Oracle Bmw Vince e Inizia la Rimonta

Oracle BMW Racing vince la prima regata di questo girone, grazie a un eccellente lavoro di tattica e di meteo. Dopo circa due ore di ritardo per assenza di vento, il Comitato riesce a dare la partenza a uno dei match più difficili e complessi. Il vento proviene da Sud a carattere di brezza e non supera mai i 9 nodi. Le oscillazioni sul campo di regata, però porteranno a tre cambi di percorso. La vittoria di oggi è una conferma di quanto visto ieri e cioè che USA 76 è una barca molto veloce e pericolosa in condizioni di vento leggere, mentre Alinghi, in queste arie, non è imbattibile. Il match si decide dopo la prima bolina, quando Alinghi perde la leadership per una scelta tattica. Dickson chiama la strambata su USA 76 e la barca americana si dirige sulla sinistra. Il pozzetto di Alinghi non copre, convinto di navigare in vento migliore e preferendo puntare alla layline, verso la boa. Ma sarà Dickson ad avere l’ultima parola. Il vento salta nettamente sulla sinistra e USA 76 si allunga molto sugli avversari. Sarà Oracle BMW Racing a girare per prima la seconda boa, con un vantaggio di 56 secondi. Da quel momento, il pozzetto americano regata in controllo serrato di Alinghi, navigando nel vento e costringendo gli svizzeri sulla parte peggiore del percorso. La regata rimane aperta fino alla quarta boa, quando Alinghi registrerà uno dei ritardi più marcati visti fino a ora: 2 minuti e 34 secondi. Il resto del match è scontato e la quarta giornata va a Oracle BMW Racing per 2 minuti e 13 secondi.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.