PRIME REGATE A PALMA DI MAIORCA

Un bel sole e una piacevole brezza tra gli 8 e i 12 nodi d’intensità hanno dato il via oggi al 45mo Trofeo SAR Princesa Sofia, la tappa di Palma di Maiorca dell’ISAF Sailing World Cup 2013-2014, il circuito delle classi olimpiche che alle Baleari ha riunito 1130 velisti in rappresentanza di 55 Nazioni, con una lunga lista di medaglie Olimpiche e campioni del Mondo. Dopo che ieri il maltempo aveva imperversato su una grigia e inusuale Palma, oggi la giornata finalmente ha regalato condizioni meteo decisamente migliori e le dieci classi olimpiche sono scese in acqua per disputare le prime prove previste dal programma, regate che hanno subito iniziato a regalare le prime soddisfazioni agli atleti della Squadra nazionale guidata dal Direttore Tecnico Michele Marchesini, presente a Palma con tutto lo staff dei tecnici al completo. A seguire, i risultati di giornata (classifiche complete su www2.trofeoprincesasofia.org). Finn (92 equipaggi, 2 prove disputate) Il migliore dei quattro finnisti della Nazionale è Giorgio Poggi, 20mo (6-12 i parziali), mentre Filippo Baldassarri è 24mo (27-8), Michele Paoletti 46mo e il giovane Riccardo Bevilacqua 63mo, in una classifica che ha nel francese Thomas Le Breton il leader, seguito dal croato Gaspic e dall’inglese Mills. Buon inizio per Simone Ferrarese, 30mo (10-28) alla sua prima regata di World Cup in Finn. 470 uomini (78 equipaggi, 3 prove disputate) Partenza difficile per gli equipaggi Azzurri, in una giornata in cui spicca il 23mo posto di Emanuele ed Enzio Savoini (30-12-8): Simon Sivitz Kosuta-Jas Farneti occupano il 33mo posto (18-28-10) e Francesco Falcetelli-Matteo Bernard il 42mo. Al comando della classifica gli argentini Calabrese-De La Fuente, seguiti dai francesi Bouvet-Mion e dagli svedesi Dahlberg-Bergstrom. 470 donne (47 equipaggi, 2 prove disputate) Ottimo inizio per le Azzurre Francesca Komatar-Sveva Carraro, terze in classifica dietro le ucraine Kyselova-Krasko e le francesi Lecointre-Defrance, grazie a un secondo ottenuto nella seconda prova del giorno (14mo nella prima). Per quanto riguarda le altre italiane, Elena Berta-Giulia Paolillo sono 21me (27-15) e Roberta Caputo-Alice Sinno 34me. 49er (79 equipaggi, 2 prove disputate) Partenza sprint per gli Azzurri Stefano Cherin-Andrea Tesei, sesti dopo due prove con gli ottimi parziali 2-8. Bene anche l’altro equipaggio della Nazionale formato da Jacopo Plazzi e Umberto Molineris, noni con un terzo nella seconda prova (30mi nella prima), mentre Ruggero Tita-Giacomo Cavalli sono al 27mo posto e Luca e Roberto Dubbini al 33mo. Grande exploit anche per Andrea e Alessandro Savio, 14mi (12-5). In testa gli spagnoli Botin-Turrado, a seguire i kiwi Burling-Tuke e i francesi Frei-Rocherieux. 49er FX (50 equipaggi) Partenza lenta per l’equipaggio Azzurro Giulia Conti-Francesca Clapcich, 17me con i parziali 4-12-11, mentre Lavinia Tezza-Paola Bergamaschi sono 35me nella classifica che vede le tedesche Wedemeyer in testa davanti alle brasiliane Grael-Kunze e alle francesi Steyaert-Bossard. Laser Standard (144 equipaggi, 3 prove disputate) Subito in evidenza il Nazionale Giovanni Coccoluto, nono con i parziali 2-3-13, nella graduatoria che vede al comando l’australiano Brunning, seguito dal connazionale O’Connell e dall’inglese Hanson. Molto buono l’inizio del giovane Marco Benini, 16mo con i parziali 8-7-3, e di Alessio Spadoni, 19mo (3-10-19). Laser Radial (96 equipaggi, 2 prove disputate) Alti e bassi per le tre Azzurre della Nazionale: in evidenza le giovanissime Claretta Tempesti (14ma, con i parziali 8-5), e Joyce Floridia, 15ma (21-5), mentre Laura Cosentino è 25ma (9-9) e Silvia Zennaro 58ma. Leader dopo le prime due regate l’olandese Brouwmeester. RS:X uomini (72 equipaggi, 3 prove disputate) Giornata difficile anche per i ragazzi delle tavole a vela, alle prese con condizioni di vento leggero che hanno favorito chiaramente i più leggeri, vedi i cinesi Liu e Shi, primo e terzo, e il rappresentante di Honk Kong Leiung, secondo. Migliore degli Azzurri è Mattia Camboni, 25mo (13-12-9), seguito da Federico Esposito (29mo), Daniele Benedetti (46mo), Fabian Heidegger (47mo) e Marco Antonio Baglione (51mo). RS:X donne (56 equipaggi, 2 prove disputate) Tra le ragazze del windsurf, l’Azzurra Flavia Tartaglini subito in evidenza con i parziali 7-3, che la proiettano al quinto posto nella graduatoria comandata dalla neozelandese Kosinka. Le altre due ragazze della Squadra Nazionale in acqua, Laura Linares e Veronica Fanciulli, occupano la 19ma (13-17) e la 20ma posizione (33-14). Nacra 17 (73 equipaggi, 3 prove disputate) Ottime notizie anche dai catamarani Nacra 17, con gli Azzurri Federica Salvà-Francesco Bianchi al secondo posto, subito a ridosso dei leader Cammas-De Turckheim, con una vittoria nella terza prova (2-11 nelle precedenti). Molto bene anche Gabrio Zandonà-Giulia Zappacosta, sep timi (8-2-5), mentre, per quanto riguarda gli altri Azzurri della Nazionale, i vincitori di Miami Vittorio Bissaro-Silvia Sicouri occupano la 19ma piazza (9-9-7). Le regate dell’ISAF Sailing World Cup di Palma di Maiorca continuano domani e si concluderanno sabato, giornata finale dedicata alle Medal race.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.