Per Mea Conclusione in Bellezza Alle Regate di Primavera di la Spezia

La Spezia. Con un terzo posto nella giornata conclusiva, un finale in crescendo e un sep timo posto assoluto nel Gruppo IRC-A, Mea, il Dufour 44 progetto Felci Seroe armato da Bernarda e Alberto Franchi ha chiuso in bellezza le Regate di Primavera, manifestazione ben organizzata dal Comitato dei Circoli Velici del Golfo (costituito dal Circolo della Vela “Erix”, dalle Sezioni della Lega Navale Italiana di La Spezia e Lerici, dal Circolo Velico della Spezia, dall’Assovela, dal Forza e Coraggio e dal Club Nautico Foce Magra) in collaborazione con la Sezione Velica della Marina Militare. In equipaggio con i fratelli Franchi (rispettivamente timoniere e tailer), Filippo Caleo alla tattica, Davide Giovanetti alla randa, i prodieri Daniele Bollesi, Mirco Fiaschi, Nino Pompili e Antonio Nardi, e i tailer Carlo Caleo, Andrea Ratti, tutti amici e portacolori del C.N. Marina di Carrara. Le Regate di Primavera, evento riservato alle classi IRC, Tuttiavela e Monotipo, si è articolato su cinque prove disputate nelle acque del Golfo di La Spezia da oltre sep tanta imbarcazioni: i Crociera si sono affrontati a sep timane alterne dallo scorso mese di febbraio mentre J24 e Meteor hanno regatato nei fine sep timana del 7/8, 21/22 febbraio e 7/8 marzo. La quinta ed ultima prova, decisiva per stilare la classifica finale incerta e combattuta in quasi tutti i Raggruppamenti fino alla penultima manche, è stata caratterizzata da una giornata di pioggia, mare lungo e foschia. “Le previsioni davano scirocco ed il Comitato non si è fidato del grecale che invece ha continuato a soffiare per tutto il tempo”. Ha spiegato Giorgio Balestrero, colonna della vela spezzina, e fra i promotori di “Maìna-Festa della Marineria” in veste di segretario dell’Associazione Italiana Barche d’epoca “Si è scelto quindi un percorso crociera (e non il tecnico “bastone”), meno ostico per la posa del campo, ma, come spesso accade, l’isola del Tino ha giocato alla roulette russa alternando sia buchi di vento che raffiche. Nelle condizioni scomode e bagnate nelle quali il Comitato ha dovuto agire, la regata a bastone avrebbe inoltre moltiplicato le già consistenti difficoltà.” Nel Gruppo IRC-A vittoria a sorpresa di Namastè di Marco Marmont seguito da Acchiappasogni e Mea, ma è Acchiappasogni di Silvio Siliprandi a conquistare il primo posto del campionato, precedendo nella classifica finale X-Press di Giovanni Elena e Stone Wave di Pisani-Testai. Nel Gruppo B si è imposto Enigma di Federico Albano, terzo nella classifica finale dove ad avere la meglio (anche se di stretta misura) è stato Walhalla, a pari punti con Baraldi First (assente nell’ultima prova). Roxanne di Carlo Gabbanini ha stravinto nel Gruppo C, precedendo Gigiat di Pietro Antonimi e Vaem III di Di Gianfranchi. Tra i Monotipi, dopo alterne vicende, l’ha spuntata Nonna Mirta di Cozzani – Passeggeri, davanti a Merak della M.M e Giogi di Matteo Balestrero. Tra i Tuttiavela affermazione di giornata per Rossodisera di Adalberto Martini, mentre in classifica finale la vittoria di misura va a Spugna di Guglielmo Ticani, davanti a Slim di Roberto Bigini e Rossodisera. Tra i maggiori si conferma Blue Magic di Paolo Masella, davanti a Camomi di Giancarlo Baratta e Marcus di Roberto Trombi, così anche nella classifica finale. Negli Evoluzione, infine, la regata conclusiva è firmata da Sea Bubble di Gabriele Galli, ma il campionato va a Bellovero di Mario Raguseo, davanti a Sea Bubble ed ad APT la Croix di Vasco Bardi. Nei Meteor e dei J.24, che hanno concluso prima la rassegna, hanno vinto Pecora Nera di Davide Sampietro e Folaga della M.M. La classifica assoluta, per la conquista dei Trofei è andata a Baraldi First per la IRC e a Bellovero per la Tuttiavela. Appuntamento da non perdere, venerdi 3 aprile, alle ore 20, presso il Circolo Velico La Spezia con la premiazione delle Regate di Primavera e la simpatia del Team Mea che chiude con soddisfazione la manifestazione spezzina: ” Mea aveva partecipato anche lo scorso anno a queste regate ma con il precedente armatore (Andrea Rossi) e un altro equipaggio, molto più esperto del nostro che siamo degli esordienti.” ha commentato l’entusiasta armatrice-tailer Bernarda Franchi “Noi abbiamo acquistato Mea all’inizio di sep tembre 2008 e da allora abbiamo cominciato a reclutare l’equipaggio fra i nostri amici. Dopo la pausa invernale dove abbiamo effettuato lavori di manutenzione e installato nuove strumentazioni, siamo ripartiti e neanche tanto male con il Campionato nel Golfo e la Coppa Carnevale. Fra i nostri prossimi appuntamenti c’è la Coppa Carlo Negri a Santa Margherita. L’entusiasmo non ci manca!”

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.