Moto d’Acqua: Iv Prova del Campionato Italiano – Trofeo Infostrada

Sabato 6 e domenica 7 luglio a Dongo, provincia di Como (nell’alto lario occidentale), si disputa il 2′ Gran Prix Città di Dongo, quarta e penultima prova del Campionato Italiano di moto d’acqua 2002- TROFEO INFOSTRADA. Tappa fondamentale quella sul lago di Como per definire la lotta al vertice delle varie classifiche di categoria. Gli organizzatori della M.I.L.A. e il Presidente Piercarlo Vigano’ hanno preparato tutto con grande impegno perche’ la vetrina sia davvero ideale per i circa 100 piloti impegnati nelle gare. Quella delle moto d’acqua è la specialità più frizzante e spettacolare della motonautica e ogni manifestazione riesce a coinvolgere tanto pubblico, soprattutto quello più giovane. Dongo è la 4° prova del Campionato italiano dopo Fano, Bolsena, Catanzaro. La chiusura stagionale è prevista poi ad Anzio (Roma) il 14 e 15 sep tembre. Al momento le posizioni di vertice più sicure e praticamente inattaccabili sono quelle del ravennate Alberto Monti nella Ski Superstock e quella della napoletana Alessia Idà nella femminile. Poker di successi per entrambi fin qui e dunque la lotta degli avversari è Cesare Vismara, in testa alla classifica ma i conti andranno regolati con il pilota che lo insegue, Lorenzo Benaglia. Occhi anche agli esordienti dove ci sono un paio di campioncini in erba da seguire. Per molti piloti questo sarà, tra l’altro, l’ultimo test utile prima della prova Mondiale UIM prevista a Cagliari il 13 e 14 luglio. Il programma di gare prevede per sabato dalle ore 10.50 alle 13.00 le prove libere, nel pomeriggio, con inizio alle 14, 1′ e 2′ manche delle classi Stock (ski, Runabout, limited) con premiazioni alle ore 18. Domenica il clou perche’ corrono le Superstock, moto più potenti e spettacolari. Prove libere fino alle ore 12.00, inizio della 1′ manche della limited femminile alle ore 14,30 e a seguire tutte le altre classi. Nell’intervallo tra 1′ e 2′ manche è prevista l’attesa prova di Campionato Italiano di circoscritta al 2′ e 3′ posto del podio. Per quanto riguarda invece la classe Runabout Superstock 1200 c’e’ un milanese, Freestyle. VADEMECUM- LE CATEGORIE IN GARA SKI e RUNABOUT Nella categoria Ski sono incluse tutte le moto d’acqua progettate per la guida in piedi di una persona e per le quali occorre un eccellente allenamento fisico e tanto equilibrio per andare forte. La massima cilindrata consentita è 785 cc. La velocità massima è di circa 90 Km/h. Il peso minimo è 102 kg, la lunghezza massima è cm 305, la larghezza minima 50.8 cm. La categoria Ski si divide nelle classi: Ski Stock 785 (motori di serie), Ski limited femm. e masch. (motori in cui sono consentite modifiche limitate) e Ski Superstock (motori originali modificati). La categoria RUNABOUT comprende le moto d’acqua più diffuse, quelle progettate per due persone, che si guidano prevalentemente da seduti. Sono le più diffuse anche perche’ si possono utilizzare tranquillamente in mare da diportista. La cilindrata massima prevista è di 1200 cc, la velocità raggiunge e supera i 110 km/h. La Runabout si suddivide in due classi, Stock e Superstock a seconda se si montano motori di serie (nel primo caso) o modificati. Il Free Style che è la disciplina in cui conta l’abilità del pilota nell’effettuare evoluzioni, salti ed equilibrismi sulla moto d’acqua. Per questa specialità e’ possibile utilizzare qualsiasi tipo di moto. Ogni pilota ha 2 minuti per presentare le proprie figure.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.