La 25^ Regata della Vela Latina celebra le Nozze d’Argento a Stintino

La 25^ Regata della Vela Latina celebra le nozze d’argento a Stintino con 40 invitati e  laurea Martilla Ultragas vincitrice del Trofeo Presidente della Repubblica    Come regolarmente accade da alcuni anni a questa parte, nelle giornate decisive del programma un “vade retro” al maltempo ha fatto tornare il sole e lo spettacolo a Stintino consentendo l’effettuazione di due belle prove del Trofeo Presidente della Repubblica e del Circuito Mediterraneo della Vela Latina: la lancia Martilla Ultragas del Carloforte Sailing Team timonata da Davide Gorgerino ha prevalso su tutti nella classifica generale del Trofeo, dopo un appassionante duello con il gozzo di casa Caterina Madre e la lancia “concittadina” Altair con a bordo il giovane equipaggio dell’Istituto Nautico di Carloforte. Il Trofeo Presidente del Senato è andato al veliero di Porto Torres “Machiavelli 1869” per le classifiche delle altre  classi A Commedia Cellasca, cornigiotto di Celle Ligure ha vinto nella categoria “guzzette”, Robilù di Lerici fra i gozzetti, la stintinese Diana ha prevalso fra le lancette, l’Altair fra le lance e la Caterina Madre nei gozzi. Nel classico percorso da Stintino alla Rada della Pelosa, mare ancora fastidioso da grecale e vento di tramontana per la prima prova il sabato 25, brezze tanto variabili quanto imprevedibili che hanno movimentato la gara con molti colpi di scena la domenica: il comitato di regata presieduto da Umberto Boni ha garantito un regolare svolgimento delle due tappe del Circuito che ha dovuto tuttavia sacrificare la prevista veleggiata storica al Parco dell’Asinara, con la visita al centro di riabilitazione delle tartarughe marine, rinviata alla prossima edizione.   In tutto 40 barche iscritte fra le quali la lancia stinitinese “Rossetti” condotta da un equipaggio interamente croato dell’Associazione Vela Latina di Murtèr, isola dell’arcipelago delle Incoronate sulla quale è nato un fenomeno di revival della vela latina e della tradizione nautica molto simile a quello di Stintino. Proprio ad un membro dell’equipaggio croato, il maestro d’ascia Ante Frzop è stato assegnato il Trofeo specifico per i cantieri tradizionali messo in palio dal Presidente del Consiglio Regionale della Sardegna. Organizzazione dell’Associazione AVeLa Tradizionale sotto l’egida di Associazioni Sportive Confindustria (ASC) con il patrocinio di Comune e Pro Loco di Stintino, Fondazione Banco di Sardegna, Presidenza del Consiglio Regionale, Camera di Commercio di Sassari, Regione Sardegna e Provincia di Sassari la manifestazione che era  inserita nel programma celebrativo del Decennale del Parco Nazionale dell’Asinara. Una flotta di vele tradizionali di Pozzuoli, Genova, Prà, Voltri, Varazze, Celle Ligure e Lerici, hanno partecipato grazie alla sponsorizzazione della compagnia di navigazione Di Maio Lines che che ha trasportato gratuitamente imbarcazioni ed equipaggi sulle proprie linee Genova -Palau e Salerno-Olbia. All’EOS di Pierluigi Cossu, giunto via mare da Sant’Antioc un pieno di bio-diesel ecologico fornito dalla ditta Bunker Point. Pioggia di premi nel corso della cerimonia finale per tutti ed in particolare per la Yole sep tecentesca “Creuza de Mà” dell’Associazione Atlantic Challenge Genova protagonista di una performance notturna con la “Captain Gig ” saggio di voga e galateo nautico: al giovane equipaggio la coppa del Collegio Nazionale Capitani di lungo corso ed il Trofeo dell’ASDEC per la barca più tradizionale. Il sindaco di Stintino Antonio Diana ed il presidente della Proloco Antonio Scano hanno premiato gli ospiti d’onore e le imbarcazioni della flotta locale mentre Noelle Duck in rappresentanza del sindaco di Saint-Tropez Jean-Michel Couve ha consegnato alla Commedia Cellasca il premio città di Saint-Tropez che cumula le classifiche della tappa francese e di quelle di Stintino, ricevendo l’invito del sindaco Diana diretto al collega francese per presenziare alla Regata della Vela Latina 2008. Una locandina della 25^ Regata nobilitata con l’annullo postale speciale commemorativo dell’evento è stata consegnata all’equipaggio olandese del cornigiotto Crevai da Carlo Antero Sanna dell’Associazione Arte Cultura e Società, che ha realizzato l’iniziativa insieme con le Poste Italiane. Premi per i resturi dei gozzi Santa Elvira e Santa Rita operati dal cantiere Cecconi Mare. Le “Donne al Timone” di questa edizione sono ancora una volta le sorelle Berlinguer a bordo dell’ Oloturia, che hanno vinto la targa messa in palio dalla rivista Sardegna Ventirighe.  Menzione specialei per i veterani della Regata come l’Antares II di Rodolfo Pinnaparpaglia e la San Gennaro di Cochi Cordella  barche che hanno partecipato alla prima edizione nel 1983 senza mai mancare alle edizioni successive. La manifestazione è stata dedicata da AVeLa Tradizionale allo scrittore Mario Marzari, indimenticato divulgatore dell’evento scomparso nel 2000: a ricordarlo durante l’inaugurazione e le altre fasi della manifestazione la moglie Sandra giunta appositamente da Trieste.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.