Onorato Senior Vs Onorato Junior per la Prima Volta sui Melges 20

Portoferraio (LI), 01 giugno 2012 A meno di una sep timana di distanza dalla conclusione della seconda tappa dell’Audi Sailing Series Melges 32 a Portoferraio, Vincenzo Onorato torna a regatare nelle stesse acque dell’Isola d’Elba per un’inedita e stuzzicante sfida, sia sul piano agonistico che su quello familiare. L’armatore di Mascalzone Latino, infatti, nelle prossime giornate di sabato e domenica scenderà in acqua, per la prima volta nella sua carriera, con il Melges 20 e lo farà contro un altro esordiente d’eccezione, il suo primogenito Achille. Lo spirito di competizione velica familiare si è acuito in particolare negli ultimi anni, da quando Achille ha iniziato a cimentarsi nella sempre più agguerrita classe della Smeralda 888, il monotipo ideato nel 1992 da German Frers per soddisfare le esigenze dei soci dello Yacht Club di Porto Cervo, che negli anni si sta diffondendo anche in altri porti d’elezione del Mediterraneo. Come prima occasione per misurare padre e figlio uno contro l’altro è stata scelta un’arma neutra, il più piccolo monotipo mai varato nella flotta concepita da Harry Melges e disegnato da Reichel Pugh. Si tratta di un’imbarcazione divertente, reattiva e che ha bisogno di solo tre persone di equipaggio e, proprio come la più grande da 32 piedi, è stata scelta da Audi per la sua Sailing Series, analogamente organizzata su cinque tappe annuali. A fianco di Mascalzone Latino junior di Achille che difende i colori dello Yacht Club Monaco e Mascalzone Latino di Vincenzo che corre per il New York Yacht Club, ci saranno avversari di indubbio valore agonistico, ma ad Achille, meno esperto del padre, è stato riservato un equipaggio specialista proprio del Melges 20, formato da Lorenzo Bressani, alla tattica, e Federico Michetti, alle scotte, entrambi argento alla Gold Cup 2011 di classe classe su B-Lin e recentemente vincitori delle Winter Series. Insieme a Vincenzo Onorato ci saranno invece “vecchie conoscenze” come Nathan Wilmot e Matteo Savelli, reduci insieme all’armatore dalla vittoria a Portoferraio con i Melges 32. Sperando in condizioni di vento più favorevoli della scorsa sep timana, l’auspicio è di correre regate divertenti e, per l’armatore di Mascalzone Latino, creare un maggiore affiatamento con il nuovo tattico australiano: gareggiare insieme in un’occasione come questa non può che cementificare il feeling a bordo e rendere più efficienti dialoghi e manovre nelle successive regate della stagione.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.