Monaco Yacht Show: BENETTI PRESENTA IL NUOVO 58 METRI “ILLUSION I”

Sar®§ una delle stelle del prossimo Monaco Yacht Show 2014. M/Y Illusion I, l’ultimo gioiello della grande famiglia Benetti, costruito nel cantiere di Livorno, ®® un M/Y di 58 metri in acciaio e alluminio a quattro ponti (e sundeck), progettato dai designer di Green&Mingarelli per un Armatore europeo.

 

Il prossimo Monaco Yacht Show 2014 sarà la vetrina ideale per il nuovo yacht dislocante di 58 metri battezzato Illusion I, che consolida la leadership di Benetti nel sep tore dei motoryacht dislocanti sopra i 40 metri. M/Y Illusion I, il cui design degli esterni è il felice risultato del lavoro dei progettisti del Cantiere con il forte contributo dell’Armatore e del suo staff di designer, si articola su quattro ponti più il sun deck. Illusion I è una barca progettata per uso commerciale (charter) ma che l’Armatore intende anche utilizzare per uso privato, grazie a un layout che prevede quattro cabine ospiti e una vip oltre alla cabina armatoriale, per una capacità totale di 12+1 persone. Il primo ponte dedicato agli ospiti è il Lower deck. A poppa si trova una beach area con ampia zona bar con finiture di alto livello: l’Armatore ha infatti preteso che qui si avesse lo stesso décor delle zone ospiti. È ben separata dal garage che si apre lateralmente per il varo e l’alaggio del tender e dei due jet ski; quest’ultimo è inoltre dotato di una grande area storage per mute e attrezzature da snorkelling. Proseguendo verso prua, dopo la sala macchine, si trova la cabina Vip che, posizionata a centro barca, sfrutta tutta la larghezza di quasi 11 metri. Lo spettacolare bagno con vasca è posizionato parallelo alla fiancata così da offrire un’impagabile vista. A seguire ci sono le altre cabine ospiti, tutte ovviamente con bagno privato: tre doppie (una con terzo letto pullman) e una matrimoniale. Sullo stesso ponte, ma completamente separata, si trova la zona equipaggio con quattro cabine marinai oltre una doppia a castello per il chief engineer, ognuna con bagno annesso. Dalla zona equipaggio si può accedere – attraverso le scale di servizio – a tutti i ponti della barca senza attraversare le zone ospiti così da garantire a questi ultimi la massima riservatezza e la migliore efficienza di servizio. Il pozzetto sul Main Deck – primo ambiente che si incontra salendo a bordo – è estremamente spazioso. Un grande divano a C con doppio tavolino basso e comode poltroncine sono servite da un bar ad angolo completo. Accedendo al salone principale si nota la scelta originale dell’Armatore che ha voluto posizionare il tavolo da pranzo, per dieci persone, accanto alla porta d’accesso. Il salone è così interamente dedicato all’intrattenimento. Inoltre, grazie allo spostamento a poppa delle prese d’aria, questo ambiente è estremamente spazioso e decisamente luminoso: tutte le pareti sono vetrate a tutta altezza che riempiono la sala di splendida e calda luce naturale. All’esterno, inoltre, la falchetta in corrispondenza delle vetrate a tutta altezza è stata abbassata per consentire alla luce di inondare letteralmente il salone e avere la vista del mare dall’interno. Il main saloon è arredato da tre grandi divani, di fornitura dell’armatore, un tavolo basso e un grande schermo TV a scomparsa. Il bar a pruavia domina tutta l’area. l’interior designer dell’Armatore, in collaborazione con l’ufficio design di Benetti, ha voluto scegliere personalmente lo stile di mobili e decorazioni. Il tema dominante del décor è la rosa, mentre molto particolare è la scelta e l’abbinamento dei materiali. Travertino, legno, marmi di diversi generi si alternano ad altri materiali più inusuali come pelle di razza, cocco o scaglie di madreperla. Tutte le pareti delle zone ospiti sono rivestite in pannellature in tinta noce canaletto scuro, con una particolarità: per avere un effetto di contrasto e movimento, ai pannelli di legno noce canaletto laccato sono stati alternati pannelli rivestiti in pergamena, laccati e tinti anch’essi di noce canaletto. La pergamena è una pelle molto complessa da lavorare ma gli artigiani del Cantiere sono riusciti a soddisfare in pieno le esigenze dell’Armatore e le venature dei materiali usati creano un contrasto ricco di suggestione. Gli inserti in cristallo Lalique aggiungono poi un ulteriore tocco di eleganza e riflettono la luce naturale. I cielini in pelle avorio, infine, contribuiscono