La Vela del Garda Ha Aperto la Sua Stagione con la Sfida Notturna della Trans Lac En Du

Grande festa per gli equipaggi, tutti al traguardo. Mancava solo la luna. Terza vittoria per la coppia Giovanelli-Milini. SALO’ – La ” 20a Trans lac en du” ha aperto, come vuole la tradizione, la stagione delle sfide veliche sul lago di Garda. L’ha fatto nella notte di luna piena del mese del 30 gennaio, ma questa volta è mancata proprio lei: la luna (causa un po’ di foschia). Via (su un lungolago affollatissimo tra fans, curiosi e velisti in letargo) al suon di musica con gli ottoni della banda “Junior” della Città di Salò, mossiere il primo cittadino Barbara Botti. Le “montive” (le brezze dalle montagne vicine) hanno permesso una navigazione veloce. Erano da poco passate le nove della sera quando la prima imbarcazione si è presentata all’interno del porticciolo turistico della Canottieri Garda. A vincere, per la terza volta consecutiva, è stato l’equipaggio composto da Matteo Giovanelli (Musaga di Gargnano) e Alberto Milini (Pulciano di Toscolano-Maderno). Era a bordo del 10 metri “Ayeeyah”. Secondo è approdato “Anemos”, primo della flotta dei Protagonist, l’equipaggio composto da Bianchini e Marco Ferrari, mentre terzo si è piazzato “Chica Loca” condotto da Dondelli e Armellin. In quarta posizione, secondo dei Protagnist, ha chiuso la barca degli “allenatori” della Canottieri Garda, formato da Barbara Apollonio (tecnico del Canottaggio) e Alessandro Ferrari (tecnico della vela). In classifica seguono “Gazza Ladra” di Malvezzi-Montin e “Irma la dolce” dei desenzanesi Agnini e Steven Borzani che rappresentavano il progetto sulla disabilità mentale “Hyak Onlus”, sep timo il cabinato “Elisir” degli appassionati Goffi-Bernamonti. A riprendere l’evento c’erano le telecamere del canale Sky 830 (Viva l’Italia Channel”) e del programma “Blitz” di Teletutto. La regata è stata organizzata dalla Canottieri Garda in collaborazione con “Il sole mio Energy”, il progetto “Hyak onlus”, la “Riviera dei Limoni e dei Castelli”. Nel corso della serata il presidente Giorgio Bolla, presente il consigliere nazionale di Federvela Rodolfo Bergamaschi, ha presentato il progetto “Londra 2012”, un equipaggio di atleti disabili che si presenterà alla selezioni della classe Sonar per le Paralympiadi con lo skipper salodiano Giorgio Zorzi, equipaggio Paolo Agosti, Massimo Dighe.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.