Mondiale Farr 40

San Francisco E’ iniziato ieri, con due regate su percorso a bastone, il Rolex Farr 40 World Championship, giunto alla sep tima edizione e tornato all’ombra del Golden Gate per la seconda volta, con l’organizzazione del St. Francis Yacht Club. In gara 29 scafi, con a bordo i più grandi velisti del momento, a fare da tattici agli appassionati armatori, costretti a timonare dal regolamento di classe. Tra le barche italiane in gara, il campione mondiale in carica: Nerone timonato da Antonio Sodo e Breeze, portata da Vincenzo Onorato e dagli uomini del Team Mascalzone Latino. La barca, che corre con i colori di uno dei marchi più prestigiosi del Gruppo Cosmetico Diana de Silva, ha come tattico Adrian Stead, con Flavio Favini, che si occupa della randa, Davide Scarpa a prua, Adriano Figone all’albero, Matteo Savelli grinder, Carlo Ciribì e Francesco Aversano tailer, Andrea Ballico trimmer e Massimo Paolacci alle drizze. A vincere la prima prova, corsa come di consueto nell’area conosciuta come Treasure Island Racing Circle, in vista dell’isola di Alcatraz, è stato Elvin Astrup, al timone di Norvegian Steam che, con il quinto posto ottenuto nella seconda, si è portato al comando della classifica, seguito da Mean Machine di Peter De Ridder, vincitore della seconda prova, con Barking Mad di James Richardson in terza posizione, Nerone in quarta e Mascalzone Latino in venticinquesima. La manifestazione continua oggi, con altre regate su percorso a bastone e si conclude domenica.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.