L’Invernale di Vela Barese Entra nel Vivo

È stato presentata questa mattina, al Circolo Canottieri Barion, il decimo Campionato Invernale d’Altura “Città di Bari”. Sarà proprio la storica società sportiva barese a coordinare l’edizione numero 10 della manifestazione che coinvolge tutti i sei circoli velici del comprensorio comunale barese. A fare gli onori di casa, il Presidente del Barion, Nicola Muciaccia, che si è fatto portavoce del grido di dolore del mondo nautico cittadino. “La vela barese – ha detto Muciaccia – continua a soffrire di due situazioni ormai diventate croniche: la mancanza di posti barca e i fondali del porto che crescono sempre di più”. “In questa situazione di disagio – ha concluso il Presidente del Barion – la Città non riesce esprimere, a livello sportivo, tutto quello che invece potrebbe”. A rappresentare le istituzioni, l’assessore allo sport del Comune di Bari Elio Sannicandro, che ha relazionato sui passi in avanti che l’amministrazione ha fatto in questi anni per dare risposte alle esigenze nautiche della città. Su tutte, il Piano Strategico “che prevede numerosi approdi turistici lungo l’area metropolitana di Bari: non un solo unico grande marina – ha detto l’assessore – ma diversi punti sulla costa che possano soddisfare le esigenze degli armatori”. Il Presidente dell’VIII Zona Fiv, Raffaele Ricci, il “papà” dell’Invernale di Bari, ha parlato della qualità della manifestazione, aumentata notevolmente con gli anni. “Dieci anni fa eravamo partiti con 15 barche, oramai sono tre anni che superiamo le 60 imbarcazioni: ma la cosa più importante è che la vela barese si fa valere anche fuori, ha detto Ricci, riferendosi anche a “Morgan, l’imbarcazione armata da Nicola De Gemmis (CC Barion), campione in carica dell’Invernale di Bari, ed arrivata quarta agli ultimi mondiali. “Questa decima edizione sarà una grande festa dello sport e della vela – ha promesso Fabio Di Cosmo, direttore sportivo del Barion – ed il Circolo ha messo in piedi una grande organizzazione che si sta adoperando anima e corpo per una buona riuscita della manifestazione”. Quest’anno ci sarà, infine, un’interessante novità. Il presidente dell’associazione Club Sub Italia, Francesco Cordone, in collaborazione con l’Asl Bari, la Provincia di Bari ed il Servizio “118 a mare”, ha messo a disposizione uomini e mezzi per l’assistenza immediata sul campo di regata. Perché, in mare, la sicurezza viene prima di tutto. Domenica prossima si parte con la prima prova, l’ormai classico “Trofeo Bottiglieri” organizzato dal Circolo della Vela.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.