Mojito è campione d’inverno

L’Ufo 22 timonato da Davide Bianchini riconferma l’affidabilità di scafo ed equipaggio campioni europei in carica. Quattro appuntamenti sul lago d’Iseo per nove prove portate a termine. Termina con quattro appuntamenti validi su cinque in programma, nove prove portate a termine e la vittoria della barca di casa, il Campionato Invernale Ufo 22 svoltosi sul lago d’Iseo per l’organizzazione del Circolo Vela Sarnico. Come consuetudine, gli Ufetti non si fermano nemmeno d’inverno e l’affluenza di questa edizione dimostra, ancora una volta, che lo spirito agonistico e la voglia di scendere in acqua in ogni condizione non vengono mai meno. Il Campionato ha preso il via con un nulla di fatto per il meteo impossibile ma è proseguito nel migliore dei modi, con altri quattro appuntamenti portati a termine e con il comitato che ha saputo sfruttare tutte le situazioni che il Sebino sa regalare. Freddo, vento fino ai 15 nodi, ma anche un bel sole primaverile per testare ogni condizione e capire insidie e punti di forza di una parte di lago che ospiterà a giugno il Campionato Nazionale. Una sorta di allenamento che ha visto Mojito, lo scafo di casa, destreggiarsi meglio di tutti tra le boe, aggiudicandosi il Campionato con sei primi posti, un sesto ed un quinto scartati e un quarto che si somma ai bullet per un totale di 10 punti. Lo scafo verde-Mojito di Gianluigi Passeri ha schierato lo stesso equipaggio Campione Europeo in carica. Al timone Davide Bianchini, Cesare Togni e Niccolò Passeri alle manovre. Una scia di successi offuscata poco poco nell’ultima giornata, nella quale sono arrivati i rusultati peggiori che non hanno però messo in discussione le capacità dei ragazzi, ma hanno soltanto accorciato le distanze con gli inseguitori. Distanziato di sole quattro lunghezze, infatti, chiude Blue Moon Econova del presidente di Classe Giorgio Zorzi che nell’ultima giornata è riuscito anche a mettere la prua davanti a tutti ma ha pagato una penultima prova incolore. Terzo sul podio è Dama Bianca di Terra e Mare che ha visto avvicendamenti al timone: il campione nazionale di vela radiocomandata, quello dell’SB per concludere con l’armatore Roberto Benedetti. Qualche giorno di riposo e per gli Ufo 22 inizierà la stagione 2014 con i molti circuiti (Garda Cup, Garda Long Distance, Terra e Mare Cup, Alpen Cup, il circuito europeo) e le sfide per aggiudicarsi il titolo nazionale ed europeo. Si inizierà a Maderno, sul Garda, il 29 e 30 marzo con la regata Valle delle Cartiere. www.ufo22.org

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.