SEATEC apre una grande edizione

Sono 486 i marchi presenti a CarraraFiere per la 13° rassegna internazionale di tecnologie, subfornitura, elettronica e design per yacht, navi e vela che si tiene dal 4 al 6 febbraio assieme a Compotec, salone di materiali e tecnologie correlate e YARE dedicata al refitting con la partecipazione di oltre cento capitani e yacht manager, buyers stranieri e startup delle innovazioni. Fitto il programma di appuntamenti tecnici e gli eventi nell’area Abitare il mare. Inaugura, alle 11.30, l’assessore regionale Emmanuele Bobbio.

Carrara, 3  febbraio 2015

Con 486 marchi (+8%) rispetto al 2014, di cui 176 stranieri +(15%), provenienti da ventinove Paesi (in aumento rispetto al 2014) SEATEC (SEA TECHNOLOGY & DESIGN) che si apre domani mercoledì 4 febbraio a CarraraFiere (fino a venerdì 6), si conferma come la fiera di riferimento internazionale per chi si occupa di componentistica, meccanica e motori, sistemi di propulsione, elettronica e domotica, materie prime e lavorate, progettazione e design per navi, imbarcazioni a vela e yacht. (www.sea-tec.it)

Sarà Emmanuele Bobbio, assessore regionale a Scuola, Formazione, Ricerca e Università, a inaugurare (ore 11.30 area centro servizi ingresso da Viale Maestri del Marmo) SEATEC tredicesima edizione e appuntamento internazionale per gli operatori professionali che possono trovare il meglio che le imprese dell’industria  nautica e navale hanno da offrire con una qualità unica: il 100% di qualità nel cuore del made in Italy.

“Un sep tore tradizionalmente importante e strategico per l’economia toscana – sottolinea l’assessore Emmanuele Bobbio – che il governo regionale conferma di voler sostenere nella piena consapevolezza di quanto prestigiose siano le nostre eccellenze in tutto il variegato comparto qui rappresentato: valorizzare il capitale umano, puntare su scelte d’innovazione, investire sulla ricerca sono le premesse giuste per aiutare i vostri sforzi di sempre migliore presenza nel mercato globale. Lasciatemi anche aggiungere una sottolineatura sull’importanza della formazione: con la recente riforma del sistema toscano, riteniamo di aver messo basi solide che proprio nella nautica e nei sep tori correlati potranno agevolare gli sforzi per un nuovo percorso di sviluppo che possa offrire, soprattutto ai giovani, sbocchi occupazionali e spazi di nuova imprenditorialità”

Particolarmente significativa la partecipazione di marchi stranieri, ben 176 fra i quali spiccano le presenze da Paesi di riferimento nel campo della nautica come Stati Uniti e Inghilterra (ben 27) ma anche da Germania Francia Olanda Finlandia Svezia e Norvegia oltre che da Canada, Spagna Turchia, Belgio, Polonia e Corea.

“Inauguriamo una rassegna che si presenta con un incremento significativo di marchi presenti sia italiani sia esteri. Lo consideriamo un segnale particolarmente importante per un sep tore che rappresenta al meglio il made in Italy – commenta Fabio Felici presidente di CarraraFiere – che si dimostra capace di rispondere alle sfide attraverso qualità del prodotto, innovazione e capacità delle nostre aziende di competere sui mercati internazionali dove la committenza sceglie privilegiando proprio di questi elementi”.

I numeri, diffusi nel convegno di apertura di YARE (Yacht After sales & Refit Experience) dimostrano come, soprattutto nel sep tore dei grandi yacht, le aziende italiane siano capaci di competere. Il 2014 è stato molto complesso per la cantieristica di sep tore a livello globale con un primo semestre problematico e una chiusura d’anno molto positiva che porta a 412 unità il portafoglio complessivo. Nel mondo sono ben 862 i cantieri che hanno realizzato almeno uno yacht oltre i 30 metri, ma di questi solo 275 hanno consegnato uno yacht negli ultimi dieci anni; fra questi gli italiani sono ben 54 e le nostre aziende hanno consegnato nel 2014 ben 66 grandi imbarcazioni. Il comparto della nautica rappresenta, in Italia, uno dei pochi sep tori dove la filiera di produzione della subfornitura, dei servizi e del design riescono a esprimere il sapere, l’eccellenza e la competenza delle piccole come delle grandi aziende. La vicinanza con i cantieri che rappresentano l’eccellenza nella costruzione dei Super yacht fanno di SEATEC il contesto ideale per una rassegna specializzata del sep tore in un complesso che un’area di Carrara (nel complesso di CarraraFiere), a metà strada tra Livorno e Genova, un’area che comprende i distretti di Viareggio e Pisa, sedi dei cantieri nautici più prestigiosi al mondo, leader indiscussi nella produzione di grandi unità e sinonimo di qualità riconosciuto a livello globale.

A Seatec, è abbinata la 7.a edizione di Compotec, la rassegna internazionale dei compositi e delle tecnologie correlate che quest’anno conta 93 marchi, di cui 63 italiani e 30 stranieri. E’ l’unico evento trade in Italia dedicato a questo sep tore con un mercato cresciuto in misura significativa negli ultimi anni per quanto riguarda varie branche di applicazione, grazie allo sviluppo e la messa a punto di nuove tecnologie e alle eccellenti proprietà meccaniche dei compositi in rapporto a peso, durabilità, versatilità. Espongono a Compotec le aziende leader (produttori, distributori) ma anche università, istituti di ricerca enti e associazioni che contribuiscono a creare un’offerta di alto profilo che vede fra gli espositori anche tredici giovani imprese che presentano le loro innovazioni.

Seatec ospita anche la 5° edizione di Yare (Yacht After sales & Refit Experience) alla quale partecipano 30 prestigiosi marchi per l’evento dedicato al refit, comparto sempre più strategico per l’intera industria nautica italiana. Gli espositori di Yare sono aziende che si occupano di service: yacht agencies, broker, crew managers, registri di bandiera, cluster del refit, imprese di servizi. Protagonisti di YARE nel corso degli eventi che si tengono tra Viareggio e Marina di Carrara, comandanti e yacht manager di super e mega yacht (sopra i 24 mt.) invitati per incontrare le aziende partecipanti nelle due giornate dedicate agli incontri B2C – Meet the Captain.

Anche per l’edizione 2015 SEATEC organizza il “Med Village”, un’area dedicata al sistema di produzione di yacht nel bacino del Mediterraneo e riservata alle imprese (componentistica, marine e porti turistici) dei paesi che vi si affacciano.

Il valore commerciale e culturale di SEATEC viene rafforzato da, workshop, conferenze e seminari che arricchiscono l’offerta espositiva, assieme agli eventi di “ABITARE IL MARE”, contenitore di appuntamenti e convegni legati ai temi del design. Rivestono un ruolo importante, per il coinvolgimento di aziende e progettisti i prestigiosi premi organizzati nell’ambito della rassegna perché rappresentano un valore aggiunto: il MYDA (Millennium Yacht Design Award) presenta nuovi progetti di designer professionisti e esordienti; Qualitec Technology e Qualitec Design Awards, concorsi riservati agli espositori  per l’innovazione tecnologica e per gli oggetti di arredo che meglio concorrono alle esigenze della vita a bordo. Il valore assoluto di SEATEC è particolarmente elevato perché oltre al momento espositivo, prevede la presenza di numerose delegazioni di operatori esteri che permetteranno agli espositori di poter partecipare a incontri B2B con potenziali buyers stranieri estremamente qualificati.

Info;  orario: Mercoledì 4 e Giovedì 5 dalle 10 alle 18; venerdì 6 dalle 10 alle 17

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.