Prima Giornata di Test per il Nuovo Surf a Vela Olimpico

TORBOLE. Prima giornata per la ISAF Olympic Equipment Evaluation Event per il surf a vela, evento sportivo che porterà alla scelta del nuovo modello di surf a vela che sarà in gara delle Olimpiadi di Pechino del 2008. Al largo di Torbole si sono date appuntamento tutti i più grandi campioni olimpici e mondiali della specialità con l’Italia rappresentata dal milanese Andrea Cucchi, Campione del mondo nel 2002 con la Formula Windsurfing ai Campionati Isaf di Marsiglia. In allenamento, sempre sulle acque del Garda, si è vista anche Alessandra Sensini che, impegnata per Atene, sta portando avanti il suo programma e non ha voluto, per ora distrarsi, con questa serie di prove. I tecnici dell’Isaf, l’appendice velica del Comitato Olimpico Internazionale, rappresentata dal vice presidente, l’ex campione delle Star Dingo Schoonmaker, tiene a precisare che i risultati delle varie prove saranno puramente indicativi e determinante sarà l’analisi dei giudizi dei vari atleti che navigheranno sui vari modelli. Nella mattinata di ieri, con un discreto vento da nord dai 10 ai 15 nodi, c’è stata una certa supremazia, come detto puramente indicativa, per le tavole che appartengono alla classe della Formula Windsurfing. Ma i vari modelli Monotipo sperano ovviamente in altre condizioni e altre valutazioni di tipo economico e commerciale di diffusione. I modelli che vengono provati al largo delle acque di Torbole sono lo “Starboard Z”, il PD Project, il Gaastra e il Neil Pryde Formula, due tavole queste proposte dalle due più importanti velerie al mondo, One Design della Board e More, il gruppo proprietario del marchio Mistral, attuale classe olimpica, che presenta un altro One Design e il Prodigy, infine c’è il Board e Less, modello presentato da un produttore Canadese. Una volta a terra non mancano le discussioni e le analisi con soddisfazione per l’una o per l’altra tavola a vela. Chi è già soddisfatto della riuscita della manifestazione è Gian Franco Tonelli, presidente del Circolo Surf Torbole, che vede qui riunito tutto il movimento velico del surf, compreso il suo inventore, il californiano Jim Drake, personaggio che non poteva certo mancare a questa nuova scelta olimpica. La manifestazione trentina è promossa grazie al contributo di tutti gli Enti provinciali e locali: APT del Gardatrentino, gli Assessorati dello Sport e del Turismo del PAT Provincia Autonoma di Trento, UCTS, Cassa Rurale di Arco, Graffiti 2000 Spa, Cantina dâIsera, San Pellegrino Sailing e il prestigioso marchio O’Neill. La lunga serie di test ed analisi si chiuderà sabato prossimo.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.