Riviera di Rimini Vince nella Coast To Coast

Riviera di Rimini conquista la vittoria nella Coast to Coast. Nella seconda tappa di ritorno a BLURimini il monoscafo romagnolo stacca ancora la rivale Veliki Viaharnik. Ottima prestazione di Magoo VVF, giunto in terza posizione condotto dalriminese Mazzotti. Il nazionale laser 4000 ai comaschi Dragonetti e Brambilla. I risultati della Coppa Tamburini Snipe e Di Lorenzo Trophy. La “Coast to Coast” parla ancora riminese. Il 60′ Riviera di Rimini conferma la sua performance adriatica con una vittoria anche nella seconda “tranche” di gara, da Novigrad (Croazia) a Rimini. L’imbarcazione condotta da Stefano Raspadori ha tagliato la linea del traguardo questa mattina alle ore 4.29, con più di un’ora di distacco sul suo diretto avversario, lo sloveno Dusan Puh, sul Wor 60′ Veliki Viharnik. “La regata è stata abbastanza difficile da gestire – ha spiegato Stefano Pelizza, navigatore di Riviera -. Inizialmente ce la siamo giocata come in una mathc race. Durante la notte, quando è arrivato il vento da nord-est, li abbiamo lasciati dietro fino all’arrivo. Direi che alla fine cio’ che ha deciso sono state più le scelte tattichele manovre, che le singole velocità delle imbarcazioni”. Terzo, dopo circa 3 ore e mezzo, il dieci metri Magoo VVF condotto dal riminese Daniele Mazzotti, che con un’ottima prestazione ha preceduto di quasi un’ora l’altro Wor 60′, il pesarese Chica Boba. “Dopo 15 miglia dalla partenza da Novigrad – ha detto Mazzotti – siamo entrati in una perturbazione annunciata, che ci ha regalato pioggia e vento a non finire, quest’ultimo con punte di 36 nodi. Abbiamo letteralmente volato, toccando velocitˆ introno ai 17/18 nodi, grazie anche all’onda favorevole che ci ha permesso di planare come un surf”. Oggi pomeriggio alle ore 18.30, nelle sale del Club Nautico Rimini si è svolta la premiazione, alla presenza del Neo-Sindaco di Rimini, Alberto Ravaioli, e del Sindaco di Novigrad, Sergio Stojnic. Per Riviera di Rimini questo è il terzo successo consecutivo della stagione dopo le vittorie alla Roma per 2 e alla Portofino-Capri. Laser 4000: Il campionato nazionale Open di classe ha avuto tra i suoi protagonisti i comaschi Luca Dragonetti e Paolo Brambilla. I due si sono imposti nettamente sui loro concittadini Caresani-Negri, con tre primi e due secondi posti. Più staccati i gardesani Colombi-Bareenghi e gli altri comaschi Bacci-Ghezzi, che hanno concluso rispettivamente terzo e quarto. Coppa Tamburini Snipe: Il commodoro Giorgio Brezich, in coppia con Lucio Penso, dimostra ancora una volta che, in barca a vela, la classe non è acqua. L’arzillo ultrasettantenne triestino ha ancora una volta messo in riga i “giovani”, chiudendo il campionato in prima posizione, seguito dal duo Calliari-Calliari. Terzi e quarti gli equipaggi Longhi-Papa e DemattŽ-Cavallari. Solo dodicesimi i riminesi De Carolis-De Carolis, che hanno avuto qualche problema con le condizioni meteorologiche che hanno caratterizzato questo fine sep timana. Di Lorenzo Trophy (Lightning): Il trio Roccheggiani-Heckman-Bozzi, si riconferma anche quest’anno a BluRimini come il migliore. I velisti di Falconara Marittima hanno chiuso il trofeo in prima posizione assoluta, seguiti da Rustichelli-Rossi-Garzi.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.