L’Amante di Renato Velliviero E’ il Nuovo Campione Italiano Classe Ufo

Condotta da un grintosissimo Oscar Tonoli, l’imbarcazione Gardesana ha battuto rispettivamente di uno e due punti il Campione in carica, il veneziano Dodo Gorla ed il triestino Noe’. Combattutissime le 7 prove su un campo di regata ben disposto e con condizioni di meteo e onda molto varie. Si è infatti corso giovedi’ con venti variabili con un colpo di vento alla fine della seconda prova, venerd” con sole e Bora in attenuazione e successivamente con termica in crescita fino a 12 nodi e sabato la sesta e sep tima prova con cielo coperto, onda e vento da levante di intendità variabile tra i dieci ed i venti nodi. Come si era capito dal Warm Up di domenica scorsa, nessuno dei primi tre è mai riuscito a prevalere sull’altro: quando infatti Gorla col suo Poison-Tau sembrava in difficoltà a causa di un OCS che bruciava un ottimo secondo posto alla fine della terza prova, si imponeva autoritariamente nella quarta e nella quinta rimettendosi in lotta per il titolo. Cosi’ Gianfranco Noe’ ed i ragazzi del Cattivik che sembravano ormai fuori dai giochi, anche a causa di una squalifica nella terza prova, vincevano con distacco la sesta e sep tima concludendo ad un punto da Gorla e due da Tonoli. Il duello Tonoli Gorla è stato comunque il più appassionante; ieri mattina infatti alla fine della sesta prova, a Gorla bastava arrivare davanti a Tonoli per essere confermato Campione Italiano per il secondo anno consecutivo; fin dalla partenza i due si marcavano disinteressandosi del resto del gruppo dando luogo ad un testa a testa appassionante. Alla prima bolina era in vantaggio L’Amante di un paio di lunghezze ma Gorla si esibiva in una poppa mitica in cui riusciva a superare e staccare Tonoli, che restava indietro per la bolina e poppa successive. Nell’ultima bolina, dopo un controllo a distanza di Poison, Tonoli si faceva sotto fino ad incrociare Poison Tau a poche lunghezze dalla boa di bolina; Gorla prendeva la sinistra e Tonoli la destra (scelta rivelatasi vincente). Da questo punto in poi L’Amante guadagnava quelle poche lungezze che le permettevano di concludere al terzo posto la sep tima prova e vincendo il Titolo Italiano, relegando al quinto posto Gorla che cos” terminava secondo in classifica generale. Nel secondo gruppo di classifica, serratissima la lotta per il quarto posto che vede ben cinque imbarcazioni in tre punti, classificatesi nell’ordine: La Fenice, Il Mercatino, Calzedonia, Baraimbo, Scheggia.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.