Mondiali O’pen Bic: l’Italia Parte Bene

Fantastiche condizioni di vento e sole sui 12-16 nodi sul Garda Trentino, nella prima giornata di regate sulle tre previste Alle regate iniziate a Riva del Garda per i Mondiali O’Pen Bic la formula é apparentemente la stessa: sole, vento e tanti giovanissimi che gareggiano in barca a vela, divertendosi tra le ventose acque del Garda Trentino. Ma questa volta alla Fraglia Vela Riva, circolo organizzatore, c’é qualcosa in più: da una parte la novitá di questa dinamica e giovane classe O’pen Bic, riconosciuta dalla Federazione Italiana Vela solo 4 anni fa, dall’altra la freschezza di regatanti, genitori e coach, tutti giovanissimi, non troppo “seriosi” come in alcune classi giovanili e non. Un bel quadretto che fa di questa World O’pen Cup una manifestazione molto interessante, anche dal punto di vista agonistico in cui l’Italia è partita alla grande. Tra gli stessi italiani in campo, ci sono squadre che hanno “sposato” da qualche anno questa frizzante classe, che vede impegnati i regatanti nelle due categorie under 13 e under 16, e squadre che invece normalmente si allenano e regatano con l’Optimist, ma non si sono volute perdere questa bella occasione, grazie all’assegnazione di questo Mondiale alla Fraglia Vela Riva. E a vedere dai risultati almeno di questa prima giornata – nonostante la barca molto diversa per prestazioni e tecnica – bisogna dire che chi normalmente fa Optimist sta dimostrando un’alta competitivitá. Oggi condizioni di vento ottimo da sud, inizialmente sui 16-18 nodi, poi stabilizzatosi in 12. Percorso a quadrilatero della durata di circa 30′ ciascuna regata: quattro in tutto per gli under 16 e tre per i più piccoli under 13. Under 13 – 57 iscritti Tre regate disputate nella prima giornata come il Garda Trentino ci ha ormai abituato rispettando il programma pieno. Al comando con due primi e un secondo il detentore del titolo, l’australiano Kristen Wadley. Ma alle sue spalle, ad un solo punto di distacco con primo e due secondi un bravissimo Andrea Spagnolli, solitamente sull’Optimist per i colori della Fraglia Vela Riva. Ancora Italia al terzo posto con Vincenzo Schillirò (Fraglia Vela Desenzano, 5-3-3 i parziali). A seguire tutti italiani fino al sep timo posto dove si cominciano a vedere altri atleti stranieri con Giappone, Polonia, Spagna, Stati Uniti. Under 16 – 100 iscritti Con quattro prove è già stato inserito lo scarto della prova peggiore; praticamente un derby tra Fraglia Vela Riva e Circolo Vela Arco nelle primissime posizioni della categoria dei più grandi, con 100 barche al via. In testa il locale Federico Zampiccoli del Circolo Vela Arco, che tiene due primi e un secondo e scarta un sesto; due punti dietro, al secondo posto, Guido Gallinaro, della Fraglia Vela Riva, protagonista anche lui di due primi, ma con un quarto accompagnato da un quinto scartato. Terzo posto provvisorio, e prima femmina, la spagnola Paula Garcia Igual, buona terza assoluta nell’ultima regata. A seguire il giapponese Kiuchi e al quinto posto ancora tricolore con l’altro fragliotto Alberto Tezza (che ricordiamo protagonista ai Mondiali Optimist con l’argento azzurro nel Team Race). Domani partenza ancora per le ore 13:00.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.