Presentato a Napoli il Campionato Italiano Classi Olimpiche 2015

Presentato oggi a Napoli, alla presenza del Sindaco Luigi de Magistris, del Presidente della FIV Carlo Croce, del suo vice Francesco Ettorre e del DT degli azzurri Michele Marchesini, il Campionato Italiano Classi Olimpiche, la manifestazione di vela più importante dell’anno organizzata in Italia, in programma nelle acque del golfo partenopeo dal 16 al 20 sep tembre.

 

Napoli e la vela, un binomio inscindibile che si prepara a rinnovarsi con una nuova, attesa sfida: la conferma è arrivata oggi, presso la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, sede del Comune, dove si è svolta la conferenza stampa di presentazione del Campionato Italiano Classi Olimpiche 2015 (CICO), l’evento più importante del calendario nazionale della Federazione Italiana Vela, in programma nelle acque del golfo partenopeo dal 16 al 20 sep tembre (prime regate il 17).

Presenti all’appuntamento, ospiti del Sindaco Luigi de Magistris e dell’Assessore allo Sport del Comune Ciro Borriello, il Presidente della FIV Carlo Croce, il vice Presidente Francesco Ettorre, il Direttore Tecnico della Squadra Nazionale di vela Michele Marchesini, il Presidente della V Zona FIV Francesco Lo Schiavo, il Comandante della Capitaneria di Porto di Napoli Ammiraglio Antonio Basile e il Presidente della SE.VE.NA. Ammiraglio Luciano Magnanelli, nomi di rilievo, per un evento molto atteso che coinvolgerà centinaia di atleti in lizza per la conquista dei titoli Italiani delle dieci classi olimpiche (Laser Standard e Radial, Finn, 49er, 49er FX, RS:X M e F, 470 M e F, Nacra 17) e della classe paralimpica 2.4 mR.

Una manifestazione che può contare sul prezioso supporto delle Istituzioni e sull’impegno del Comitato organizzatore, coordinato dalla V Zona FIV e formato dai tre Circoli nautici più antichi della città (Circolo del Remo e della Vela Italia, Reale Yacht Club Canottieri Savoia e Club Nautico della Vela) con sede a Santa Lucia, e che porterà nuovamente a Napoli, dopo le due tappe delle America’s Cup World Series, un’intensa e tonificante aria di vela, grazie alla presenza di oltre 250 atleti, compresi tutti gli Azzurri della Squadra Nazionale diretta da Marchesini, che per quattro giorni regateranno nelle acque del golfo distribuiti su cinque campi di regata in un’area compresa tra Castel dell’Ovo e Capo Posillipo, uno spettacolo che si preannuncia straordinario.

Di questo e di tutti gli altri numerosi aspetti legati all’attesa edizione 2015 del CICO di Napoli, si è parlato durante la conferenza di presentazione di oggi, con interventi, a partire da quelli del Sindaco de Magistris e del Presidente della FIV Carlo Croce, che hanno evidenziato lo stretto legame del Campionato con la città, grazie alla proficua sinergia tra tutte le realtà coinvolte e alla piena consapevolezza, da parte delle istituzioni locali, dell’importanza di questa manifestazione.

Nel suo intervento, il Presidente Carlo Croce ha sottolineato i punti di forza del CICO 2015, ovvero “la riunione dopo tanti anni di tutte le classi e di tutti i velisti in una location unica e la presenza della Nazionale Italiana al completo, un team che in questo periodo sta dando soddisfazioni e risultati”, soffermandosi anche sul “grande valore della complessa macchina organizzativa del Campionato, a partire dalla gestione in mare di cinque campi di regata”. Un aspetto evidenziato anche dal vice Presidente Francesco Ettorre, che ha parlato di “un evento messo a disposizione del territorio” e del valore della partecipazione degli Azzurri, molto importante “anche per gli incentivi che la Federazione darà alle società, che sono le fondamenta per la formazione degli atleti”. Il Sindaco Luigi de Magistris ha aggiunto: “Napoli si candida ad essere una vera città di mare, che guarda alle Olimpiadi e agli sport nautici. Il CICO rappresenta un grosso sforzo organizzativo per i circoli, ma anche per la città, che sta crescendo proprio grazie agli eventi sportivi che ha ospitato e continuerà a ospitare: sono certo che dal 17 sep tembre la città e i velisti ci regaleranno delle immagini bellissime di questo evento”.

Un Campionato che ad oggi può già vantare oltre 120 iscritti e il cui fitto programma di iniziative collaterali, che troveranno spazio presso il Villaggio della Vela di oltre 5000 mq allestito per l’occasione alla Rotonda Diaz (con il prezioso supporto logistico del Tennis Club Napoli), comprende, tra le altre cose, un’imperdibile Mostra fotografica sulle regate olimpiche disputate a Napoli nel 1960, una serata aperta a tutti i regatanti e una serie di stand promozionali della stessa FIV, dell’Università Parthenope (che avrà una sua postazione meteo), dei Circoli organizzatori, della Marina Militare e della nota TV regionale Canale 21, che ogni sera commenterà la giornata di regate con uno spazio dedicato, con presenza in studio di campioni di vela di ieri e di oggi.

Il Villaggio alla Rotonda Diaz sarà il punto di ritrovo di tutti i regatanti, tecnici, accompagnatori e media accreditati, con appuntamenti quotidiani e tante piacevoli sorprese da vivere direttamente in loco durante i giorni della manifestazione. Una vera e propria sfida organizzativa per il Comitato di Zona presieduto da Francesco Lo Schiavo, che per l’occasione, recepite le indicazioni della FIV, ha puntato su un forte gioco di squadra, coinvolgendo la maggior parte dei Circoli velici della Regione Campania per l’attuazione di un progetto ambizioso che non ha precedenti, aperto al grande pubblico e di forte impatto per la città di Napoli.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.