Mascalzone Latino Ritorna a Trieste, Questa Volta per la Barcolina

Napoli, 1 ottobre 2013 Saranno Laura, Salvatore, Lorenzo e Francesca i quattro mini skipper della Scuola Vela Mascalzone Latino che il prossimo weekend parteciperanno alla Barcolina, manifestazione giunta all’ottava edizione, riservata alle classi Optimist, O’pen Bic e Windsurf. Sono due ragazzi e due ragazze, compresi fra i 10 e i 13 anni, che hanno tutti iniziato da poco ad andare in barca ma già sono riusciti a togliersi le prime soddisfazioni in casa e fuori casa, avendo già partecipato ad alcuni dei più importanti appuntamenti per le classi Optimist e O’Pen Bic dove sono impegnati: Laura Canzanella, in particolare, ha ottenuto due primi piazzamenti nel raggruppamento femminile di due regate O’Pen Bic a Ostia mentre Lorenzo Angrisano è attualmente al terzo posto nel campionato Optimist della V Zona Fiv. Nella scorsa edizione, come nel 2008, a Trieste per la Barcolana era giunto il Presidente di Mascalzone Latino, Vincenzo Onorato, che aveva aderito al progetto dell’Associazione Italiana Persone Down e partecipato con otto Mascalzoni e altrettanti ragazzi con Sindrome di Down, a bordo del Maxi La Poste, alla lunghissima, causa l’assenza di vento, Barcolana 2012. Un’esperienza unica e indimenticabile per l’armatore napoletano, molto sensibile agli aspetti sociali tanto che nel 2008 ha dato vita alla Scuola Vela Mascalzone Latino. Una Scuola Speciale, volta al recupero e al reinserimento di ragazzi di età compresa tra gli 8 ed i 16 anni provenienti dai quartieri disagiati di Napoli. Lo scopo, attraverso lo sport della vela, è quello di trasmettere loro i valori del lavoro in gruppo, della responsabilità personale e sociale, del cambiamento, affrontando e vincendo con determinazione le sfide del mare, simbolo della vita. L’obiettivo finale del progetto è quello di tentare di avviare i giovani a un’attività professionale legata al mare e non solo. I corsi si svolgono grazie alla collaborazione logistica della Marina Militare, che mette a disposizione i propri spazi, totalmente ristrutturati dallo stesso Onorato, adiacenti alla sede della Sezione Velica di Napoli, presso il Molosiglio. La Scuola Vela Mascalzone Latino ringrazia la Società Velica Barcola e Grignano ed il suo allenatore, Dragan Gasic, per la grande disponibilità riservatale nel mettere a disposizione dei quattro ragazzi i due Optimist ed i due O’pen Bic e farli così essere presenti alla Barcolina 2013. Dichiarazioni di Vincenzo Onorato: “È per me sempre interessante e curioso ricordare che l’idea dell’importante progetto della Scuola Vela sia nato proprio comprendendo che la zona di Trieste fosse una fucina di campioni e Napoli no. Da una mia serata a Muggia molti anni fa e da quello che mi hanno raccontato i tanti velisti di Trieste che hanno regatato e tuttora regatano con me, ho poi verificato che la vela nel capoluogo del Friuli la insegnano a tutti, mentre a Napoli è ancora un fenomeno di circolo, d’élite. Il nostro obiettivo, invece, è che questa disciplina possa essere praticata dai giovani senza discriminazione di censo, soprattutto da quelli che vivono una situazione di maggiore disagio sociale. Attraverso il mare vogliamo allontanare i ragazzi dalla strada e trasformarli in campioni di vela. Per questo abbiamo realizzato a Napoli una scuola di vela alla portata di tutti.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.