Rally Raid Diporto Competition

La competizione motonautica finalmente aperta a tutti con il Campionato Rally Raid Diporto Competition Dopo il grande successo della prima tappa a Viareggio sabato 17 e domenica 18 maggio, un altro week-end all’insegna del mare e del divertimento con il Trofeo Sud Italia nel porto di Trapani, sabato 21 e domenica 22 maggio Un week-end all’insegna della competizione in mare, con una novità assoluta nelle gare motonautiche: l’apertura delle iscrizioni a tutte le imbarcazioni dai 6 ai 14 metri che vogliano provare il brivido della sfida fra le onde. Diportisti, amanti del mare ed appassionati di nautica per la prima volta hanno potuto partecipare ad un vero campionato basato su prove di regolarità, organizzato da MaReventi s.r.l., società di promozione ed organizzazione di manifestazioni sportive, in collaborazione con FIM, Federazione Italiana Motonautica. Dal grande successo ottenuto dalla “Viareggio-MonteCarlo-Viareggio”, il raid motonautico di regolarità che costituisce uno degli appuntamenti nautici più importanti e conosciuti a livello internazionale, arrivato quest’anno alla sua quinta edizione, nasce l’idea del primo Campionato Rally Raid Diporto Competition, per sviluppare un nuovo modo di vivere la motonautica, uno degli sport più avvincenti ed emozionanti, dove il confronto tra uomo, mezzi e natura raggiunge la sua più alta realizzazione. Si tratta di un campionato di regolarità, in cui ciascun equipaggio, prima della partenza, dichiara alla giuria la media di navigazione prescelta. Lungo il percorso una serie di controlli segreti e palesi confrontano i tempi teorici con quelli reali, attraverso i plotter forniti da Techmarine con software Jeppesen Marine e cartografia C-Map by Jeppesen. Il Campionato FIM-RRDC è destinato a tutti i proprietari d’imbarcazioni (gommoni, natanti, scafi da 6 a 14 mt), senza necessità di alcun particolare allestimento, nel rispetto delle norme, della navigazione e dell’ambiente, con l’obiettivo di sviluppare momenti di aggregazione e competizione, con un’attenzione particolare all’ecologia, collaborando per la corretta gestione dei mezzi a motore a contatto con il mare, e al sociale, dimostrando la possibilità di una completa integrazione con il mondo dei diversamente abili che possono gareggiare al pari degli altri partecipanti. Il Campionato è iniziato il 17 e 18 maggio a Viareggio, con una grande partecipazione nonostante il brutto tempo. Le imbarcazioni si sono date battaglia in mare per due giorni consecutivi, divertendosi e sfidandosi tra le onde e…tra la pioggia. L’entusiasmo è stato straordinario per essere una competizione tra diportisti e gli equipaggi sono rimasti piacevolmente soddisfatti del fine sep timana all’insegna dell’amore per il mare. Quattordici gli equipaggi iscritti a cui sono stati richiesti come unici requisiti l’amore per il mare e la voglia di divertirsi con il brivido della sfida. I partecipanti si sono cimentati in quella che per molti di loro è stata la prima competizione motonautica con grande voglia di mettersi in gioco e di portare a termine i percorsi conquistando la vittoria, mantenendo sempre alto lo spirito di aggregazione che caratterizza il Campionato, per vivere insieme momenti indimenticabili all’insegna del divertimento e del contatto con la natura. La classifica finale, sommando le penalità di entrambe le gare, ha visto primo l’Azimut “Ippocampo” di Manai e Vecoli, ai quali è stato donato un plotter cartografico Techmarine con software C-Map by Jeppesen, seguiti dall’equipaggio Galimberti e Sciortino con un Master Monfellato. Sul terzo gradino del podio, Focchi e Croze con il gommone “Focchi”, che ha ottenuto il premio speciale per il 1° gommone classificato. Il premio speciale per il 1° conduttore diversamente abile classificato è stato vinto da Gianluca Tassi che ha gareggiato su un Bertram 38. ” Sono un amante di tutti gli sport – dice il Signor Tassi dopo le gare – e sono contento di partecipare a questo campionato anche per dare un segno a tutti i ragazzi come me che, essendo obbligati a star seduti su una carrozzina, si precludono tante emozioni che invece sono importanti e soprattutto possibili. Ringrazio gli organizzatori per aver creato un nuovo modo di vivere la competizione in mare ed avermi dato la possibilità di divertirmi e di emozionarmi in questi due giorni meravigliosi.” Classifica finale