Primo Maggio: a Napoli sul Longomare per la 96ima Coppa Lysistrata

La regata di canottaggio più antica d’Italia coinvolge migliaia di spettatori Napoli, 30 aprile 2005 – Tutto è pronto al Circolo Remo e Vela Italia, il prestigioso club di Santa Lucia, per festeggiare con tutta la città la novantaseiesima edizione della “Coppa Lysistrata”, la manifestazione di canottaggio più antica d’Italia. Un’intera mattinata all’insegna del canottaggio spettacolare, con le affascinanti otto jole in legno che si sfideranno a colpi di voga nelle acque antistanti Castel dell’Ovo, a pochi metri dalla passeggiata del centro cittadino. Ogni anno, infatti, sono migliaia gli appassionati ed i semplici curiosi che riposizionano lungo la tribuna naturale e nei pressi del palco dei giudici (posizionato di fronte all’ex facoltà di economia e commercio) per assistere alla magia delle barche che sfilano veloci sull’acqua. Quest’anno poi, complice i festeggiamenti del primo maggio e il tempo ormai estivo, ci si attende del resto un’affluenza ancora maggiore del solito. La coppa in argento donata da Gordon Bennett Jr, la leggenda narra che il suo gesto fu dettato dall’amore per lo sport ma anche dalla passione per una donna, sarà assegnata all’equipaggio più veloce sulla distanza di circa un chilometro, tra la Rotonda Diaz e Castel dell’Ovo, e ogni jole rappresenterà simbolicamente tutta la compagine della sua società; un timoniere, due ragazzi, due senior, due junior e due master. Per sapere chi avrà quest’anno l’onore di poter apporre il proprio nome dopo quello dell’Aniene di Roma, che vinse lo scorso anno, bisognerà aspettare fino a mezzogiorno. Prima della Lysistrata infatti il programma di gare prevede lo svolgimento già alle ore 9.30 della Coppa Cappabianca, seguita di lì a poco dalla Coppa Pattison, dall’otto jole master, dal doppio canoe master e dalla Coppa Romolo Galli, una novità per il mondo del remo visto che il sodalizio partenopeo l’ha istituita proprio quest’anno. Subito dopo la regata, infine, premiazione in grande stile sulle terrazze del Circolo Remo e Vela Italia. A fare gli onori di casa ci saranno il presidente del club duca Giovan Battista Carignani di Novoli, il vicepresidente sportivo marchese Roberto Mottola di Amato ed il delegato al canottaggio professore Paolo Cappabianca. Tra gi ospiti, numerosi rappresentanti delle istituzioni come l’assessore comunale allo sport Giulia Parente, presidenti e consiglieri dei circoli nautici campani e laziali e soprattutto tanti volti noti del mondo del canottaggio olimpico tra cui l’attuale presidente del comitato campano Fic Davide Tizzano e l’indimeticabile capovoga Giuseppe Abbagnale.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.