Oggi a Gaeta protagonista il soccorso in mare con il pattugliatore Monte Sperone della Guardia di Finanza

E’ stato presentato alle autorità questa mattina il P.01 Monte Sperone, pattugliatore multiruolo del Servizio Navale della Guardia di Finanza, giunto la sera del 1 maggio allo Yacht Med Festival e ormeggiato in Banchina Caboto.

Il nome ricorda lo strenuo impegno degli uomini del Corpo nella prima guerra mondiale, di cui ricorre quest’anno il primo centenario, per la conquista del Monte Sperone, un omaggio al coraggio dei finanzieri del III battaglione.

Il P.01 Monte Sperone è un’unità navale che opera nel dispositivo di proiezione avanzata della Guardia di Finanza nelle acque internazionali del Mediterraneo per il contrasto ai traffici illeciti via mare. Posta alle dipendenze del Comando Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Pratica di Mare, il pattugliatore, unitamente al gemello, il P.02 Monte Cimone, è di base a Messina.

L’unità è progettata secondo i criteri più moderni di versatilità d’impiego e di sicurezza ed è un concentrato di altissima tecnologia, con soluzioni studiate per rispondere con precisione alle necessità e alle esigenze del servizio navale del Corpo. In questo modo l’imbarcazione affronta in piena sicurezza anche le situazioni di mare più estreme, offrendo così la possibilità di intervenire con efficacia a supporto degli organi istituzionalmente preposti in operazioni di search and rescue, compreso il soccorso in mare dei migranti.

Il pattugliatore è stato costruito presso i Cantieri Navali Vittoria S.p.a. di Adria (RO) in collaborazione con il Cantiere Navale olandese DAMEN SHIPYARDS, stabilimento industriale affermatosi a livello mondiale nella progettazione di piattaforme navali militari e di unità da lavoro in acciaio e in alluminio.

Ha una lunghezza fuori tutto di 58 metri, una larghezza di 9,55 metri, una immersione a pieno carico di circa 3,5 metri e il dislocamento a pieno carico è pari a 460 tonnellate ed è dotata di due motori MTU 20V 4000 M93, di produzione tedesca, che sviluppano, ciascuno, 4300 Kw a 2100 rpm.

La propulsione è assicurata da due eliche a pale orientabili da 2300 mm di diametro, in linea di assi, prodotte dalla Rolls Royce AB-Kamewa, che permettono all’unità di raggiungere la velocità massima, a pieno carico, di 28,2 nodi, con un’autonomia di oltre 2000 miglia.

L’equipaggio è di 30 finanzieri al comando di un Ufficiale.

A bordo dei due Pattugliatori sono installati sottosistemi elettronici di ultimissima generazione di elevato livello tecnologico, forniti dal Consorzio ALMAVIVA-GEM e dalla RHODE & SCHWARZ, per garantire l’ottimizzazione del comando e controllo del mezzo navale, delle telecomunicazioni, della gestione dei sistemi di combattimento e degli apparati di gestione integrata dei sensori di scoperta e di navigazione.

Il P.01 Monte Sperone potrà essere visitato fino alle ore 12.30, prima che riparta verso la Sicilia.

E’ di questa mattina anche la sottoscrizione e la presentazione di un protocollo operativo tra Capitaneria di Porto di Gaeta e CISOM –Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, firmato rispettivamente dal Comandante Cosimo Nicastro e dal Capogruppo di Gaeta Damiano Papa, alla presenza del Direttore Nazionale CISOM Mauro Casinghini, del Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano e del Presidente della Camera di Commercio di Latina Vincenzo Zottola.

L’accordo prevede che per tutta la prossima estate sia presente a bordo delle unità navali della Capitaneria di Porto impegnate nelle acque di competenza del Comparto marittimo di Gaeta personale sanitario pronto a intervenire in soccorso di diportisti, natanti e cittadinanza.

La presentazione del libro “Sutile naves” di Sanny Moschella e del progetto “Modello italiano” a cura dell’Associazione Condominio dell’Arte di Itri hanno chiuso il pomeriggio di eventi.

In serata la degustazione dei Borghi della Calabria “I menù di Casa Barbieri”, a cura del Club dei Borghi più Belli d’Italia e l’evento “Amo il Mare” con il concerto Luna Rossa Summer Tour 2015 di Eddy Napoli presentato da Gianmaurizio Foderaro.

 

Domani, domenica 3 maggio, l’ultima giornata dell’ottava edizione dello Yacht Med Festival.

                                                                      

In programma:

 

Mattina

Trofeo Punta Stendardo 20° edizione – Regata di Vela d’Altura a cura di Yacht Club Gaeta, Club Nautico Gaeta, Lega Navale Gaeta e Base Nautica Flavio Gioia

Ore 12.00: Degustazione “Cefalù e i Borghi della Sicilia” a cura del Club dei Borghi più Belli d’Italia (Piazza Italia)

 

Pomeriggio

Ore 15.00: 4° Premio Regina Sofia – gara di voga maschile e femminile

Ore 17.00-20.00: Animazione, trampolieri itineranti, spettacolo di clown, burattini e di fuoco

Ore 19.00: Degustazione “Cefalù e i Borghi della Sicilia” a cura del Club dei Borghi più Belli d’Italia (Piazza Italia)

Ore 19.00: Concerto complesso bandistico Città di Gaeta diretto dal maestro Alfredo Vecchio (Palco YMF)

Ore 20.00: Show “Un mare di acconciature” a cura del Gruppo Insieme by Gianni Di Nucci (Palco YMF)

Ore 21.00: Show Case di Donato Santoianni (Palco YMF)

Ore 22.00: Spettacolo pirotecnico  

 

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.