Trofeo Nord Italia. Viareggio, Domenica 18 maggio (gara 1 + gara 2): 1 – Manai – Vecoli AZIMUT 2 – Galimberti – Sciortino MASTER 3 – Focchi – Croze FOCCHI 4 – Lamanna – Landucci FAIRLINE 37 5 – Antichi – Simonetti UNIESSE 42 6 – Tassi – Cantù BERTRAM Il 21-22 giugno si è svolta la seconda tappa del Campionato con il 1° Trofeo Sud Italia nella bellissima città siciliana di Trapani. La base operativa che ha ospitato le gare è stata la Marina Arturo Stabile che, dopo quasi 3 anni dalla sua inaugurazione, è già stata location di molteplici regate quali America’s Cup – Louis Vuitton Acts 8 & 9 e Bmw Sailing Cup. Il porto di Trapani viene considerato il centro del Mediterraneo, grazie ad una posizione equidistante dal canale di Suez e dallo stretto di Gibilterra. Ben riparato da tutti i venti e classificato come scalo commerciale di interesse nazionale, è da sempre considerato come uno degli scali più sicuri del sud Italia. La Marina Arturo Stabile è uno dei porti turistici tra i più moderni ed apprezzati della costa trapanese. Tredici gli iscritti al Trofeo Sud Italia. Le imbarcazioni sono arrivate in banchina sabato mattina per l’iscrizione degli equipaggi e degli scafi partecipanti, le operazioni di verifica sportiva e tecnica e l’installazione del plotter cartografico a cura dell’organizzazione. Dopo il briefing, è iniziata la gara del sabato nello splendido mare della Sicilia, dove le imbarcazioni si sono date battaglia per circa 3 ore. La domenica mattina gli scafi sono partiti per la seconda gara con premiazione finale nel primo pomeriggio. I percorsi hanno avuto una lunghezza di circa 40 miglia da percorrere nel pieno rispetto dei tempi, delle distanze, dei controlli palesi e segreti, delle medie dichiarate, della rotta, del regolamento, della tabella di marcia e delle norme della navigazione. Nella prima gara del sabato, lo Stama 37 del cantiere Stabile ha conquistato il primo posto. Nell’equipaggio Maurizio Stabile e l’Assessore allo sport del Comune di Trapani Roberto Costanza, i quali hanno partecipato anche al raid di fama mondiale Viareggio-MonteCarlo-Viareggio che si è svolto a fine maggio. Secondo il Focus 25 del Cantiere Aletta Mare e terzo lo Scarab 35 di Wellcraft. La classifica è stata stilata dai responsabili tecnici di MaReventi e delle aziende che si sono occupate della rilevazione tramite GPS cartografici: Techmarine, che ha fornito i plotter installati sulle imbarcazioni in gara, all’interno dei quali è stato inserito il programma creato da Jeppesen Marine con tecnologia cartografica C-Map by Jeppesen. Nella seconda ed ultima gara disputata la domenica mattina, i primi due equipaggi in classifica si sono dati battaglia per conquistare il gradino più alto del podio ed alla fine Castiglione e Buzzitta sono stati dichiarati vincitori assoluti di tappa con il loro Focus 25 del cantiere Aletta Mare. Classifica finale Trofeo Sud Italia. Trapani, Domenica 22 giugno (gara 1 + gara 2): 1 Castiglione – Buzzitta ALETTA MARE – FOCUS 25 2 Stabile – Gugliandolo STABILE – STAMA 37 3 Bonura – Serse WELLCRAFT – SCARAB 35 4 Miceli MICELI – BWA 7.40 5 Alga – Gugliandolo STABILE – STAMA 28 6 Corso – Spanò MAR SEA – 120 SF 7 Puccio – Puccio STABILE – STAMA 33 8 Baglio – Baglio ASCARI – PRESTIGE ONE 24 9 Talamo – Aruta TECNOLEGNO YACHT – NAUMACOS 26 10 Butera – Butera STABILE – STAMA 33 Sono inoltre stati distribuiti alcuni premi speciali previsti dal regolamento del Campionato, fra i quali il primo gommone classificato, il cantiere con più barche iscritte alla manifestazione e il conduttore più giovane. Per la tappa di Trapani, gli organizzatori ringraziano il Comune di Trapani, ed in particolare l’Assessore all’identità culturale ed alla promozione del territorio Roberto Costanza, e lo staff del Marina Arturo Stabile. Il 13 e 14 sep tembre verrà disputata la terza ed ultima tappa del campionato 2008 con il Trofeo Adriatico nel porto di Bellaria. Il Campionato Rally Raid Diporto Competition si propone come appuntamento annuale nel tempo, per crescere sempre di più e far conoscere ed amare le gare di regolarità in giro per tutto il territorio nazionale. La collaborazione con la Federazione Italiana Motonautica nasce infatti per ampliare i confini dello sport motonautico verso nuovi obiettivi e nuove sfide, all’insegna del progresso tecnologico, tecnico e culturale.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.