L’Esordio sul 555 Fiv a Venezia per i Campionati Nazionali Under 16

Arzachena, 2 sep tembre 2011. sep tembre inaugura la nuova stagione agonistica del Club Nautico Arzachena con i suoi giovani atleti in primo piano. A Punta Sabbioni (Venezia), dal 3 al 6 sep tembre, si terranno i Campionati nazionali Under 16. All’esordio nella classe 555 Fiv l’inedito equipaggio formato da Roberto Puddu, Andrea Filigheddu, Davide Lai e Danilo Di Fraia, portacolori del circolo arzachenese. A seguire, dal 8 al 10 sep tembre, nella stessa location prenderanno il via la Coppa Primavela, la Coppa del Presidente e la Coppa Cadetti.Il quartetto dei “veterani” passerà, quindi, il testimone ai più giovani Andrea Crisi, Laura Crisi e Matteo Paulon per le regate sugli Optimist. L’esperienza veneta è la prima a bordo di un 555 per il team dei quattro juniores del Cna, che fino alla scorsa stagione hanno gareggiato individualmente in Optimist. L’equipaggio, messo a punto dall’istruttore Sandro Piredda, ha affrontato solo una decina di giorni di allenamenti sul 555, ma esordisce con entusiasmo sul nuovo scafo promosso dalla Federazione con Roberto Puddu al timone, Danilo di Fraia alle scotte, Davide Lai nel ruolo di centrale e Andrea Filigheddu in quello di prodiere. Il programma degli under 16 prevede per sabato 3 sep tembre lo skipper meeting, la riunione tra velisti e ufficiali di regata, per la definizione delle ultime istruzioni prima della discesa a mare e l’inizio della competizione. Il segnale di inizio della prima prova suonerà alle 13. Saranno consentite un massimo di dieci regate fino a martedì, ultimo giorno in cui si terrà la cerimonia di chiusura. Nella seconda fase della trasferta veneziana saranno i giovanissimi della squadra a difendere la bandiera del sodalizio con sede a La Conia, ma stavolta a bordo degli Optimist. Andrea Crisi sarà in gara per la Coppa del Presidente, Laura Crisi per la Coppa Primavela dedicata alle nuove leve, e Matteo Paulon per la Coppa Cadetti. Lo skipper meeting per i tre velisti in erba si terrà il mattino di sabato 8 poi, alle 13, inizierà la regata. Sulla linea di partrenza altri 130 timonieri selezionati in tutta Italia. L’ultima gara è prevista per il mattino di domenica 10 a cui seguirà la premiazione e per, gli atleti del Cna, il lungo viaggio di rientro in Sardegna. Venezia è la prima tappa del lungo calendario sportivo che vedrà impegnato il sep tore giovanile del circolo fino alla prossima primavera. IL CLUB NAUTICO ARZACHENA La fondazione del Club Nautico di Arzachena è avvenuta il 13 aprile 1972 grazie allo spirito goliardico e disinvolto di un gruppo di ragazzi di Arzachena che ha deciso di cimentarsi nell’arte marinaresca. La sfida raccolta da quei primi dieci soci fondatori è andata avanti raggiungendo ad oggi un totale di oltre 200 soci regolarmente iscritti. Gli atleti del sodalizio sono costantemente impegnati in competizioni a tutti i livelli, dai circuiti regionali alle sfide internazionali, sia nelle classi Optimist che nella storica classe J24. Nel curriculum del CNA sono comprese intense attività organizzative di importanti manifestazioni quali i campionati nazionalI e mondiali di J24 svolti nel 2008. Oggi, alla soglia dei quaranta anni di attività, grazie ancora alla passione e alla dedizione dei suoi associati, il circolo ha raggiunto la piena maturità consolidando il suo ruolo da protagonista nello sport della vela in Italia. Nel futuro il sodalizio continuerà a promuovere le attività sportive in mare e la cultura del rispetto dell’ambiente. L’ obiettivo è quello di accompagnare i giovani in un viaggio attraverso i segreti e le tecniche di navigazione a vela, della vita in barca e delle regate per capire il valore di un sano e leale agonismo, ma soprattutto il piacere del divertimento e della voglia di stare insieme. 555 FIV Il 555 FIV è la nuova barca scuola federale: progettata dal milanese Silverio Della Rosa, é lunga 550 centimetri ed è prodotta in vetroresina con albero in alluminio creata per un equipaggio di 5 allievi più un istruttore (tot. 6 persone di equipaggio). Con la deriva chiamata “555FIV”, la Federazione Italiana Vela ha varato una nuova imbarcazione destinata a invadere le scuole di vela nei prossimi anni. E’ destinata ai soli circoli affiliati alla Federazione, per corsi e regate in equipaggio, di giovani e adulti. Una deriva semplice e moderna, sicura e veloce, economica e robusta, destinata a diventare un grande e immediato classico: è già la nuova barca di riferimento per le oltre 500 scuole vela federali d’Italia. Una commissione tecnica ha scelto tra 15 elaborati il progetto vincente del bando di concorso FIV: l’autore è il designer milanese Silverio Della Rosa. Gli obiettivi diffusionali della Federazione sono ambiziosi e volti a creare le condizioni di una rinnovata base culturale di approccio alla vela. L’OPTIMIST L’imbarcazione Optimist, con uno scafo in vetroresina lungo 2,30 metri e con una superficie velica di poco più di 3 metri quadri, è ideale, secondo quanto previsto dalle normative della Federazione Italiana Vela, al primo approccio dei bambini con lo sport velico. Raggiunti i 14-15 anni di età, il percorso per i giovani velisti proseguirà su altre imbarcazioni come il Fly junior, il 420, il 555 Fiv o il Laser.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.