Patrizio e Syusy: Velisti per Caso

Un anno di passaggi televisivi, una barca “vestita” di marchi e contenuti regionali, due simpatici protagonisti bolognesi. Per la prima volta una forte coesione regionale dà vita ad un progetto di promozione e valorizzazione di turismo, nautica, pesca, ristorazione, cultura e produzione agroalimentare. Un’ambasciata galleggiante per l’Emilia Romagna. Velisti per Caso, la nuova trasmissione di Patrizio Roversi e Syusy Blady che andrà in onda su Rai3 da febbraio a ottobre prossimi, si trasforma in una occasione di promozione turistica, culturale e produttiva per l’Emilia Romagna. Sull’onda del successo di “Turisti per Caso”, i due popolari attori bolognesi hanno deciso di sfruttarne la fortunata “ricetta” televisiva adattandola a un lungo percorso marino che li porterà a fare il giro del mondo – con tappa intermedia ad Auckland proprio in occasione della edizione 2003 delle regate di Coppa America – a bordo di “Adriatica – Regione Emilia Romagna”, un 22 metri “targato” Marina di Ravenna. La sigla della trasmissione, in sintonia con la vocazione nautica e la tradizione marinara regionale, la composizione della cambusa – ricca di prodotti della gastronomia tipica regionale e grazie alla quale Patrizio e Syusy, sotto l’occhio delle telecamere, si ciberanno durante il loro viaggio – il logo turistico regionale sulla vela (di circa 20 metri quadrati), l’inserimento in trasmissione di diversi filmati già registrati lungo la Riviera Adriatica e di spezzoni di eventi realizzati all’estero. Cosi’ “Adriatica” cucirà le diverse vocazioni regionali, sul piano turistico, l’avventura dei due simpatici attori bolognesi ben si lega alla vocazione nautica regionale che conta 13 attrezzatissimi porti turistici e 4.400 posti barca in tutta la fascia costiera regionale e nuovi pacchetti turistici che abbinano il soggiorno balneare alla nautica. Azioni, queste, condotte congiuntamente da Regione e imprenditoria privata, che si coniugano perfettamente alle variazioni della domanda turistica interna ed estera, che chiede strutture ed offerte turistiche di carattere velico e nautico. La produzione enologica ed agroalimentare regionale, importante biglietto da visita a carattere internazionale dell’Emilia Romagna, sarà rappresentata in cambusa – a bordo di Adriatica – grazie alla presenza di vini dell’Enoteca regionale e di prodotti-simbolo come il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto di Parma e l’aceto balsamico tradizionale di Modena. L’attività di pesca, che in regione conta su una flotta di circa 1200 imbarcazioni (che assicurano un prodotto di prima qualità e che fanno dell’Emilia Romagna la 5 regione italiana per pescato), 3.000 addetti con un prodotto lordo vendibile di circa 200 miliardi, 20 imprese per la lavorazione del prodotto, 400 esercizi per la commercializzazione e 7 mercati ittici, farà da trait d’union tra la permanenza in mare di Patrizio e Syusy e la loro necessità di pescare in mare e quindi di preparare saltuariamente ricette a base di pesce. Sul fronte culturale sono cinque gli eventi che verranno realizzati, sulle tracce di “Adriatica”, dalla Regione Emilia Romagna in collaborazione con la Consulta regionale per l’emigrazione e con il patrocinio della direzione generale per la promozione e la cooperazione culturale del Ministero degli Affari Esteri. Il primo sarà allestito a Cuba tra febbraio e marzo prossimi tra le città dell’Avana, Santa Clara e Trinidad. Il “Progetto Pinocchio” – Un mare di sogni e Bus Buscarino -, vede Syusy e la figlioletta Zoe portare, a bordo del Bus, il libro di Pinocchio nelle scuole cubane e nell’ospedale pediatrico di Cienfuegos. E sempre Cuba sarà uno degli scenari della seconda edizione della giornata del “Vapensiero” sul tema “Il verso, il senso e la parola” con contaminazioni delle arie verdiane eseguite da solisti di musica classica, cubana e da un gruppo rock dell’Emilia Romagna. Gli altri eventi verranno organizzati a Panama – con un concerto verdiano sul Canale – e in Venezuela, Caracas e Maracaibo con concerti di musica popolare emiliano romagnola dell’Orchestra Raul Casadei. In questo ampio contesto di valorizzazione complessiva giocano un ruolo positivo gli “inserti” televisivi di Velisti per Caso: dai pescatori di Cattolica che insegnano a Patrizio le più innovative tecniche di pesca, al romagnolissimo Cino Ricci che ha edotto il novello Cristoforo Colombo sull’arte velica, al timoniere di legno e drappi, nuova figura del Presepe galleggiante di Cesenatico, che spiega a Patrizio come reggere al meglio lo scettro del comando della nave, al collegamento con gli eventi realizzati dalla Regione all’estero, concerti verdiani in primo luogo. Cosi’ come saranno vincenti i continui riferimenti, nelle puntate televisive, dei due attori bolognesi alla loro terra e alle più importanti caratteristiche regionali legate al turismo, alla nautica, alla cultura e alle attività produttive. Velisti per Caso, su Rai 3 da febbraio a ottobre 2002, avrà un appuntamento giornaliero di 5 minuti in onda dal lunedi’ al venerdi’ alle 18.55 (per 160 puntate), un altro di mezz’ora la domenica alle 20 (per 36 puntate) e 10 trasmissioni da 100 minuti l’una alle 20.40. I passaggi televisivi saranno garantiti anche dall’emittente satellitare Marcopolo, in onda dal 4 febbraio prossimo con una striscia quotidiana di 30 minuti ripetuta tre volte nell’arco della giornata e con una puntata di un’ora ogni mese. Il sito web di Velisti per caso conterrà un “link” che permetterà all’utente telematico di scoprire offerte turistiche, eventi culturali e produzioni tipiche dell’Emilia Romagna.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.