Mascalzone Latino: un Primo Successo

Malmo-Skane, 26 agosto 2005 Quello di Malmo si sta rivelando un campo di regata molto impegnativo. L’avevano definito “quasi un lago” e -se anche si tratta di acque chiuse e protette – sono sicuramente ricche di sorprese, almeno per ora.  In effetti, dopo una prima giornata di freddo e pioggia  battente, la seconda è stata caratterizzata da salti di vento forte, con raffiche sui 23/24 nodi e piovaschi, tanto da costringere al ritiro per avarie ben quattro dei concorrenti. Insomma una di quelle giornate che i velisti chiamano “demolition derby”. Per i Mascalzoni la giornata era cominciata con una gran voglia di riscossa. Vasco Vascotto era arrivato alla prima colazione buttando giù una delle frasi scherzose per le quali è ormai noto: “Ragazzi, sono finiti gli allenamenti: ieri abbiamo provato due rande e poi, visto che pioveva, siamo rientrati per non bagnare gli spi… oggi si comincia a regatare…”. In pratica, anche se non dimenticati, i guai tecnici di ieri sembravano completamente superati, le vele riparate e il team pronto a ripartire. E vincendo contro China Team con un vantaggio 1 minuto e 9 secondi è stato conquistato il primo punto di questo Act 6. Poi, quando è venuto il momento di incontrare Emirates Team New Zealand, il vento ha cominciato a saltare ripetutamente e la partenza è stata più volte rinviata. Alla fine Ita 77 e Nzl 82 si sono ritrovati nell’area di partenza con un bel vento fresco sui 22 nodi e Ita 77 ha subito una penalità per non aver terminato una strambata. Alla prima boa di bolina NZL 82 guidava con 27 secondi di vantaggio, un margine che i neozelandesi hanno consolidato nella seconda bolina portandolo a 1 minuto e 2 secondi. Alla fine, pagato il giro di penalità,  il distacco tra i neozelandesi e i Mascalzoni è stato di 2 minuti e 58 secondi. Ecco i commenti di Vasco Vascotto. ML: A tempo di record questa notte la randa è andata e tornata dalla Danimarca e questa mattina  avete corso una  bella prima regata…. VV: “È stata una buona prima regata e l’abbiamo vinta bene… secondo me con molta pazienza, senza voler strafare, anche perché con un vento forte come quello di oggi bisogna proprio stare attenti a non fare errori… Soprattutto sono contento per i ragazzi, che hanno dimostrato di sapersi tirare su velocemente da un momento difficile: ieri non è stata sicuramente una gran giornata per noi, perché gli altri stavano rompendo delle cose che si potevano riparare, mentre noi abbiamo rotto due volte la randa, che naturalmente non si poteva riparare. Ma noi abbiamo reagito con energia, con qualità, con forza, con quel carattere che piace a me”. ML: In partenza avete dimostrato di essere in buona sintonia. VV: “Si, molto bene… ora la comunicazione fra Flavio, Hamish e Nacho Postigo funziona…. Stiamo cominciando ad andare dalla parte giusta e -anche per Flavio che non  era un esperto di match race- abbiamo dimostrato che abbiamo lavorato tanto in questo mesi. Ora possiamo giocarcela veramente contro tutti”. ML:Vi siete difesi bene anche contro i neozelandesi… VV: “Abbiamo fatto una bella regata perché sapevamo di essere contro una barca che con 25 nodi ha un equipaggio allenato e quindi non sbaglia molto. Quella neozelandese è anche una barca che progettualmente è più avanti perché è frutto di tanto lavoro negli anni passati. E poi abbiamo preso una penalità che, guardando le immagini, sembra davvero al limite: ci può stare come non ci può stare ma d’altronde “è rigore quando l’arbitro fischia”. Nel complesso, contro i neozelandesi, abbiamo fatto una bella regata, combattendo faccia a faccia…”. ML: E cosa ci dici di quella spettacolare tripla caramella dell’ultima poppa? VV: “Ci si è aperto troppo presto il sacco dello spi durante l’issata. Certo, sono cose che non devono succedere, però abbiamo subito issato un altro spi e ripreso la regata. In una giornata come questa, con tutte le rotture che abbiamo visto, meglio una caramella che rompere qualcosa…”.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.