Presentata a Parigi l’alleanza tra Giovanni Soldini e Jean Le Cam Il Team Fila e il team francese svilupperanno assieme i loro trimarani. Presentato ieri mattina a Parigi, nell’ambito degli eventi del Salone Internazionale della Nautica in corso di svolgimento nella capitale francese, l’accordo di collaborazione tra Giovanni Soldini e Jean Le Cam, uno dei migliori navigatori francesi. Soldini e Le Cam hanno illustrato l’iniziativa, che vede i due Team impegnati nello sviluppo comune di Fila Tri, il nuovo trimarano di 60 piedi di Giovanni Soldini, e di Bonduelle, lo scafo di Le Cam varato lo scorso sep tembre, in occasione della premiazione del Campionato dell’Offshore Racing Multihull Association (l’Associazione internazionale dei multiscafi d’altura); Campionato che nel 2001 vedrà i due skipper in regata con le loro nuovissime imbarcazioni. “Questa è una vera novità nel mondo della vela – ha dichiarato Giovanni Soldini -. E’ la prima volta che due team si uniscono per sviluppare assieme barche impegnative come i trimarani di 60 piedi ma è anche la prima volta che questo avviene tra un italiano e un francese. La nostra è una collaborazione globale che si sviluppa in numerosi sep tori, dalla ricerca con i progettisti Pre’vost e Van Peteghem, alla logistica, dalla sperimentazione di nuove soluzioni tecniche alla preparazione di barche ed equipaggi. L’obiettivo è ottimizzare gli interventi potendo contare sulle esperienze e sulle risorse di due grandi Team”. L’alleanza tra Soldini e Le Cam, oltre ad aver dato vita a due sister ship (cosi’ vengono chiamate le barche che nascono dallo stesso progetto) si è già concretizzata nella costruzione degli scafi affidata al cantiere francese may OCEA di Fontenay-Le-Comte. Qui, a pochi chilometri da La Rochelle, dopo la barca di Le Cam, è ora in avanzata costruzione quella di Soldini che sarà completata in primavera. Parallelamente procede la costruzione dell’albero di Fila Tri che, come quello di Bonduelle, è realizzato da Bruno Laurent del Team Fila. “C’e’ uno scambio continuo di esperienze e ricerca. Da parte nostra abbiamo tutto il bagaglio tecnico sviluppato con il monoscafo Fila; da parte loro c’e’ la migliore conoscenza dei multiscafi – dice Soldini -. E lo scambio proseguire’ un volta varato Fila Tri con gli allenamenti in mare per la messa a punto di barche ed equipaggi. Sono molto soddisfatto: Jean è un grande amico e un grande skipper. Questo accordo, assieme al fatto che dal 2001 il Team Fila schiererà due barche, il 60 piedi Fila e Fila Tri; mi rende davvero felice. Anche se so bene che sarà dura”. Il varo di Fila Tri è previsto per il mese di maggio 2001. I primi impegni sono tutti e due in Mediterraneo: a metà giugno il Gran Prix di Francia, un mese dopo, dal 15 al 17 luglio, il Gran Prix d’Italia in programma in una località della Liguria.