica. Exploit dell’olimpionico di 470 Gabrio Zandonà che, al timone di Joe Fly di Giovanni Maspero, ha vinto la prima prova ed è arrivato terzo nella seconda, passando al secondo posto in classifica, tra i 58 Melges in gara, dietro a Pegasus 575 di Bill Hardesty, con l’iridato Flavio Favini, al timone della svizzera Blu Moon, di Franco Rossini, in sesta posizione. Questa sera ancora due prove come da programma.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.