La Barca di Soldini in Regata All’Atlantic Challenge

“E’ la seconda volta che affido la barca con cui ho vinto l’Around Alone a un altro skipper ma questa è un’occasione importante. E’ la realizzazione del progetto che ha portato a creare il Team Fila che oggi dispone di due barche: il nuovo trimarano e il monoscafo del giro del mondo. Due barche con lo steso nome, Fila, che sono impegnate nelle regate più interessanti. Dopo il GP d’Italia a Cagliari la sep timana scorsa con il trimarano ora ? la volta di Fila 60 Open che un equipaggio comandato da Andrea Scarabelli porterà in regata all’EDS-Atlantic Challenge”. Cosi’ Giovanni Soldini a 48 ore dal via di una nuova manifestazione della vela oceanica: l’EDS-Atlantic Challenge, regata di oltre 8000 miglia tra Francia, Germania, Inghilterra e USA, che martedi’ 3 luglio prende il via da Saint Malo (Francia). Sulla linea di partenza, accanto ai migliori scafi e agli skipper più esperti come l’inglesina volante Ellen MacArthur (seconda al giro del mondo in solitario), ci sarà Fila 60 Open. In programma cinque tappe per oltre 50 giorni di navigazione. Prima tappa da Saint Malo a Cuxhaven (il porto di Amburgo) quindi, con partenza il 9 luglio, da Cuxhaven a Portsmouth (Inghilterra). Da qui, con partenza il 14 luglio, la traversata dell’Atlantico verso Boston. Una tappa lungo le coste degli USA con partenza il 5 agosto da Boston e traguardo a Baltimore. Quindi l’11 agosto la tappa finale con traversata dell’Atlantico da Baltimore a Saint Malo. Arrivo previsto il 20-21 agosto. Per la prima frazione di 565 miglia dalla Francia alla Germania, a bordo di Fila 60 Open, oltre allo skipper Andrea Scarabelli (che all’ultimo minuto ha sostituito Guido Broggi, bloccato a terra da gravi problemi personali), ci saranno Massimo Rufini (co-skipper dell’imbarcazione), Roberto Passoni, Stefano Pelizza, Tommaso Stella. “Sono ovviamente un po’ in apprensione – dice Andrea Scarabelli, bolognese, 30 anni, che tra le tante vittorie ha anche quella alla Sydney-Hobart del 1997, oltre alla fortunata stagione di Riviera di Rimini, l’Open 55 dominatore delle classiche del Mediterraneo negli ultimi anni -. Sono salito a bordo di Fila come equipaggio. Poi Guido ha dovuto abbandonare e mi trovo a fare lo skipper della barca di Giovanni contro i migliori specialisti e in una regata certamente difficile sia per la varietà delle condizioni meteo che affronteremo passando dalla Manica, al Mare del Nord, all’Atlantico, sia per il livello dei concorrenti. Comunque siamo tranquilli. Con Stefano navighiamo assieme da 10 anni, con Roberto ho fatto la Quebec-Saint Malo dello scorso anno, con Massimo ci si conosce da una vita e Tommaso è bravissimo e conosce la barca fino all’ultima vite”. Gli avversari di Fila 60 Open sono i migliori specialisti dei 60 Open. Oltre a Ellen MacArthur in regata con il suo Kingfisher che la giovane velista inglese ha tra l’altro portato alla vittoria della transatlantica in solitario dello scorso anno, sono iscritti due grandi avversari di Soldini al giro del mondo come Mike Golding (Ecover), Josh Hall (Gartmore) Domenica 1 luglio 2001. Oltre a Roland Jourdain, terzo al giro del mondo in solitario e secondo alla transatlantica a bordo di Sill e a Loic Pochet con La Rage de Vivre. Infine con un equipaggio interamente femminile, la svedese Helena Darvelid a bordo di Alphagraphics. Domani (oggi ndr), presentazione ufficiale degli equipaggi e ultimi controlli sulle barche con il consueto spettacolo degli equipaggi impegnati a caricare le provviste per la prima tappa. Martedi’ alle ore 18 la partenza della prima tappa dell’EDS-Atlantic Challenge con Fila 60 Open e il suo equipaggio.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.