Notizie Dalla Sfida Prada

9 agosto 1999 – Punta Ala, Italia >NOTIZIE DALLA SFIDA >PRADA Con lultima uscita in mare delle due imbarcazioni Luna Rossa si sono conclusi oggi a Punta Ala gli allenamenti in Italia del team Prada in vista della Coppa America. Nei prossimi giorni le imbarcazioni e tutte le attrezzature verranno preparate per la spedizione via nave in Nuova Zelanda; tempo previsto per il trasferimento, cinque sep timane circa di navigazione a bordo di una nave oceanica del gruppo Saima Avandero, leader nelle spedizioni internazionali e logistica integrata. Entro il 20 sep tembre la base operativa di Auckland presso il New Zealand Cup Village, giˆ utilizzata lo scorso anno per gli allenamenti durante lestate australe, sarˆ di nuovo perfettamente funzionante. Francesco de Angelis, skipper e timoniere del team Prada, ha dichiarato: “Gli obiettivi principali di questa sessione di allenamento in Italia sono stati la messa a punto, lo sviluppo e la conoscenza tecnica delle barche nuove. E stato un periodo impegnativo e ora ci prepariamo al trasferimento delle imbarcazioni in Nuova Zelanda. Ad Auckland avremo circa tre sep timane di tempo prima dellinizio del primo Round Robin per preparare le barche, controllarne lattrezzatura e stazzarle. La difficoltˆ della Coppa America è che per due anni ci si prepara allenandosi senza riscontri con gli altri sfidanti. Tuttavia laver costruito due barche ci ha consentito di svolgere un lavoro sullacqua molto interessante e speriamo proficuo”. NOTIZIE DALLA COPPA Dei diciotto sfidanti che lanciarono la sfida entro la data limite del 14 maggio 1997 (prima scadenza ufficiale) quattro si sono ritirati (SociŽtŽ Nautique Rolloise, Svizzera; St. Thomas Yacht Club, Isole Vergini; Royal Dorset Yacht Club, Gran Bretagna; Aberdeen Boat Club, Hong Kong); dei tre yacht club francesi inizialmente iscritti, Yacht Club de Cannes e SociŽtŽ Nautique Grau-du-Roi Port Camargue si sono uniti. Sono dunque tredici, in rappresentanza di otto nazioni, gli yacht club che hanno inoltrato la “Notice of Entry” (con scadenza ultima il 1 agosto 1999) per la Louis Vuitton Cup, uguagliando il numero record di partecipanti alla Louis Vuitton Cup del 1987 a Fremantle, Australia: – New York Yacht Club (USA) – “Challenger of Record” Young America Challenge – USA 53 (numero velico della barca iscritta per il primo girone eliminatorio) – Cruising Yacht Club of Australia (Australia) Young Australia – AUS 29 – Union Nationale pour la Course au Large (Francia) Le dŽfi Bouygues Telecom-Transiciel – FRA 46 – Yacht Club de Cannes/SociŽtŽ Nautique Grau-du-Roi Port Camargue (Francia) Le dŽfi Sud – FRA 40 – Nippon Yacht Club (Giappone) Nippon Challenge – JPN 44 e JPN 52 – Yacht Club Punta Ala (Italia) Prada Challenge for America’s Cup 2000 – ITA 48 – St. Petersburg Yacht Club (Russia) Age of Russia Challenge – RUS 62 – Monte Real Club de Yates de Bayona/Real Club Nautico de Valencia (Spagna) The Spanish Challenge – ESP 47 – Club Nautique de Morges (Svizzera) First America’s Cup Swiss Team (FAST) 2000 – SUI 59 – Cortez Racing Association (USA) Team Dennis Conner – USA 55 – St. Francis Yacht Club (USA) AmericaOne Challenge – USA 49 – The San Francisco Yacht Club (USA) America True Challenge – USA 51 – Waikiki Yacht Club (USA) Aloha Racing Team – USA 50 e USA 54 Le prossime scadenze che gli sfidanti dovranno rispettare per regolamento sono le seguenti: 18 sep tembre 99, entro le 10.30 – le barche non stazzate dovranno essere in Nuova Zelanda. 4 ottobre 99, entro le 10.30 – tutte le barche dovranno trovarsi in Nuova Zelanda. 16 ottobre 99, entro le 22.30 – tutte le barche dovranno possedere il certificato di stazza. 17 ottobre 99, entro le 18.00 – la prima pagina del certificato di stazza di ciascuna barca dovrˆ essere consegnata al comitato organizzatore. LOUIS VUITTON CUP La Louis Vuitton Cup avrˆ inizio il 18 ottobre 1999 con il seguente programma: – primo girone eliminatorio (1 punto per vittoria). 18 ottobre – 23 ottobre ’99 (6 giorni di regata) 24 ottobre – 5 novembre 99 (giorni di recupero) – secondo girone eliminatorio (4 punti per vittoria). 6 novembre – 16 novembre 99 (11 giorni di regata) 17 novembre – 26 novembre 99 (giorni di recupero) – terzo girone eliminatorio (9 punti per vittoria). 2 dicembre – 12 dicembre 99 (11 giorni di regata) 13 dicembre – 24 dicembre 99 (giorni di recupero) – semifinali: i sei sfidanti che otterranno il punteggio migliore nei gironi eliminatori accederanno alle semifinali. 2 gennaio – 11 gennaio 2000 (10 giorni di regata) 12 gennaio – 19 gennaio 2000 (giorni di recupero) – finali: i due sfidanti che otterranno il punteggio migliore nelle semifinali accederanno alle finali; queste saranno condotte al meglio di 9 prove, ossia la prima imbarcazione a vincere cinque regate si aggiudicherˆ la Louis Vuitton Cup. 25 gennaio – 27 gennaio 2000 (regate 1-3) 29 gennaio – 30 gennaio 2000 (regate 4-5) 1 febbraio – 4 febbraio 2000 (regate 6-9) 5 febbraio – 13 febbraio 2000 (giorni di recupero) AMERICA’S CUP MATCH La Coppa America verrˆ disputata, al meglio di nove prove, tra il vincitore della Louis Vuitton Cup e il Defender Team New Zealand; la prima imbarcazione a vincere cinque regate si aggiudicherˆ il trofeo. Il calendario di regata è il seguente: regata 1: 19 febbraio 2000 regata 2: 20 febbraio 2000 regata 3: 22 febbraio 2000 regata 4: 24 febbraio 2000 regata 5: 26 febbraio 2000 regata 6: 27 febbraio 2000 regata 7: 29 febbraio 2000 regata 8: 2 marzo 2000 regata 9: 4 marzo 2000 giorni di recupero: 5-7-9 marzo 2000

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.