Preolimpiche di Vela Ad Atene: Due Equipaggi Azzurri a Caccia Dell’Oro

Alessandra Sensini (Mistral F) e i fratelli Sibello (49er) in testa alle classifiche Dopo il sesto giorno di regate nel test-event preolimpico della vela ad Atene (ieri fermo per l’assenza di vento), due equipaggi azzurri sono in testa alle classifiche e in lotta per l’oro. Alessandra Sensini sta dominando la flotta dei windsurf della classe Mistral F, ha vinto 5 delle 6 regate disputate (1,2,1,1,1,1) e ha un vantaggio di 12 punti sulla seconda in classifica, la Lee di Hong Kong, e di 17 sulla terza, la francese Merret. A 5 prove dalla conclusione l’olimpionica di Sydney 2000 si sta confermando l’atleta da battere. Splendida anche la preolimpica dei fratelli alassini Pietro e Gianfranco Sibello, passati in testa dopo 9 prove alla classifica della classe 49er, la deriva di 5 metri acrobatica e spettacolare, che li vede impegnati in un duello con gli spagnoli Martinez-Fernandez e con gli australiani Nicholson-Boyd, secondo e terzo, racchiusi in appena 6 punti. La classe 49er ha in programma 16 prove e quindi il duello sarà ancora lungo ed emozionante. A decidere sarà la regolarità, che finora è stata l’arma in più dei fratelli azzurri (2,6,6,4,4,15,1,8,11). Alterno il comportamento degli altri due equipaggi azzurri che la Federvela ha inviato alle preolimpiche di Atene 2003. Nella classe 470 M, Gabrio Zandonà e Andrea Trani sono al 6° posto dopo 8 regate (20,2,2,17,10,24,9,4), e restano a portata di punti dalla zona del podio. Nella classe Laser dopo un avvio tormentato Diego Negri sta cercando di riguadagnare posizioni in classifica, anche se il podio è ormai compromesso. Negri è 19° dopo 6 regate (11,22,20,35,19,9). Questo test-event per Atene 2004 si segnala anche per le ottime valutazioni di atleti e tecnici sullo sviluppo dei lavori dell’Agios Kosmas Olympic Sailing Centre, il porto olimpico che si affaccia nel golfo di Saronico. La struttura che ospiterà i Giochi della vela è quasi completata e piace ai velisti, preoccupati invece per le condizioni meteo: al grande caldo si unisce infatti il vento sep tentrionale dominante nell’area, medio-forte ma anche estremamente irregolare e mutevole di direzione. Un vento difficile da interpretare, che impone un grande lavoro nella tattica di regata. Le preolimpiche di Atene si concluderanno il 28 agosto. I quattro equipaggi italiani dopo Atene si trasferiranno subito a Cadice, dove troveranno il resto della squadra azzurra e altri equipaggi in preparazione dell’evento più atteso dell’anno: i Mondiali ISAF di tutte le classi olimpiche, in programma dal 13 al 25 sep tembre.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.