Primo Punto per Mascalzone Latino!

TIM MASCALZONE LATINO VINCE CON I FRANCESI E CONQUISTA IL SUO PRIMOPUNTO Auckland, 12 ottobre 2002 Una grandissima giornata per ‘TIM Mascalzone Latino’ che nel nono ‘volo’ della Louis Vuitton Cup ha battuto il team francese di ‘Le Defi Arevà conquistando così il suo primo punto. Una regata molto combattuta con un vento da nord ovest di intensità compresa fra i 10 e i 20 nodi, come sempre nel golfo di Hauraki caratterizzato da continui salti di vento. Alla partenza i due team tagliavano la linea pressoche’ contemporaneamente e la prima bolina si risolveva con un leggero vantaggio del team d’oltralpe in quanto ‘TIM Mascalzone Latino’ pur controllando l’avversario con precisione incorreva in un piccolo incidente (l’apertura di un moschettone della scotta del genoa) che gli faceva perdere terreno in una delle virate a circa 3/4 del lato. Nella prima poppa l’equipaggio completamente italiano attaccava con decisione giungendo alla boa sottovento con un vantaggio di 29′. Il secondo lato di bolina si dimostrava molto impegnativo con una copertura strettissima dell’avversario: nei 22 minuti impiegati per coprire la distanza (ogni lato intermedio del percorso misura 3 miglia nautiche, quello iniziale e quello finale 3,25) fra la boa sottovento e quella al vento i due contendenti portavano avanti una battaglia con ben 21 virate che mettavano a dura prova i muscoli soprattutto dei grinder (fra i quali lo skipper Vincenzo Onorato impegnato in pozzetto in questo insolito ruolo). La fatica veniva premiata con il vantaggio sul giro di boa di 13′ che aumentavano poi a 22′ nel secondo lato di poppa. Il quinto e penultimo lato del percorso iniziava quindi con un vantaggio che però veniva vanificato dalla rottura definitiva della scotta del genoa che costringeva Paolo Cian e l’ingranaggio pressoche’ perfetto dell’equipaggio a compiere una virata che allontanava la barca progettata da Giovanni Ceccarelli dalla rotta ottimale e pertanto anche dalla copertura ottimale dell’avversario. Con freddezza Paolo Cian e i ‘suoi ragazzi’ continuavano la navigazione e, pur affrontando l’ultimo lato in svantaggio, attendevano il momento opportuno nella poppa conclusiva per sferrare con decisione l©ˆattacco che li avrebbe portati a tagliare la linea d’arrivo vittoriosi con un distacco di 4′. Nelle ultime battute inoltre i francesi, nel tentativo di attaccare a loro volta per recuperare terreno incorrevano in una penalità (allontanamento dalla ‘giusta rottà con relativo contatto fra le due barche-Spinnaker francese/volante ‘TIM Mascalzone Latino’) per causa della quale perdevano ulteriore tempo fermando il cronometro a 5’19”. Unanime il commento sia dello skipper Vincenzo Onorato che quello di Paolo Cian: ‘Questo risultato ci rende particolarmente contenti perche’ rappresenta la dimostrazione di quanto bene abbiamo lavorato e che siamo una squadra in grado di confrontarci ad alto livello’. Domani si recupera il ‘volo 6’ in cui le regate erano state riamandate per mancanza di vento, ‘TIM Mascalzone Latino’ incontrerà di nuovo il team britannico ‘GBR’. Mascalzone Latino e i suo team sono in gara con i colori di TIM, l’ unica azienda di telefonia mobile totalmente italiana e sponsor unico della sfida anch’essa totalmente italiana.

sull'autore

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.