L’America’s Cup World Series di Scena a Plymouth tra il 10 e il 18 sep tembre

Barche impegnative dal punto di vista fisico e il nuovo format dell’evento definiscono un nuovo standard per le regate di Coppa L’America’s Cup è in viaggio verso l’Inghilterra. E con essa alcuni dei migliori velisti al mondo, pronti a darsi battaglia su alcune delle barche più impegnative dal punto di vista fisico che mai siano state costruite: gli AC45, catamarani di ultima generazione dotati di ala rigida. Attesa a Plymouth, una delle località preferite dagli appassionati di vela britannici, l’America’s Cup World Series si svolgerà tra il 10 e il 18 sep tembre davanti alla folla radunata sul celebre Plymouth Hoe. Le basi dei team sono già operative, le strutture sul lungomare sono prossime al completamento e c’è chi ha già iniziato ad allenarsi in zona. A una sep timana dall’inizio delle regate valide per la seconda tappa dell’America’s Cup World Series, tutti i pezzi stanno finendo al loro posto. Per alcuni dei velisti britannici protagonisti dell’evento, l’occasione di poter regatare nelle acque di casa è di quelle da non perdere. Chris Draper, skipper di Team Korea, sottolinea: “Incrociare nelle acque amiche, davanti ad amici e familiari, sarà senza dubbio fantastico. E poi il pubblico potrà godere di un punto di vista unico, dato che il campo di regata è al centro di un anfiteatro naturale”. “Non vedo l’ora di essere tra le boe: Plymouth la conosco ma non ci ho regatato più di tanto – prosegue Draper – Dopo Cascais, dove il risultato complessivo ci ha soddisfatto, abbiamo fatto analisi molto approfondite e maturato idee molto interessanti che non vediamo l’ora di mettere in pratica, certi di un miglioramento delle performance in alcuni sep tori chiave”. Ma il team coreano non sarà il solo a essere di scena nelle acque di Plymouth. Nove team, presenti in rappresentanza di sep te nazioni, si ritroveranno in Inghilterra per rinnovare la loro rivalità a bordo degli AC45, che hanno dimostrato di essere lo strumento perfetto per garantire lo svolgimento di regate avvincenti e combattute. Quella in programma in Inghilterra sarà la seconda tappa dell’America’s Cup World Series. Nell’evento di apertura, disputato a Cascais il mese scorso, Oracle Racing spithill ha vinto il titolo del match race, mentre Emirates Team New Zealand si è imposto nella Super Sunday, regata di flotta secca che ha chiuso la manifestazione. La classifica dell’AC World Series 2011-2012 1. Emirates Team New Zealand (NZL), skipper Dean Barker 2. Artemis Racing (SWE), skipper Terry Hutchinson 3. ORACLE Racing Spithill (USA), skipper James Spithill 4. ORACLE Racing Coutts (USA), skipper Russell Coutts 5. Green Comm Racing (ESP), skipper Vasilij Zbogar 6. Aleph (FRA), skipper Bertrand Pacé 7. Team Korea (KOR), skipper Chris Draper 8. Energy Team (FRA), skipper Loïck Peyron 9. China Team (CHN), skipper Charlie Ogletree A Plymouth debutterà il nuovo skipper di China Team, Charlie Ogletree, che a Cascais era già a bordo nel ruolo di tattico. Andreas Hagara, specialista di multiscafi austriaco plurititolato, sarà al timone. Thierry Barot, CEO di China Team, ha commentato: “Il nostro obiettivo è quello di costruire un team nell’ambito del quale ognuno ricopra un ruolo fondamentale e, al tempo stesso, abbia la flessibilità tale da regatare in contesti e acque differenti. Questo, secondo noi, aiuterà ad esaltare le doti di ciascun membro dell’equipaggio”. L’evento di Plymouth si aprirà con la disputa dei Plymouth AC Preliminaries, una serie di quattro regate di flotta che si svolgeranno tra sabato (partenza 14.10) e domenica (partenza 15.00), e dell’AC 500 Speed Trial. Lunedì e martedì saranno day off e anticiperanno lo svolgimento del Plymouth AC Match Race Championship, al via mercoledì. I team disputeranno una serie di regate di flotta e di duelli uno contro uno nel corso di tre giornate che varranno come qualificazione alle finali del sabato. Il gran finale dell’appuntamento britannico è previsto per domenica 18 sep tembre quando una regata di flotta secca servirà per decidere il vincitore dell’AC World Series Plymouth Championship. Il Comitato Organizzatore attende una grande risposta da parte del pubblico, tanto in acqua quanto a terra. Il campo di regata sarà posizionato molto a ridosso della costa, all’interno del molo frangiflutti, in modo da garantire un punto di vista privilegiato a quanti si troveranno a seguire le regate dal Plymouth Hoe. Il Villaggio America’s Cup sta prendendo forma tra il lungomare e il Millbay Docks, dove il pubblico potrà godere di spettacoli e intrattenimento live. La tappa di Plymouth è la seconda tappa dell’edizione 2011-2012 dell’America’s Cup World Series. Dopo l’Inghilterra i team si recheranno negli Stai Uniti, a San Diego, dove le regate sono previste tra il 12 e il 20 novembre. Per seguire l’azione dal vivo, gli spettatori potranno collegarsi al canale YouTube dell’America’s Cup (http:/www.youtube.com/americascup). Tramite una serie di canali video ognuno potrà scegliere se guardare l’azione tramite le telecamere montate a bordo degli AC45, oppure tramite una vista aerea del campo di regata. Saranno inoltri disponibili alcuni canali audio, con commento tecnico o standard di ogni singola prova. I video saranno poi archiviati e resi disponibili nella sezione ondemand del canale YouTube stesso.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE