Sherekan “ruggisce” Agli Europei

Importante conferma per “Sherekan”, la barca barese campione di Italia in carica, ai Campionati Europei della Classe Surprise. Il monotipo armato da Maurizio Cardascio con i colori del Circolo della Vela Bari e il supporto di SEVESO Clima, dopo 7 prove nelle acque del lago di Lugano, ha ottenuto un decimo posto assoluto, piazzandosi primo fra gli italiani in gara. Determinante nel ruolino di marcia il terzo posto ottenuto nella prima prova dall’equipaggio biancorosso, composto da Raffaele De Michele (timoniere), Carlo Castellaneta e Francesco Panella (tailer), Maurizio Cardascio (centrale), Leonardo Dinelli (prodiere). In tutto trentanove le barche in acqua. A vincere il titolo iridato è stato l’imprendibile svizzero Eric Monnin, con 4 vittorie di prova. Ad un solo punto di distacco da Sherekan, undicesima in classifica finale, “Ottobre Rosso”, timonata da Daniele De Tullio (Cv Bari). Tredicesimo Alberto Lategola (Cv Bari), al timone di “5 for F”.  Gli altri pugliesi in gara erano “Artema”, timonata da Mimmo Indelicati (23^), “To be late”, timonata da Giuseppe Pastore (30^), “Blue Runner”, con al timone Paolo Tamburino (32^). E adesso a Sherekan non resta che difendere il suo titolo tricolore, ai campionati nazionali in programma dal 9 al 13 giugno sul lago di Garda. Buone nuove anche per i derivisti del Circolo della Vela Bari. Nell’ultima e decisiva regata di selezione per la classe Equipe, nelle acque di Sistiana (Trieste), l’equipaggio Antonio Bizzarro-Maddalena Rossi ha ottenuto un secondo posto finale che vale la piazza d’onore nella ranking list nazionale nonché la qualificazione ai Campionati Europei, in programma in Polonia nella seconda metà di luglio. Nello stesso periodo in Irlanda scenderanno in acqua i pretendenti al titolo europeo della classe Laser Radial, dove il Circolo della Vela Bari giocherà due delle sue migliori  “carte” con Andrea Air e Claudio Arborea. E non è un caso che il campione mondiale juniores in carica, il francese Jean Baptiste Bernaz, abbia scelto di venire a Bari per rifinire la sua preparazione in uno “stage” appositamente organizzato dai tecnici del CVBari. Continuano intanto anche le regate zonali, palestra indispensabile per il ricco vivaio velico barese. Per il terzo anno consecutivo è stato un equipaggio della Lega Navale Bari  ad aggiudicarsi il Trofeo Skoda, organizzato dal CVBari per le classi 420, 470 ed Equipe. In condizioni meteo pressocchè perfette, serrato il “derby” dei circoli baresi. Ad avere la meglio, proprio nell’ultima prova, è stato l’equipaggio composto da Giorgia Zaetta e Nicol Pavone, davanti  ai rivali del Circolo della Vela Bari,  Campanile-Tattoli.

sull'autore

Nautica Editrice

Nautica Editrice

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Potrai essere aggiornato su tutte le novità sul modo della Nautica.

Grazie la tua iscrizione è andata a buon fine.