a dare un senso di ampiezza e ariosità agli ambienti. Dal salone si ha accesso sia al main foyer – con la maestosa scala ospiti principale che collega i tre ponti Lower, Main e Upper – sia alla zona equipaggio, con la moderna cucina in granito che, dotata di un frigorifero custom-made, due grandi forni, piano cottura, friggitrice e due piastre wok, non ha niente da invidiare a quelle dei migliori ristoranti stellati. Un montavivande collega la pantry sul main deck a quella sull’upper deck. Superato il foyer si accede all’appartamento armatoriale. La cabina, preceduta da un’area RELAX, è a tutto baglio e con grandi finestrature laterali e un bel divano in fiancata. Il bagno dell’Armatore, così come quello delle cabine VIP, è interamente decorato in onice ed entrambi i lavabi sono in marmo scavato; estremamente spazioso, ha un doppio ingresso e doppio dressing Lei/Lui, un’enorme doccia centrale, vasca da bagno e doppio wc. Fra i tanti dettagli particolari che rendono questa imbarcazione decisamente unica, è da apprezzare, in questo e in tutti gli altri bagni a bordo, la rubinetteria Rose Gold, realizzata con una finitura interamente custom. Una caratteristica che stupisce di questa zona è la straordinaria silenziosità. La riduzione di rumore e vibrazioni è stata una richiesta ben precisa dell’Armatore per tutte le zone della nave, un aspetto sul quale si sono concentrati molti sforzi dei tecnici Benetti che si sono anche avvalsi della consulenza di uno studio danese specializzato su questi temi. È per questo motivo, ad esempio, che tutti gli arredi sono dotati di doppie guarnizioni per attutire il rumore e la zona equipaggio è stata pavimentata a moquette anziché in vinilico. Per le serate informali, si sale sull’Upper Deck, con il suo tavolo da pranzo esterno per 14 persone e mobile bar; all’interno un altro salottino con divani, area entertainment, e un nuovo angolo bar. Relax e divertimento sembrano essere il filo conduttore per il layout di questo ponte, dotato anche di saletta cinema – all’evenienza convertibile in una cabina extra –, cantina vini e armadio frigo per i sigari. A prua si entra nell’area equipaggio, con una zona allestita a cabina per la chief stewardess, e la cabina del comandante, e una radio room con accesso diretto alla plancia. La plancia è un altro esempio di alta tecnologia: 5 grandi schermi touch integrano tutte le funzioni necessarie al comando, gestione e monitoraggio degli impianti della nave. Raggiungibile con una scala a poppa, il Sun deck è stato sfruttato interamente: la meravigliosa vasca Jacuzzi a mosaico è circondata da divanetti prendisole a prua, mobile bar, griglia barbeque e dinette esterna; l’intera area può essere riparata dal vento grazie a una veranda con doppie porte scorrevoli, ma lo skylight con sei finestre a soffitto permette comunque di ammirare il cielo stellato. Tutti i rivestimenti dei mobili esterni sono in teak scuro verniciato mentre i marmi sono in travertino grezzo. A bordo, sia nelle zone interne che in quelle esterne, l’impianto di illuminazione, completamente a led, è stato personalizzato ai massimi livelli, dando la possibilità di controllare ciascun singolo faretto in modo indipendente, per creare innumerevoli e raffinati scenari e giochi di luce. L’Underlower deck, infine, come da tradizione di Benetti è un ponte esclusivamente tecnico che, oltre alla sala macchine, ha una grande cold room con frigoriferi, ghiacciaia, una zona dedicata alla raccolta di tutti gli impianti infotainment della barca e un’ampia lavanderia. Un montacarichi serve da questo ponte fino al Main deck. Per quanto riguarda le prestazioni, M/Y Illusion I offre un ottimo comfort di navigazione, raggiungendo buone velocità di crociera. Quest’ultima si attesta intorno ai 15 nodi circa (quella massima è di poco superiore). A 12 nodi, in andatura economica, l’autonomia è di 5.000 miglia nautiche. In sala macchine si trovano due motori CAT 3512C da 1.380 kW ciascuno, due generatori Cat C9 Genset da 200 kW ciascuno più un terzo Cat C4.4 da 82 kW. M/Y Illusion I è uno yacht molto raffinato con soluzioni di décor decisamente originali, costruito prestando la massima attenzione a offrire il massimo comfort in navigazione, con livelli record di abbattimento di rumore e vibrazioni. M/Y Illusion I rappresenta la classe riconosciuta a livello mondiale del Cantiere Benetti.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.