Rainbow Fa il Bis nella Seconda Edizione della “regata dei Cetacei

Sul percorso breve, la Rotta dei delfini, trionfa Sur il First 36.7 di Roberto Orsi RAINBOW FA IL BIS NELLA SECONDA EDIZIONE DELLA “REGATA DEI CETACEI”. BARCHE CON LE BANDIERE A MEZZ’ASTA PER LA MORTE DEL SANTO PADRE: CANCELLATI TUTTI FESTEGGIAMENTI PER LE IMBARCAZIONI VINCITRICI Viareggio (3.4.05). Si chiude con la vittoria di Rainbow, nel percorso denominato “La rotta delle Balene”, la seconda edizione de La Regata dei Cetacei. Una prova esaltante dell’equipaggio (composto quasi esclusivamente da velisti di Viareggio tra cui il tattico Francesco Dinelli) a bordo del C&C 61 dell’armatore milanese Gianfelice Rocca che con oggi si aggiudica per la seconda volta il primo posto nella competizione promossa dal Circolo Uisp Vela mare e dal centro di ricerca sui cetacei Ce.Tu.S. di Viareggio. A trionfare con Rainbow anche Sur, il First 36.7 dell’armatore di Montecatini Roberto Orsi, protagonista del percorso breve de La Regata dei Cetacei, denominato “La rotta dei Delfini”. Le gare si sono concluse con le bandiere delle imbarcazioni a mezz’asta in segno di lutto per la scomparsa del Santo Padre. Inoltre sono stati cancellati tutti i festeggiamenti, previsti per la giornata di domenica (ieri), per gli equipaggi vincitori. “Una decisione doverosa – osserva Andrea Parenti, presidente del Comitato organizzatore – in relazione alla tragica scomparsa di Papa Giovanni Paolo II. Purtroppo, per motivi tecnici, non è stato possibile sospendere la manifestazione, ma il nostro pensiero è naturalmente rivolto a questo straordinario personaggio a cui vogliamo rendere omaggio”. Entrambe le gare hanno preso il via sabato alle 10 da Viareggio. Le imbarcazioni impegnante ne “La Rotta dei Delfini” (sul percorso da 50 miglia Viareggio-La Spezia-Viareggio) sono state complessivamente 40, alcune più del previsto poiché le previsioni meteo – in realtà non rispettate – annunciavano burrasca in prossimità dell’isola della Giraglia (verso la quale erano dirette le barche in gara sul percorso lungo) ed alcuni equipaggi hanno preferito non avventurarsi lungo il percorso della “Rotta delle Balene”. In realtà durante la due giorni di manifestazione il bel tempo ha tenuto e la regata ha dato la possibilità a molti equipaggi di avvistare delfini soprattutto nel tratto lungo costa tra Viareggio e La Spezia. In prossimità dell’isola del Tino (di fronte a La Spezia) dove era posizionata la prima boa della competizione un calo di vento ha rallentato le barche in gara. Quelle partecipanti alla competizione sul percorso “La Rotta delle Balene” hanno avuto qualche difficoltà anche tra l’isola del Tino e la Giraglia per colpa di sacche di bonaccia e salti di vento che hanno reso più impegnativa la competizione, soprattutto durante la notte. E proprio a notte fonda (alle 3.10 di domenica) Rainbow ha passato la Giraglia in testa al gruppo di barche impegnate sul percorso lungo, proseguendo, praticamente in solitaria, il resto della gara, e tagliando il traguardo alle 13.17 dopo oltre 27 ore di navigazione. La barca di Rocca ha distaccato tutte le altre, lasciando indietro Ireal, il Comet 45S di Alberto Pagliaro (lo scorso anno arrivato terzo) che ha raggiunto la boa di Viareggio alle 15.51 di ieri, e Antares, l’IMX 40 del team dello Sport velico Marina Militare (arrivato al traguardo alle 16.02). Per quanto riguarda la gara sul percorso breve, “La Rotta dei Delfini”, il primo a tagliare il traguardo, sabato sera, è stato come detto il First 36.7 di Roberto Orsi che ha raggiunto la boa posizionata di fronte all’imboccatura del porto di Viareggio alle 18.28. Subito dopo di lui sono arrivati Rorolima di Vico Carommi, armatore di Sestri Levante che con la sua barca classica in legno varata dai cantieri Sangermano ha tagliato il traguardo alle 18.52 e 15 secondi, appena 20 secondi prima della terza classificata, e cioè Coconut il Dufur 34 dell’armatore viareggino Francesco Sodini. Del gruppo di 40 barche partecipanti alla regata sul percorso “La Rotta dei Delfini” l’ultima a raggiungere Viareggio (alle 2,20 di domenica notte) è stata Carsulae, un Sun Odissy 35 condotto dalla skipper Flavia Balestra (istruttrice di vela presso il Circolo Uisp Vela Mare). Con lei a bordo il più piccolo partecipante alla Regata dei Cetacei: un allievo del Circolo Uisp Vela mare di appena 8 anni. Le classifiche overall dei due percorsi della Regata dei Cetacei “La Rotta dei Delfini” (solo i primi 10 in classifica overall) 1) Sur, First 36.7 armatore Orsi Roberto 18.28 2)Rurolima, barca clasica in legno cantiere Sangermano armatore Carommi Vico 18.52.15 3)Coconut, Dufour 34, armatore Sodini Francesco 18.52.35 4)Pisolo 5)Zefiro 6)Shadow 7)Nalu 8)Agamennon 9)Birba 10)Glaucopis “La Rotta delle Balene” (solo i primi arrivati nella classifica overall) 1) Rainbow, C&C 61, armatore Rocca Gianfelice 13.17 2) Ireal, Comet 45S, armatore Pagliaro Roberto 15.51 3) Antares, Imx 40, Spot Velico Marina Militare 16.02 4) Nisida, ULDB 53, armatore Dario Boiocchi 16.04 5) Gin Dry Grand Soleil 46.3, armatore Franco Denadi 16.30 Le classifiche complete verranno fornite in occasione della premiazione della Regata dei cetacei, in programma il prossimo 9 aprile presso gli stand della Festa della Vela sul lungomolo del Greco.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.