Paul Cayard su Siemens E’ il Nuovo Leader della Terza Tappa del Circuito Breitling Medcup – Copa del Rey Camper Audi

LA GIURIA CONCEDE UNA RIPARAZIONE A MUTUA MADRILENA DI VASCOTTO Vasco Vascotto, skipper di Mutua Madrilena, protagonista della prima giornata della XXVI Coppa del Re Camper Audi, terza prova del circuito Breitling MedCup TP52 2007, ieri aveva asserito che con l’elevato livello tecnico/agonistico della flotta non poteva aspettarsi di ripetere gli ottimi risultati di ieri ed invece nella terza regata ha fatto nuovamente centro, vincendo la terza prova e riuscendo a mettere una barca in mezzo tra lui e Siemens di Alberto Roemmers con alla tattica Paul Cayard, il diretto inseguitore. La terza regata: brezza da sud che è risultata più debole e strana di quanto ci si potesse aspettare. Il vento da 185° è sceso da 9 nodi al momento della partenza sino a 5/6 nodi rilevati alla boa di bolina. Mutua Madrilena è partita bene all’estrema destra della linea, posizione che gli ha permesso di beneficiare per primo del salto del vento a destra, potendo scegliere di anadare a sinistra e virare, in prossimità della boa di bolina, giusto giusto davanti all’Artemis di Russell Coutts (a prua l’italiano Max Sirena, ex Luna Rossa Challenge). Da questo momento, nel corso di tutto il lato di poppa, i due sono stati molto vicini, però la seconda bolina mutua è stato veramente veloce distanziando di più di un minuto e mezzo Siemens che era secondo. Il vento è tornato ad essere irregolare in intensità, cambiando anche direzione. Valle Romano Mean Machine di Peter de Ridder è stato protagonista di un gran recupero nell’ultimo lato di poppa riuscendo a superare Coutts e recuperando due posizioni rispetto al giro di boa in bolina. All’arrivo Mutua Madrilena precede di un minuto Siemens e di un minuto e mezzo Platoon (Schuemann – Cutler). AnonimoQ8 di Riccardo Simoneschi con l’olimpionico Matteo Ivaldi alla tattica ed un equipaggio proveniente per buona parte dai team italiani che hanno partecipato all’ultima edizione della Louis Vuitton Cup, ottiene un buon ottavo posto che gli permette di rimanere nei top 10. Artemis con Coutts e Sirena è quinto e si riporta nelle prime posizioni. Bribon con S.A.R. Juan Carlos (Lars Borgstrom alle scotte) conclude al nono posto. Quarta regata. Un salto di vento di 15 gradi in prossimità della prima boa di bolina ha rimescolato le posizioni della flotta dei 22 TP52. Le barche che si trovavano al centro del campo, come il CAM di Fernando Leon e l’Artemis di Torbjorn Torqnvist, sono arrivate in boa molto velocemente senza dover più virare. Artemis si aggiudica la regata davanti al CAM e al Siemens che con questo risultato e grazie all’ottavo posto conquistato da Vasco Vascotto con Mutua Madrilena è momentaneamente il nuovo leader della classifica generale. Lo scafo italiano di Riccardo Simoneschi, AnonimoQ8, coglie un onesto nono posto. Bribon con Borgstrom è quarto. Quinta regata. L’ultima regata della giornata è stata quella con il vento più teso e costante, 12 nodi di intensità, e si è conclusa con la vittoria dell’Artemis si Coutts. Mutua Madrilena, dopo aver iniziato con una vittoria, ha ottenuto il suo peggior risultato, un quattordicesimo posto, a causa di una partenza anticipata. Mutua Madrileña di Vasco Vascotto ha protestato il Comitato di Regata per aver issato prima il pennello numerico del richiamo generale e repentinamente lo ha sostituito con la bandiera del richiamo individuale. La Giuria ha accettato la protesta di Mutua Madrilena e concesso la riparazione dando alla barca di Vascotto un piazzamento equivalente al 20% del numero delle barche iscritte (22), quindi in quattordicesimo posto è diventato un decimo. Da parte sua il Balearia di Gonzalo Araújo ha concluso in seconda posizione passando di pochissimo davanti allo scafo inglese Stay Calm di Stuart Robinson, che ha fatto la migliore regata della stagione conquistando la quarta piazza nella generale. Il Caixa Galicia di Vicente Tirado ha ceduto il primo posto della classifica generale provvisoria all’ Artemis di Russell Coutts. Il Siemens ha dimostrato la sua consistenza nelle regate a bastone, sarà lo stesso nella costiera di domani?  Coutts (Artemis), nelle prove costiere, ha dimostrato di essere molto forte nel corso della stagione. Dichiarazioni: “Abbiamo fatto delle buone partenze – commenta Juan Vila, navigatore di Artemis, vincitore della quarta e quinta regata – la verità è che sono state buone regate. Il vento a sinistra era veramente favorito così che riuscendo a fare una buona partenza dirigendosi a sinistra buona parte del lavoro era fatto. In queste condizioni avevamo sicuramente una buona velocità, le regate sono state molto belle e molto combattute. E’ una flotta molto compatta e se non fai una buona partenza o non trovi lo spazio per partire e il lato sinistro è dichiaratamente favorito, puoi perdere molte posizioni. Io penso che oggi è successo questo. Oggi c’erano molte barche minacciose, quelle che stavano dietro di noi in qualunque momento avrebbero potuto attaccarci. In questo tipo di regate non ti concentri su una persona od una sola barca. Bisogna cercare di conseguire il miglior risultato possibile e cercare di essere costanti stando il più possibile nelle prime posizioni”. “Abbiamo avuto la fortuna di avere vento “pulito” nelle prime due regate – commenta  Guillermo Parada di Siemens, leader della classifica generale – e abbiamo potuto stare nelle prime posizioni, mentre nella terza prova non siamo partiti così bene. Siamo riusciti a recuperare parecchio e concludere nei primi cinque. E’ una competizione molto lunga, con dodici prove, per cui la regolarità è molto importante, direi vitali. Al momento stiamo facendo quello che ci eravamo proposti. Fino ad ora le cose sono andate bene, ma con questa flotta qualsiasi errore lo si paga molto caro. Non siamo nemmeno a metà del campionato ed è troppo presto per pensare di impostare la regata su un solo avversario, per il momento cerchiamo solamente di fare il meglio possibile e a seconda di come sarà la classifica venerdì sera, sabato potremmo pensare di cambiare la strategia. Ovviamente in merito alla MedCup sappiamo bene quali sono le barche più competitive e cerchiamo di non rischiare troppo rispetto a loro.” Domani con partenza alle ore 13:00 è in programma la regata costiera. Classifica generale Coppa del Re Camper Audi dopo 5 prove: 1. Siemens (ESP) 3, 1, 2, 3, 5  14 punti 2. Mutua Madrilena (CHI) 1, 2, 1, 8, 14  22 punti 3. Artemis (SWE) 11, 9, 5, 1, 1       27 punti 4. Stay Calm (GBR)  7, 6, 6, 7, 3 29 punti 5. Bribon (ESP) 9, 3, 10, 5, 4 31 punti 11. AnonimoQ8 (ITA) 11, 8, 8, 9, 13                  54 punti

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.