Motonautica Offshore: il Team Ceramica Panaria Vince

La prima prova del Mondiale Offshore Uim-Apba Orange Beach (Alabama – Usa) – Inizia con un successo italiano il Campionato Mondiale Americano Apba-Uim di offshore in Alabama (Usa). Il Team Ceramica Panaria (monocarena Fb Design spinto da un motore riturbo diesel Seatek da 8400 cc) ha infatti dominato a Orange Beach la gara di apertura nella classe Outlaw Performance 2 (quindici barche suddivise in quattro raggruppamenti) con il veneziano ma brianzolo d’adozione (vive a Brivio in provincia di Lecco) Giovanni Carpitella (al volante) e l’talo-bulgaro Kristian Tzanov  (alle manette del gas). La coppia, già collaudata in classe 1, non ha però avuto vita facile dovendo lottare soprattutto contro il team di Advanced Transmission Center (Usa – Harry Clack/David Jobes) un catamarano equipaggiato da due motori fuoribordo Mercury 2.5. Per tre dei quattro giri del programma (prevista sulle 40 miglia) le due barche si sono alternate al comando sino a quando Carpitella e Tzanov hanno deciso di sferrare l’attacco decisivo chiudendo la gara vittoriosamente ed in maniera netta. A questa prima prova non era presente il capitano del team, Mario Invernizzi, che però sarà regolarmente al via del Mondiale Apba di Orange Beach (nel Golfo del Messico) sia nella seconda che nella terza prova in programma per sabato 15 e domenica 16 novembre (entrambe sono previste con inizio alle ore 15 locali, vale a dire le 22 italiane). Ordine di arrivo prima prova Mondiale Apba: 1. Ceramica Panaria (Italia – Kristian Tzanov/Giovanni Carpitella); 2. Advanced Transmission Center (Usa – Harry Clack/David Jobes); 3. Obsession (Usa – Daniel Dropski/Harry Turner).

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.