Olimpic Garda – Eurolymp 2002

Riva del Garda (TN), 9 marzo 2002 – L’ultimo giorno dell’appuntamento italiano di Eurolymp è stato baciato dal sole e dal vento. L’Ora, il vento da sud che rende il lago di Garda tanto amato dai velisti di tutto il mondo, ha iniziato a soffiare dalle 12.30, ma in acqua le imbarcazioni avevano già portato a termine una prova con vento da nord, il Pele’r. Nelle tavole a vela di classe Mistral il polacco Patrik Pollak, con due primi ed un terzo posto, è riuscito ad aggiudicarsi la vittoria. Secondo l’azzurro Andrea Beverino (sez.Vela Aeronautica Militare), staccato di un punto in classifica generale, terzo il francese Christophe Carbonnieres. Tra le donne en plein della medaglia d’oro a Sydney Alessandra Sensini (Y.C.I. GE), che con sep te vittorie su sep te regate si è aggiudicata il primo posto davanti a Flavia Tartaglini (LNI Ostia) ed a Marta Cammarano (C.N.Maremma). La coppia azzurra composta da Gabriele Bruni ed Alberto Sonino (A.V.Lido), con un 4° e due primi posti parziali si aggiudica la vittoria nella classe Tornado, secondi Marcolini-Maldina (Y.C.Italiano), terzi gli sloveni Dusan Puh e Marko Pas. Tra i 49ER ancora colori azzurri in evidenza con i fratelli Pietro e Gian Franco Sibello (G.d.F.) e la coppia Modena-Modena (C.N.Brenzone) sul primo e secondo gradino del podio. Terzi gli austriaci Delle Kart-Resch. Nei Laser Diego Negri (G.d.F.) non si è lasciato sfuggire la vittoria, anche se oggi si è piazzato 9 e 4 prima di arrivare davanti a tutti nella sesta ed ultima prova. Al secondo posto il croato Mate Arapov, al terzo lo sloveno Vasilij Zbogar. In campo femminile, classe Europa, Giulia Conti (C.V.Toscolano Maderno) è riuscita a piazzare due vittorie ed un terzo posto che la proiettano al primo posto davanti a Giulia Pignolo, seconda, mentre la croata Gea Barbic sale sul terzo gradino del podio. Il campione europeo Emilius Papathanasiou nei Finn coglie un terzo, un secondo ed un primo posto nelle tre prove odierne, e con 6 punti totali stacca di 11 il Cèco Michael Mair (17) secondo. Al terzo posto germanico Michael Fellman (32), primo degli azzurri Luigi Masturzo, scivolato oggi in decima posizione (un ritiro nella prima regata di oggi, poi un 12 ed un 14 piazzamento). La classe 470 donne vede un podio tutto tedesco: prime Trübbel-Kussatz, seconde Rothweiler-Len, terze Birkner-Goltz. sep time le azzurre Richelli-Micol (C.N.Bardolino). In campo maschile affermazione di Lucas Zellmer e Felix Krabbe che hanno avuto la meglio della coppia azzurra composta da Gabrio Zandonà ed Andrea Trani, secondi alla fine. Oggi Zandonà, in predicato lunedi di essere eletto miglior timoniere azzurro a Roma, ha piazzato due secondi ed un primo posto, ma il divario che i vincitori avevano accumulato nelle prime quattro regate è risultato incolmabile. Terza la coppia svizzera Erni-Brugger. Nicola Celon, infine, perde il primo posto nella classe Star a causa di un 10 posto nell’ultima regata (scartato), ma il 7 di martedì lo penalizza portando il danese Holm alla vittoria finale. Terzo il croato Lovrovic.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.