Ostar: l’Italiano Franco Manzoli su Cotonella Tri in Prima Posizione

REGATA TRANSATLANTICA IN SOLITARIO OSTAR: L’ITALIANO FRANCO MANZOLI SU COTONELLA TRI IN PRIMA POSIZIONE, LA FRANCESE ANNE CASENEUVE COSTRETTA AL RITIRO Sono state da poco pubblicate le nuove posizioni sul sito ufficiale della regata www.faradaymillostar2005.co.uk dalle quali si deduce la notizia dell’ultima ora che Anne Caseneuve su Acanthe Ingegnerie, che fino a ieri guidava la flotta e che era una degli avversari più ostici per Franco Manzoli, si è ritirata dalla Ostar. Con una visita al sito della navigatrice francese la notizia ha preso forma definitiva: Anne è caduta violentemente a causa del mare forte ed ha subito un colpo a un ginocchio, le conseguenze sono tali da averla costretta a tornare verso l’Europa. Dopo la conversazione telefonica di ieri sera, oggi alle ore 12 GMT, le 14 ora italiana, Franco Manzoli ha trasmesso la sua nuova posizione via e mail secondo la quale Cotonella era salita ancora a nord, fino a 53.36 gradi e era avanzata verso ovest fino a 21.35 gradi. Questa tattica di portarsi a latitudini più sep tentrionali, che Franco ha seguito fin dal secondo giorno di regata, dovrebbe averlo fatto giungere in una zona di vento più favorevole anche rispetto ai suoi avversari. Benché non sia pervenute le coordinate sia di Spirit del francese Pierre Antoine che del franco-americano Etienne Giroire su Up my Sleeve, la classifica provvisoria vede ora al comando proprio Franco su Cotonella che si trova a 2120 miglia dalla linea d’arrivo di Plymouth. Per le altre classi della Ostar 2005, molto interessante è la battaglia fra i monoscafi 40′ che vedono in prima posizione ancora il belga Michael Kleinjans su Roaring Forty seguito da Pierre-Yves Chatelin su Destination Calais e da Ronay Nollet su La Promesse. Il vento portato dalla depressione ha causato anche alcuni problemi ai solitari in gara: l’olandese Bram van de Loosdrecht su Octavus ha disalberato mentre poco prima il suo connazionale Bertus Buys ha dovuto ritirarsi a causa di danni irreparabili alla randa. A questo punto gli skipper che hanno dovuto arrendersi sono cinque.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.