La Francia vince l’International Youth Cup all’ultima prova

I giovani velisti delle tre nazioni in gara nell’International Youth Cup hanno disputato oggi a Campione del Garda le regate di Team Race, valide per l’assegnazione del Trofeo. Nell’ultima regata decisiva della classe 29er, il team francese ha avuto la meglio sulla squadra italiana e su quella russa, aggiudicandosi il Trofeo per squadre. Ricordiamo che il formato scelto dall’organizzazione per questa competizione di Team Race è quello del 2+2+2: in ogni classe quindi ognuna delle squadre ha selezionato due equipaggi, uno maschile e uno femminile, che hanno disputato una sola prova con un percorso più corto rispetto alle classiche regate di flotta. Alessandra Sensini, Direttore Tecnico delle Squadre Giovanili della Federazione Italiana Vela, era in acqua oggi per assistere alle regate di Team Race, e queste sono le sue dichiarazioni: “La formula del 2+2+2 che abbiamo ideato per l’IYC è molto formativa per i ragazzi, richiede concentrazione e intuito, prontezza e rapidità nelle decisioni, e risulta molto accattivante. Non abbiamo avuto un vento costante, troppo leggero e oscillante. Il percorso era un po’ lungo per la prima regata delle tavole RS:X, è stato accorciato per le prove successive, favorendo così situazioni con più ingaggi, proprio quello che si ricerca nel Team Race. Ce la siamo giocata fino all’ultima boa, oltre alla vittoria nell’RS:X ce ne serviva un’altra in una delle altri classi, e nel Laser e nel 420 ci siamo andati molto vicini, ma va bene lo stesso”. Classe RS:X (Risultati finali: ITA-ITA-FRA-FRA-RUS-RUS) La giornata è iniziata alla grande per il team azzurro che ha piazzato i suoi due rappresentanti, Marta Maggetti e Michele Cittadini, ai due primi posti nella classe RS:X. I francesi terminano al terzo e al quarto posto, i russi chiudono la classifica della regata. Una prova senza storia dove i due windsurfisti cagliaritani hanno controllato i rivali con grande autorevolezza. Classe Laser Radial (Risultati finali: FRA-RUS-RUS-ITA-ITA-FRA) La regata è stata più combattuta nella classe della deriva singola. Dominatore ieri delle regate di flotta, Gianmarco Planchestainer arriva in testa alla boa di bolina, e blocca il suo avversario diretto, il russo Maxim Tokarev, per permettere alla sua compagna di squadra, Valentina Balbi, di rimontare. Poi la flotta si raggruppa nel breve bordo di lasco, complice anche un calo di vento. Durante il bordo di poppa le cose si complicano, le sei barche sono vicinissime e Gianmarco prende una penalità e deve effettuare i due giri previsti dal regolamento. Poco dopo, anche la francese Cervera commette un’infrazione e si ritrova a fondo classifica. Il suo connazionale invece prende il largo e taglia il traguardo in testa, seguito dai due russi che, secondo la formula Team Race, si aggiudicano la prova del Laser Standard. Classe 420 (Risultati finali: FRA-FRA-RUS-ITA-RUS-ITA) Dopo aver annullato una prima regata a causa di un completo calo di vento, il Comitato ha atteso che il vento si stendesse di nuovo e ha dato la partenza di una nuova prova. Anche in questa classe non sono mancate scaramucce e scintille tra le squadre. In partenza il primo equipaggio russo inciampa in una penalità, dando via libera ai francesi e agli italiani. Alla boa di bolina, c’è ancora bagarre, il lato di poppa invece si trasforma in un doppio match race sui due lati del percorso, con i due equipaggi nostrani, Gianmaria Caiconti-Edorado Portoraro e Clara Addari-Arianna Perini, che sembrano in grado di mettersi in tasca un bel risultato. Il passaggio dell’ultima boa è un po’ caotico, ma le barche francesi e russe ne escono senza problemi. Va diversamente ai due italiani, in particolare a Caiconti-Protoraro che prendono una penalità fatale per l’esito finale della prova, vinta dai francesi. Classe 29er (Risultati finali: FRA-FRA-RUS-ITA-ITA-RUS) Le tre nazioni sono in pareggio prima dell’avvio della quarta e ultima prova, quella dei 29er. Già dominatore ieri nelle regate di flotta in questa classe, il team francese si è confermato anche nelle regate di squadra di oggi con una doppietta secca, che consente ai giovani transalpini di vincere la primissima edizione dell’International Youth Cup. Domani ultima giornata dell’International Youth Cup con altre regate di flotta in programma per i giovani atleti Under 19 delle tre nazioni partecipanti: Italia, Russia e Francia. L’International Youth Cup è presente sul web all’interno del sito della FIV con una pagina dedicata all’evento: http:/www.federvela.it/giovani/content/international-youth-cup-2014 On line anche la pagina Facebook: http:/www.facebook.com/pages/International-Youth-Cup-2014/1420570231546774?fref=ts Su Twitter: http:/twitter.com/IntYouthCup2014 #‎IYC2014 E Instagram: http:/instagram.com/intyouthcup2014

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.