La Calypso rischia il sequestro

Triste fine per la mitica Calypso, ex dragamine, riconvertita in barca oceanografica dal noto comandante Cousteau. Il cantiere Piriou, presso il quale si trova abbandonata dal 2009, minaccia il sequestro se la fondazione Cousteau non darà notizie. Giunta a Concarneau nel 2007 per subire un restauro, un disaccordo fra il cantiere e l’associazione ha fatto arrestare in lavori nel 2009. La giustizia francese ha dato ragione ai cantieri Piriou e l’équipe Cousteau dovrebbe ora sborsare 300.000 euro e riprendersi la barca e ciò entro il 12 marzo.

L’équipe Cousteau ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un messaggio nel quale dice di “lavorare senza sosta alla ricerca di una soluzione”, pensando anche all’ipotesi di “lanciare un appello per ricevere delle donazioni”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE