Pietro d’Ali’ Ed I.nova3 Provano a Risalire la Classifica

A meno di 50 miglia da Gijon l’atleta italiano è in 35esima posizione Milano, 30 luglio 2010 – Non mollare, stringere i denti, crederci sempre e andare avanti, la tappa non è finita. Rimangono ancora circa 50 miglia fino a Gijon, dove una zona di bonaccia potrebbe rimescolare le carte prima dell’arrivo. Al rilevamento delle ore 20.00, Pietro D’Alì su i.nova3 è 35mo e ha 18 miglia di ritardo sul leader. A questo punto, 18 miglia sono tante e poche allo stesso tempo. Basterebbe che il vento, che finora ha soffiato più forte del previsto, rallentasse la testa della flotta, cosa che potrebbe capitare verso l’arrivo. E’ uno scenario classico sotto costa spagnola che i figaristi conoscono bene. Il porto delle Asturie si prepara ad accogliere la Solitaire per l’undicesima volta nella storia della regata. Dipenderà tutto dall’evoluzione della dorsale anticiclonica che stanno attraversando in queste ore. L’opzione a Ovest che ha seguito Pietro ieri dopo l’isola di Sein non ha pagato. Hanno avuto più pressione i concorrenti posizionati dall’altra parte. Lo skipper non ha insistito, ha strambato e attraversato il campo di regata per riposizionarsi più a Est. Dove si trova costretto a inseguire. Se la flotta mantiene questo ritmo, si prevede un arrivo a Gijon, alle prime ore di domani mattina.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE