L’Arsenale Apre al Salone Nautico Internazionale di Venezia

5° Salone Nautico Internazionale di Venezia Festival del Mare 11 – 19 marzo 2006 Roma, 31 gennaio – E’ stato presentata questa mattina, presso il Ministero Attività Produttive, la 5° edizione del Salone Nautico di Venezia. A presentare l’evento, Paola Saluzzi, madrina di questa edizione della kermesse veneziana. A fare da padrone di casa, l’On.le Giuseppe Galati, sottosegretario del Ministero Attività Produttive con la delega agli incentivi per l’impresa. “Grazie alla legge 488 – sottolinea Galati – dal 2001 sono stati finanziati 165 progetti di cantieristica navale in 12 regioni, tra cui il Veneto, per un investimento complessivo di 125 milioni di euro e un incremento occupazionale di 3.897 unità: più del doppio rispetto al quinquennio 1996-2001 in cui l’incremento è stato di 1.531 unità. Nel sep tore dei porti turistici sono state agevolate, invece, 25 iniziative per un investimento complessivo di 14 milioni di euro e un incremento occupazionale di circa 300 unità”. L’Arsenale Grande evento al Festival del Mare di Venezia. “Sarà possibile visitare un’area della città che da sempre è riservata a pochi, conservandola con un’alone di segretezza: l’ Arsenale” ha annunciato oggi Carlo Trevisan, amministratore delegato del Salone Nautico Internazionale di Venezia. Ora il Salone Nautico Internazionale di Venezia alza la svela. Un’occasione unica per accedere ad un luogo pregno di storia e dall’eccezionale architettura che oltre ad essere considerato un vero condensato di Venezia e del suo passato, riassume la complessità e la magnificenza della Serenissima. Al suo interno saranno organizzate delle visite guidate e un servizio di trasporto-navetta lo collegherà alla Stazione Marittima che ospita il Salone. Annunciato oggi anche l’ingresso della Venezia Terminal Passeggeri, che gestisce la Stazione Marittima, nella società che organizza il Salone, Consormare Spa. La notizia è stata resa nota dall’amministratore delegato della VTP, Roberto Perocchio, che oggi ha ricordato il primato del porto di Venezia come home port leader nel Mediterraneo. Nell’elenco mondiale dei porti Venezia ha adirittura superato New York. Festival del Mare Il Salone Nautico Internazionale di Venezia, giunto alla sua quinta edizione, esprimerà con un nuovo nome la filosofia che ne ha determinato la crescita in questi ultimi anni: Festival del Mare. Una manifestazione dinamica, una sorta di navigazione tra le numerose sezioni espositive, in itinere. Come Ulisse che, di isola in isola, va metaforicamente alla ricerca della conoscenza, il visitatore del Salone 2006 partirà per un viaggio alla scoperta dei tanti diversi modi di vivere il mare, trovando in ogni porto, in ogni sezione, nuove proposte ed emozioni certe. “Siamo lieti di sostenere questo grande evento – spiega Fabio Gava, assessore della Regione del Veneto – così come abbiamo fatto dalla prima edizione allo scopo di incentivare il turismo, nautico e non, come anche tutta l’economia che ruota intorno alla nautica e alla cantieristica nella nostra regione”. Un modo nuovo di comunicare, di far conoscere il mare e tutte le passioni che lo circondano, anche a chi piace guardarlo e sognare, seduto sulla banchina. Ha, inoltre, avuto avvio oggi con la partecipazione di Isabel Andrieux, la collaborazione con lo Yacht Club del Principato di Monaco, a sottolineare l’unicità che accomuna Montecarlo e Venezia. Molte le aree che compongono il Salone, gli accessori, prodotti finanziari ed assicurativi specifici per le attività marittime, i sapori del mare, turismo, crociere e traghetti, balneazione, charter e viaggi, tempo libero, ambiente, pesca e salute, enogastronomia di alta qualità, la moda mare, il beach wear, l’abbigliamento da crociera, il casual da escursione, il tecnico da regata, saranno esposti nei loro contesti naturali. Tanti momenti unici, dedicati, non omologati, in cui tutte le proposte espositive troveranno la massima valorizzazione, con ambientazioni ad hoc, arredi specifici, denominazioni evocative ed ogni altro elemento che possa meglio comunicare il prodotto. Il Festival del Mare ospiterà anche “Beach Dream”: uno specifico progetto di comunicazione ideato per le aziende che operano nei sep tori attigui alla nautica, in particolare il beach style, con costumi da bagno, calzature ed accessori, articolato su tre azioni specifiche: Beach Dream Magazine, Beach Dream Tour e Beach Dream Show. Non solo, anche HI. QU. (high quality), serie limitate e nuovo lusso. Eventi Il Salone di Venezia, già nelle scorse edizioni, si è saputo distinguere per le tante attività in acqua organizzate