Mondiale Soto 40: Vasco Vascotto, su Pisco Sour, Vince il Suo 20° Titolo Iridato in Carriera

PHOTO: © MATIAS CAPIZZANO Talcahuano, Chile, 02 febbraio 2013 In Chile, insieme all’altro italiano Alberto Bolzan, Guillermo Parada (Skipper di Azzurra) e Bernardo Matte, armatore da sempre legato al campione triestino, Vasco vince il Campionato Mondiale Soto40, una classe che da qualche anno è tra le protagoniste nella monotipia mondiale. Il 2012 per Vascotto si era chiuso in bellezza, calando un asso e vincendo il suo 19° titolo iridato in acque croate a bordo dell’Rc44 Peninsula Petroleum. Ad inizio 2013, le riflessioni di un campione erano quelle di voler lavorare sodo per continuare la striscia vincente. Detto, fatto. A Key West, a bordo del Tp52 Azzurra arriva la prima vittoria dell’anno, l’inverno non è stato solo un periodo di relax ma di allenamenti e questa ne è la dimostrazione. Dagli Usa, si va in Chile, per il Mondiale Soto 40, una classe in grande espansione e con un circuito in sudamerica di tutto rispetto, al quale Vasco ha già partecipato e vinto qualche regata. Per la disputa del mondiale una dell regole prevede il divieto di mettere al timone un velista che abbia partecipato anche ad una sola edizione della Coppa America. Da qui la scelta, affidata a Vascotto, di scegliere un timoniere di fiducia, bravo e talentuoso, ma non ancora entrato nel circuito dell’America’s Cup, è facile pensare all’amico Alberto Bolzane Bolzan, “compaesano” di Golfo, quello di Trieste, vera fucina di campioni. Insieme a Maciel Cicho Cicchetti (tante vittorie insieme in Ims e Tp, fino alla sfida in Coppa America nel 2007) Guillermo Parada, talento argentino con cui naviga su Azzurra e Bernardo Matte, armatore da sempre di tutti i Pisco Sour su cui Vasco ha vinto veramente tanto, la sep timana di regate è stata un vero crescendo di coerenza tattica e performances, senza strafare, sopratutto in partenza dove la parola d’ordine per “l’uomo alla barra” Alberto Bolzan, era quella di “partire liberi e veloci” perchè questi monotipi sono molto reattivi e nervosi. La vittoria arriva con un giorno d’anticipo, la classe non è acqua, in Chile ci sono degli ottimi vini e allora…. Brindiamo! Pisco Sour Campione del Mondo. “Sono proprio felice, per il gruppo, per gli amici che hanno regatato in barca con me e per il risultato sportivo di assoluto prestigio – sono le parole di Vasco Vascotto, tattico di Pisco Sour – siamo stati bravi sin dall’inizio rimanendo costanti ed evitando il traffico in partenza che in questa sep timana di regate è stato uno dei fattori di rischio da non sottovalutare. Una barca tecnica e molto aggressiva questo Soto 40, ci siamo allenati bene nel 2012 e questo risultato non è arrivato a caso. Voglio fare i complimenti a tutti i ragazzi, a Guillermo Parada con cui condivido molte regate nella stagione e molti successi, ad Alberto Bolzan che ha dimostrato di essere un grande timoniere, non più promettente, ma già da tempo una certezza, a Bernardo Matte, armatore in tante sfide, gli anni passano ma ci prendiamo ancora delle belle soddisfazioni. La stagione è appena iniziata, non mi rilasso e sono già con la testa alla prossima regata”. PISCO SOUR SOTO 40 WORLD CHAMPIONS: Bernardo Matte Alberto Bolzan Pablo Despontin Jorge Guaton Zuazola Ricardo Kaka Costa Mamu Capuro Caputo Edu Rasilla Maciel Cicho Cicchetti Guillermo Parada Vasco Vascotto shore team: Tirso Brisuela, Mauro Munos Coach: Fabio Vascotto www.vascovascotto.it

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.