Mondiale Offshore Americano Uim-apba

Orange Beach (Alabama – Usa) – Gara decisiva quella di domani pomeriggio, sabato (quando in Italia sarà sera inoltrata) per il Team Ceramica Panaria Offshore capitanato del lecchese Mario Invernizzi nel Campionato Mondiale Americano di Offshore Uim-Apba a Orange Beach in Alabama. Il Team Panaria con la coppia Giovanni Carpitella-Kristian Tzanov ha già vinto la prova di apertura nella categoria Outlaw Performance 2 (quindici barche suddivise in quattro raggruppamenti) ed è quindi al comando della classifica. Chiaramente la prova di sabato sarà decisiva per la corsa al titolo e vedrà il ritorno in barca di Mario Invernizzi alle manette del gas e Giovanni Carpitella al volante del Ceramica Panaria (monocarena Fb Design spinto da un motore riturbo diesel Seatek da 8400 cc). “Mi auguro solo che tutto funzioni al meglio e che la buona sorte una volta tanto sia dalla nostra parte per portare in Italia un titolo mondiale che manca da moltissimi anni nel palmares nazionale. Da parte nostra abbiamo fatto il meglio per essere competitivi e centrare l’obiettivo con non pochi sacrifici sia di mezzi che di uomini. Ora non resta che attendere fiduciosi la gara di sabato per sapere se le chance di vittoria saranno intatte in vista dell’epilogo di domenica”. Ecco la classifica del primi tre dopo la prova d’esordio: 1. Ceramica Panaria (Italia – Mario Invernizzi cap. – Kristian Tzanov/Giovanni Carpitella); 2. Advanced Transmission Center (Usa – Harry Clack/David Jobes); 3. Obsession (Usa – Daniel Dropski/Harry Turner).

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.