nell’Arena Watershow, uno stadio sull’acqua reso possibile grazie anche alla collaborazione della Camera di Commercio di Venezia. Un’area dedicata agli eventi sportivi che quest’anno ospita un velista d’eccezione, Mauro Pelaschier, ex timoniere di “Azzurra”, la barca che ha rappresentato il debutto italiano all’America’s Cup nel 1983. Cronista di questi eventi sarà Cino Ricci, già skipper di “Azzurra”. Nuovi riflettori, quindi, sul bacino acqueo dove troveremo, tra gli “ospiti” più attesi, due WOR 60. Dagli oceani più profondi e direttamente dal giro del mondo, due prestigiose imbarcazioni che testimoniano la predisposizione del Salone alla vela: la Ammer Sport Too e l’Assa Abloy, fornite al Salone da Race&Cruiser. Saranno quasi dei testimonial per la prossima edizione e accompagneranno la rassegna veneziana dall’inaugurazione fino alla chiusura, ospitando a bordo personaggi celebri sia del mondo dello spettacolo che di quello sportivo. Ma non solo, saranno utilizzate anche come materiale didattico per i ragazzi delle scuole che visiteranno il Salone. Un vero e proprio campionato per disputarsi la prestigiosa coppa del Salone Nautico. Non saranno le sole vele che si spiegheranno al vento del Salone Nautico Internazionale di Venezia: Optimist, UFO, 555 e 2.4 (impiegate in regate tra portatori di handicap e normodotati) che si sfideranno nel vela contro vela, il primo e unico parallelo a vela ideato da Mirko Sguario. Molto attesa è l’AIRAM CUP, la sfida tra UFO che ci accompagnerà nel primo week end con le donne, nel secondo con gli uomini. Vedremo tra gli sfidanti i due italiani che sono tra i primi velisti della Ranking List mondiale. Prevista anche una forte presenza della Federazione Italiana Vela che coinvolgerà le proprie scuole. Un’attenzione particolare, inoltre, sarà rivolta alle competizioni a remi: regate su “Sandoli” – una novità per il Salone – e saranno riproposte le “Caorline” oltre a dimostrazioni di vela al terzo su “Sampierote”. Non mancheranno naturalmente gare di di dragon boat, canoe outrigger, kayak polo, kayak sprint, kayak slalom e eskimo. Non poteva mancare, di certo a questa edizione, il grande Daniele Scarpa, 37 titoli italiani, più volte campione del mondo, e insignito alle olimpiadi di Atlanta di un oro e un argento, che coordinerà la parte dedicata alla canoa. Ed ancora eventi con la motonautica: moto d’acqua con slalom tra le boe ed esibizioni di free style, prove di Formula Uno e, a disposizione dei più piccoli, dei gommoncini. A terra, poi, saranno esposti motori a Gpl e barche offshore. Un momento tutto “rosa”, dedicato esclusivamente alle donne, con le lezioni di guida del gommone. Non mancheranno le esibizioni di cani da salvataggio che nella precedente edizione, hanno richiamato centinaia di curiosi che, dalle banchine, hanno potuto ammirare husky e terranova che si gettavano impavidi nelle acque gelide del bacino per salvare bagnanti in difficoltà. In anteprima mondiale alcune novità dai cantieri Il cantiere Carnevali presenterà il suo 65′, il San Lorenzo esporrà l’ 82′, Exclusive esibirà il nuovo Salona 37′ . Ed ancora in anteprima per l’Italia  il Numarine 52 fly  e il  Numarine 52 open. In anteprima per l’Adriatico Absolute 39. Il nuovo marketing e Venezia Capitale del Mare Grazie inoltre alla partnership con i portali yachtworld.com e boats.com la quinta edizione della rassegna lagunare sarà caratterizzata anche da un esclusivo e innovativo mercato nautico on line. L’iniziativa, descritta oggi da Giulio Centro, proveniente dagli Stati Uniti, sbarca per la prima volta in Italia e riguarda un mercato mondiale di oltre 100 mila imbarcazioni sopra i 30 piedi, tra nuovo ed usato, compresi anche superyacht e persino sommergibili. Una vetrina piena di nuovi servizi, questa, in cui broker, dealer nautici e cantieri navali possono addirittura integrare le inserzioni con filmati. Si tratta di un sep tore in forte espansione che, secondo una stima aggiornata, movimenta ogni quindici giorni dai 16 ai 20 milioni di dollari. Primi portali di nautica nell’elenco mondiale dei siti del sep tore, risultano essere strumenti davvero unici che ridisegnano la commercializzazione delle barche. I numeri parlano da soli: oltre 2,5 milioni di pagine visitate ogni giorno, 4 milioni di visitatori unici al mese e mediamente 23 minuti di permanenza nel sito per 16 pagine visitate da ogni utente. Un connubio inedito nel panorama fieristico con l’obiettivo di offrire un servizio insostituibile agli espositori del Salone Nautico Internazionale di Venezia, che così potranno mettere in vendita le loro imbarcazioni, non solo durante i 9 giorni della