L’Isola d’Elba Si Candida Ufficialmente per la Xxxii America’s Cup

Nel momento in cui Alinghi tagliava trionfalmente la linea d’arrivo della quinta regata contro team New Zealand conquistando la Coppa America, il Comitato Promotore composto da tutti gli enti e associazioni dell’isola oltre che dalla Regione Toscana e dal Parco Nazionale ufficializzava la sua candidatura per ospitare la prossima sfida. Con una lettera inviata a Michel Bonnefous, executive director del team Alinghi, il Comitato Promotore della località toscana, confermava la volontà già espressa nel corso di un incontro avuto nel mese di novembre ad Auckland, e presentava le sue credenziali per ospitare l’ambita manifestazione. Punto di forza della candidatura dell’isola d’Elba è la possibilità di aver il villaggio regata con le basi all’interno della magnifica rada di Portoferraio. Alcune soluzioni sono già state verificate e sarebbero realizzabili in tempi brevi tali da consentire ai team di impiantare le basi già nell’aprile 2004. I progetti analizzati potrebbero consentire di ospitare da 15 a 20 basi complete di Coppa America. Questi i principali vantaggi offerti dalla località toscana: 1. Massima concentrazione e compattezza dell’America’s Cup Village, grazie alla disponibilità nelle immediate adiacenze della zona dedicata alle basi dei Team di strutture tra l’altro già esistenti e attrezzate per ospitare tutti i servizi necessari all’organizzazione e svolgimento dell’evento: sala stampa, centro congressi, palazzine per uffici, magazzini. 2. Posizione geografica vicina al cuore dell’Europa, facilmente raggiungibile sia grazie all’aeroporto internazionale di Pisa, collegato alle principali città europee, sia grazie all’aeroporto locale di Marina di Campo situato a 15 minuti dal villaggio regata e fruibile da aeroplani con capienza massima limitata a 50 posti. L’isola è inoltre collegata alla terraferma da aliscafi e traghetti che effettuano già oggi 80 viaggi giornalieri. 3. Possibilità per il pubblico di unire allo spettacolo della regata il piacere di godere di una delle zone più ospitali e attraenti del Mediterraneo, sede di un importante Parco Nazionale e ottima base di partenza per visitare le principali città d’arte della Toscana. Sull’isola sono disponibili complessivamente 116.500 posti letto e 2800 posti barca. 4. Condizioni meteomarine perfette, come dimostra il fatto che nelle acque dell’isola si sono allenati negli ultimi anni i due team italiani di Coppa America. 5. Abitudine e attitudine dell’isola a ospitare eventi sportivi di livello internazionale in ambito velico e non solo.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.