Little America’s Cup

Vela: “Città di Bellaria” conquista a Newport (USA) la finale della Little America’s Cup. La coppia Saragoni-Di Battista se la vedrà con il fortissimo equipaggio defender americano “Southern Yacht Club” della Louisiana. L’Assessore Borroni: “Un risultato bellissimo che conferma la competitività dei nostri equipaggi sui javelin della Bimare”.  Newport – Sarà “Città di Bellaria” a contendere ai detentori statunitensi la XIII edizione della Little America’s Cup. L’equipaggio del javelin bellariese formato da Daniele Saragoni e Teo Di Battista, ha prevalso su “Rimini Challenge 2” (Sonnino-Canepa), fino a quel momento leader nella serie dei challengers. Molto combattuta la finale. I due catamarani, entrambi protagonisti di una pericolosa straorza causata dal vento forte e dalle condizioni meteo proibitive, si sono giocate tutto nell’ultima sfida. E Saragoni e Di Battista, già campioni europei nel 1999 e campioni italiani nel 2001 proprio nella classe F18ht (quella della Little America’s Cup), l’hanno spuntata su “Rimini Challenge 2”, tenendo sia in bolina che in poppa  ottime andature e velocità, apparse in queste prime tre giornate le armi vincenti del team bellariese. E parlando di velocità, non si puo’ fare a meno di pensare subito all’equipaggio che separa i nostri dal successo finale. Secondo pronostico, “Southern Yacht Club”, il team della Lousiana formato da Lovell e Ogeltree, ha stravinto la selezione dei defenders collezionando un successo dopo l’altro e chiudendo la serie senza perdere neppure un match race. Ma se Lovell vorrà portare, il prossimo anno, la Little America’s Cup nelle acque che bagnano New Orleans, “The big easy” ora dovrà vedersela con Saragoni e Di Battista. Appuntamento per la serie finale a giovedi’ e venerdi’. Max Sirena e Paolo Bassani,  l’accreditato equipaggio di “Rimini Challenge I”, complici qualche episodio sfortunato e una penalità molto discutibile nell’ultimo match race, sono stati battuti tre volte nel round robin e non sono riusciti a qualificarsi per la finale dei challengers. L’ex prua di Luna Rossa rimarrà comunque a Newport e tifare i colleghi dell’equipaggio Città di Bellaria.    Sulla terraferma sono continuati intanto gli incontri e le attività di pubbliche relazioni dell’Assessore al Turismo del Comune di Bellaria-Igea Marina, Marco Borroni (che accompagna i nostri tre equipaggi), con i rappresentanti del comitato organizzatore della Little America’s Cup. Gli incontri sono finalizzati a stringere i rapporti con i Trustees di Newport, in vista della possibile organizzazione alla Marina di Rimini, la prossima estate, delle selezioni per la prossima edizione della Little America’s Cup. L’Assessore Borroni (nella foto con l’equipaggio Saragoni-Di Battista) è stato ieri ospite al Black Pearl, un tradizionale ristorante sul porto di Newport , del Presidente dei Trustees John Dawson.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.