rassegna. Anche il sito del Salone di Venezia offre una incredibile novità. Andando su www.salonenauticodivenezia.com si potrà ammirare una vera e propria vetrina virtuale. Tra i servizi, la possibilità di prenotare le visite ai cantieri e di usufruire di agevolazioni e benefit pensate ad hoc per gli utenti, che non saranno solo i visitatori del Salone. Non mancheranno momenti di approfondimento culturale. “Venezia Capitale del Mare” una rassegna di talk show tra soggetti economici, istituzionali, sportivi e culturali. Un momento di coinvolgimento e di scambio per parlare per esempio di “occupazione e ambiente”, ossia di una possibile riconversione del porto di Marghera e della creazione di nuove economie attraverso le professioni del mare, di “Riconversione urbanistica dei water front veneziani”, di “turismo nautico” ed infine di “A scuola di nautica”. Riservato al talento e alla creatività pura di giovani designer sarà Young Yacht Design Award. Un riconoscimento in memoria dei meriti di uno straordinario veneziano, che ha dato concretezza al proprio genio, innovando il sep tore. Ezio Marchi, noto progettista nautico, nato a Venezia nel 1941 e premiat per le proprie straordinarie capacità dall’UCINA, con l’ambito riconoscimento di “Pioniere della Nautica”. Young Yacht Design Award sarà assegnato al miglior progetto completo e al miglior progetto d’interni di monoscafo a vela, di dimensioni comprese tra i 55 ed i 70 piedi. Il termine per l’adesione al concorso è il 20 febbraio 2006. Vi possono partecipare tutti coloro che non abbiano superato i 35 anni d’età. Young Yacht Design Award Ezio Marchi si propone dunque come un raffinato oblò sul mercato del design nautico. La scorsa edizione In quattro anni il Salone Nautico Internazionale di Venezia è cresciuto ad ogni edizione sia per numero di visitatori che di espositori. 50mila sono stati gli accessi nella 4° edizione confermandosi come rassegna di riferimento nell’Adriatico e nel sep tore della vela per la quale il Salone di Venezia ha il primato. Quasi 500, invece, gli espositori, un traguardo raggiunto in soli quattro anni di attività. Molti gli aspetti curiosi del Salone, uno più interessante e originale dell’altro, i numerosi eventi ed i segreti della nautica e, perché no, anche un po’ di gossip “ovvero chiacchere da bacaro…” Del resto, la nautica, è un sep tore che deve ancora essere esplorato in tutte le sue sfaccettature, e può portare lontano Venezia e l’Italia intera. Tra i primi che hanno creduto, fin dalla prima edizione del Salone Internazionale Nautico di Venezia, troviamo i due main sponsor della manifestazione il Casinò di Venezia e la Venezia Terminal Passeggeri mentre nuovo partner è la General Motors. On. Giuseppe Galati, “Collegare gli incentivi alle imprese a una logica di innovazione” Dal 2001 agevolati dal MAP 165 progetti di cantieristica navale e 25 iniziative per porti turistici Roma, 31 gennaio – “Il MAP sta lavorando per legare gli incentivi alle imprese a una logica di innovazione, perché in un sistema competitivo come quello attuale l’apparato industriale regge se c’è una capacità continua di innovazione di processi produttivi e prodotti”. E’ quanto dichiara l’On. Giuseppe Galati, Sottosegretario di Stato alle Attività Produttive, in occasione della presentazione della V edizione del Salone Nautico Internazionale di Venezia – “Festival del Mare”, che si è tenuta oggi a Roma, presso il MAP. “Ciò vale anche per la nautica – spiega il Sottosegretario – un sep tore che alimenta, insieme alla portualità turistica e al sistema delle infrastrutture, un vastissimo indotto in tutti i comparti: dall’arredamento al design, dalla meccanica ai servizi, dal turismo, all’enogastronomia”. “Grazie alla legge 488 – prosegue Galati – dal 2001 sono stati finanziati 165 progetti di cantieristica navale in 12 regioni, tra cui il Veneto, per un investimento complessivo di 125 milioni di euro e un incremento occupazionale di 3.897 unità: più del doppio rispetto al quinquennio 1996-2001 in cui l’incremento è stato di 1.531 unità. Nel sep tore dei porti turistici sono state agevolate, invece, 25 iniziative per un investimento complessivo di 14 milioni di euro e un incremento occupazionale di circa 300 unità”. “L’Italia – conclude – ha una posizione fondamentale nel cuore del Mediterraneo ed è necessario sfruttarla, sostenendo il turismo nautico, la cantieristica e il sistema portuale e infrastrutturale, per garantire la crescita di un sep tore che promuove l’immagine del nostro Paese all’estero e rappresenta una risorsa economica e occupazionale preziosa”.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.