L’Oman Raddoppia in Casa Durante l’Act Inaugurale Più Ravvicinato delle Extreme Sailing Series

Imponenti i festeggiamenti in Oman presso The Wave, Muscat dopo che Oman Air e The Wave hanno concluso al primo e al secondo posto, scalzando il team francese di Groupe Edmond de Rothschild che, ad eccezione dell’ultimo giorno, aveva sempre dominato la classifica. Prima che prendesse il via l’Act 1 delle Extreme Sailing Series 2012, il team interamente francese di Groupe Edmond de Rotschild dello skipper Pierre Pennec era, sulla carta, il favorito. In pochi avrebbero predetto il finale che ha visto Morgan Larson, skipper del team di Oman Air, trionfare al suo debutto a Muscat, in Oman. Prima che partisse l’ultima regata del giorno, quella che vale doppio, i team che si contendevano il podio erano quattro. A vincere l’ultima prova è stato il nuovo team danese, quello di Team Trifork, ma Oman Air è riuscito comunque ad assicurarsi la vittoria dopo una strenua battaglia contro i favoriti. Il team di Leigh McMillan su The Wave Muscat ha combattuto per il secondo posto ed ha regatato brillantemente durante l’ultimo giorno concludendo al secondo posto davanti a Groupe Edmond de Rothschild. L’austriaco Roman Hagara (Red Bull) ha chiuso in quarta posizione nonostante si trovasse a un solo punto di distacco dal team francese prima della regata finale. “E’ una sensazione incredibile! È stata una sep timana intensa e ovviamente la nostra curva di crescita è stata abbastanza rapida” ha commentato Larson “ma sono state regate veramente difficili e tutti i team avrebbero potuto vincere. Se consideriamo le ultime due regate noi siamo stati semplicemente fortunati.” Il team di Morgan Larson comprende: Charlie Ogletree, con quattro Olimpiadi alle spalle, e Max Bulger entrambi statunitensi, l’inglese Will Howden e l’omanita Nasser Al Mashari che è alla sua seconda stagione a bordo degli Extreme 40. Il team si è tenuto in una posizione marginale durante le prime regate, poi dalla quarta regata del giorno la pressione ha cominciato a salire… Alla quarta prova, Oman Air spinge troppo durante la partenza, parte prima del tempo, ed è costretto a rientrare e a inseguire la flotta. Conclude la regata al sep timo posto e si trova a pari merito con The Wave Muscat e a due punti di distacco da Groupe Edmond de Rotschild. Durante la regata successiva, vinta da ZouLou, il team di Loick Peyron, il team di McMillan finisce davanti a Oman Air e si porta in vantaggio di un punto. Alla fine della penultima regata i due team di Oman Sail sono di nuovo a pari merito. Nell’ultima regata, che vale doppio, il team di Pennec, per aggiudicarsi podio avrebbe dovuto vincere e i team di Oman Air e The Wave, Muscat concludere dietro al sesto posto. La battaglia è stata all’ultimo sangue, il team francese che era favorito, ha chiuso al secondo posto ma Oman Air ha tagliato l’arrivo al terzo conquistando la vittoria dopo 4 giorni e 29 regate. “Sono sicuramente dispiaciuto di non aver regatato bene oggi” ha commentato Pierre Pennec skipper di Groupe Edmond de Rotschild “ma questa è la natura dello sport anche se può sembrare strano, sono molto soddisfatto delle regate di questa sep timana. Mi sono divertito davvero molto, e nonostante questa sia la mia quarta stagione nel circuito ho la netta sensazione che abbiamo imparato molto in questi ultimi giorni. Ho navigato con il mio nuovo team che ha dimostrato un potenziale umano, mentale e tecnico notevole. Saremo un equipaggio davvero competitivo quest’anno.” Si è dimostrato un Act d’apertura davvero avvincente, dopo cinque anni di Extreme Sailing Series, sembra che questa sarà la stagione più combattuta. “Guardiamo alla Cina, vogliamo arrivarci competitivi perché il nostro obiettivo è vincere il circuito. Il terzo posto è un buon risultato – poteva andare peggio! È un avvertimento per noi.” Ha commentato Hervè Cunningham, tattico di Groupe Edmond de Rotschild. La prossima tappa sarà in Cina a Qingdao per l’Act 2 dal 17 al 20 aprile. Extreme Sailing Series 2012 Act 1, Muscat, Oman classifica dopo 4 giorni, 29 regate (2.3.12) Positione / Team / Punti 1° Oman Air (OMA) Morgan Larson / Will Howden / Charlie Ogletree, Nasser Al Mashari, Max Bulger 165 points 2° The Wave, Muscat (OMA) Leigh McMillan, Ed Smyth, Pete Greenhalgh, Hashim Al Rashdi, Rachel Williamson 159 points 3° Groupe Edmond de Rothschild (FRA) Pierre Pennec / Jean-Christophe Mourniac / Hervé Cunningham / Bernard Labro / Adeline Chatenet 155 points 4° Red Bull Sailing Team (AUT) Roman Hagara, Hans Peter Steinacher, Matthew Adams, Graeme Spence, Pierre Le Clainche 148 points 5° GAC Pindar (GBR) Ian Williams / Mark Ivey / Mark Bulkeley, Adam Piggot / Andrew Walsh 138 points 6° ZouLou (FRA) Loick Peyron, Philippe Mourniac, Jean-Sébastien Ponce, Bruno Jeanjean, Antoine Joubert 111 points 7° Alinghi (SUI), Ernesto Bertarelli, Tanguy Cariou, Nils Frei, Yves Detrey, Pierre-Yves Jorand 109 points 8° Team Trifork (DEN) Jes Gram-Hansen, Rasmus Kostner, Pete Cumming, Simon Hiscocks, Jonas Hviid 95 points © Lloyd Images

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.