SEATEC 2014 prende il largo

Inaugurata dal presidente della Toscana Enrico Rossi, la dodicesima edizione offre l’immagine di un sep tore che ha mantenuto tutte le potenzialità delle sue aziende. Il presidente della regione Toscana Enrico Rossi, ha tagliato il nastro inaugurale di SEATEC 2014 il Salone internazionale di tecnlogia e design per le imbarcazioni che si tiene a CarraraFiere dal 5 al 7 Febbraio. Accompagnato dal Sindaco di Carrara Angelo Zubbani con Fabio Felici e Paris Mazzanti, presidente e direttore di CarraraFiere, Rossi ha poi compiuto un lungo giro fra gli stand del salone, dove sono presenti 448 marchi di cui 153 stranieri da 26 paesi diversi. È stata una presa di contatto che ha permesso al presidente di intrattenersi con gli espositori e di avere una visione molto dettagliata non solo di quanto viene presentato nel salone ma anche delle valutazioni degli imprenditori presenti. “La Toscana è, e resta, una regione leader nel sep tore della nautica – ha detto tra Rossi incontrando la stampa – e nonostante la crisi, che non risparmia nessuno, il sep tore mantiene sulla nostra costa il suo cuore internazionale. Importanti cantieri navali, che producono gli yacht più belli del mondo, una rete dei porti sempre più competitiva e un indotto qualificato e innovativo sono la nostra forza. Questa edizione di SEATEC offre l’immagine di un comparto che guarda al futuro con la convinzione che si possa invertire la tendenza puntando sulla valorizzazione dei saperi radicati e su un know how che rende vincente il territorio. La regione continuerà a restare vicina e guardare con la massima attenzione questo segmento del made in Italy che, attraverso i suoi imprenditori ci ha dato l’impressione che si possa invertire la tendenza degli ultimi anni.”. Il comparto, infatti, sta riacquistando competitività e la fiera torna a crescere attirando aziende e operatori esteri in delegazione. I gruppi più numerosi di aziende straniere presenti provengono da Croazia, Danimarca, Finlandia Francia, Germania, Grecia, Giappone, Malta, principato di Monaco, Olanda, Norvegia, Polonia, Russia, Slovenia, Svezia, Svizzera, Gran Bretagna e Stati Uniti. Il clima positivo è stato sottolineato anche dal sindaco di Carrara rilevando che ” le aziende non hanno solo dimostrato capacità di tenuta ma pensano al rilancio e questo e questo è particolarmente importante perché l’economia del mare ha un ruolo rilevante nel nostro territorio e, proprio in questi giorni, si stanno attuando passi in avanti decisivi per la realizzazione di progetti e strumenti importanti come il Water front e il Piano Regolatore Portuale che daranno una spinta importante al comparto locale”. Uno spazio espositivo è dedicato, nell’ambito di SEATEC anche alle startup: quattro realtà che presentano nuovi progetti al servizio della nautica da diporto e che rappresentano il forte orientamento all’innovazione e alla ricerca che ha sempre caratterizzato il salone. La complessità del sep tore si percepisce dai tanti prodotti innovativi, dai materiali ai software di gestione più avanzati e sofisticati, da nuovi motori elettrici alle ultime novità nel campo della strumentazione elettronica, da soluzioni green sempre più potenti e affidabili ai sistemi di generazione più efficienti. “SEATEC non è solo una grande vetrina espositiva e un’opportunità di business ma anche una grande opportunità di conoscere e valutare le innovazioni prodotte dalle aziende – dice il presidente di CarraraFiere, Fabio Felici – e, in questo senso, il salone è un grande “motore” non solo per il territorio ma anche per il comparto. Avere percepito, nei contatti con gli operatori, un clima nuovo ci permette di lavorare con una visione ancora più positiva per lo sviluppo della manifestazione”. SEATEC si tiene unitamente a Compotec (Compositi e tecnologie correlate) e a YARE (Yacht After Sales & Refit Experience) l’area dedicata alla sezione refitting in cui le aziende espositrici hanno la possibilità di incontrare gli oltre 110 comandanti in visita al Salone ma anche al sistema della nautica toscana, con i quali sono stati pianificati incontri B2C. Le delegazioni di operatori esteri, organizzate in coordinamento con ICE, Toscana Promozione e CCIAA di Lucca, vedranno complessivamente la presenza programmata di oltre 70 buyers internazionali che, oltre a visitare la fiera, parteciperanno ai “B2B” con gli espositori. Questa presenza così ampia di aziende e operatori italiani e stranieri diventa il contesto ideale nel quale realizzare iniziative e convegni. Il programma della seconda giornata è, come sempre ricchissimo di eventi. Il programma completo può essere consultato online su www.sea-tec.it . Fra gli appuntamenti di maggior rilievo il convegno dedicato al design e ai nuovi materiali che possono essere utilizzati per un’effettiva riduzione dei costi con attenzione alle tecnologie, materiali, sistemi, i più consoni al processo di produzione seriale un basso impatto, risparmio energetico, riciclo o smaltimento a fine uso. Coordinerà i lavori Massimiliana Carello del Politecnico di Torino. I lavori inizieranno alle 10.30 nella sala eventi Compotec. Sono previsti interventi di relatori italiani e stranieri. ALLE 10, 30 NELLA SALA BERNINI È IN PROGRAMMA IL CONVEGNO “DESIGN EMATERIALI COMPOSITI. LO STATO DELL’ARTE Il prologo sul tema Parcheggiare in cielo sarà affidato a Marco Maiocchi mentre Decio Carugati sarà il moderatore. Sono programmati interventi di Michael Robinson (ED Design), Gianluigi Creonti (Crossfire), Giulio Cappellini,: Architetto – Designer – Art Director Marco Generali dello Studio V12 Design, Eliana Lorena: Storica del Design e Designer dei materiali e Francesca Valan: Insegnante di Progettazione del Colore.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.